Il gioco dei sentimenti (o inganno sentimentale)

Il gioco dei sentimenti identifica una serie di comportamenti utilizzati da chi usa l’inganno in ambito sentimentale al fine di ottenere un puro tornaconto personale.
Chi gioca con i sentimenti, fa innamorare una persona per sesso, denaro o una sistemazione.
Un ragazzo ad esempio potrebbe frequentare una ragazza solo per portarsela a letto illudendola su un futuro insieme.
Una donna potrebbe usare la sua avvenenza fisica o il sesso per sottomettere psicologicamente un uomo e ottenere da lui una sistemazione, il mantenimento o sfruttare i suoi soldi.

Il gioco dei sentimenti (o inganno sentimentale)

I giochi sentimentali sono:

  • il gioco dell’illusione sentimentale, usato per tenere legata a sé una persona illudendola che ci sarà un futuro insieme;
  • il gioco della pausa di riflessione, che si avvale della pausa di riflessione per provarci con un’altra persona senza rischiare di perdere quella attuale, evitando così di nascondere una storia parallela;
  • il gioco dell’inganno, ovvero il fatto di avere una relazione con una persona per ottenere un riscontro di qualunque motivo;
  • il gioco del tira e molla, ovvero il comportamento manifestato da chi lascia il suo partner, sapendo di poter tornare indietro quando vuole a causa della sua incapacità a distaccarsi;

Il gioco dell’illusione sentimentale

Questo metodo di inganno sentimentale consiste nel tenere una persona legata a sé solo per farci sesso.
Nel frattempo si è liberi di vivere la propria vita con assoluta libertà, vivendo relazioni parallele.
Il gioco viene fatto in due modi diversi.
Il primo metodo consiste nell’attrarre e far innamorare l’altro.
Dopodiché lo si continua a vedere senza una relazione ufficiale.
Il rifiuto di un impegno serio come il fidanzamento può essere una conseguenza reale di una profonda delusione, ma spesso viene usato come bugia per tenere in piedi più relazioni in parallelo!
Chi gioca in questo modo ha un partner fisso e al tempo stesso vive altre relazioni, mentre l’altro spera in una relazione futura illudendosi.
Il secondo metodo consiste in un distacco dolce dopo un fidanzamento ufficiale, per spostare il legame in una relazione aperta.
Dopo un po’ che si sta insieme, ci si stacca gradualmente dal partner, dicendo di non riuscire ad amarlo, di essere confusi, di voler stare un po’ da soli e di non riuscire ad avere relazioni serie, sperando che lui/lei resti legato/a sentimentalmente.
Nei giorni successivi al distacco, la forte mancanza dell’ex spingerà chi è stato/a lasciato a riavvicinarsi.
Anche in questo caso nasce una relazione “aperta” tra una persona completamente libera e un’altra illusa.
Per approfondire l’argomento leggi l’articolo corrispondente sul gioco dell’illusione sentimentale.

Il gioco della pausa di riflessione

Il gioco della pausa di riflessione si serve della pausa di riflessione.
Si usa la scusa della pausa di riflessione per poter frequentare nel frattempo un’altra persona e vedere come va.
Uscire di nascosto con una persona mentre si è insieme ad un’altra è più rischioso, bisogna frequentarle entrambe!
Per questo motivo molte persone usano l’alibi della pausa di riflessione.
In questo modo hanno il tempo di frequentarne una sola dedicandole più attenzioni minimizzando il rischio di venire scoperte!
Se la nuova relazione va bene si scarica il partner vecchio, se va male gli si dirà che la pausa è stata utile a capire l’importanza dei propri sentimenti verso di lui, convincendolo che il distacco è servito proprio per rafforzare e prendere coscienza dei propri sentimenti.

Questo gioco è approfondito nell’articolo relativo alle pause di riflessione.

Il gioco dell’inganno

Il gioco dell’inganno è il metodo di inganno sentimentale tale per cui si attrae, si seduce e si frequenta una persona per un tornaconto personale.
Il gioco dell’inganno fa leva sul sesso, sull’attrazione o anche sull’innamoramento al fine di tenere legata a sé una persona per poter ottenere certe cose da lei.
Nel gioco dell’inganno si cerca una relazione per ottenere delle agevolazioni personali che nulla hanno a che fare con la sfera affettiva come una sistemazione, soldi e una vita agiata.
E’ un trucco utilizzato sia dalle donne che dagli uomini.
Le donne, quando vogliono sedurre un uomo, puntano più sul sesso e sull’attrazione.
Gli uomini puntano più sui sentimenti e sull’attrazione globale e cercano di valorizzare e rendere importante la persona che vogliono conquistare.

Per approfondire l’argomento leggi l’articolo corrispondente sul gioco dell’inganno.

Il gioco del tira e molla

Questo gioco sentimentale fa leva sull’incapacità di una persona di distaccarsi da chi l’ha lasciata.
Nel gioco del tira e molla, chi lascia sa di poter tornare dall’ex quando vuole.
Nella realtà quindi si assiste al classico tira e molla, dove una delle due parti lascia, ritorna, lascia, ritorna, provandoci con altre persone e usando l’ex come ruota di scorta.
Per approfondire l’argomento leggi qui.

12 pensieri su “Il gioco dei sentimenti (o inganno sentimentale)

  1. angy

    Lui 54 anni io 46. Soria di 2 anni e mezzo. Inizialmente nei primi 3 mesi lui viveva ancora nella stessa casa coniugale e dormiva con la moglie. Dato il mio out out affitta una casa e ci rimane per circa 1 anno. Va a vivere contro il mio parere in un appartamento sotto quello dove vive la moglie ma pur sempre in parte di sua proprietà. È costruito dai suoi genitori e motivi di affetto e torna a vivere nella casa dove è cresciuto. Accetto. Lui ha 2 figli un maschio di 17 anni e una femminuccia di 9 oggi. Ha un rapporto abbastanza civile con la moglie. Situazione per me pesante perché il fatto che vivano nello stesso stabile e ci vive solo lui e la moglie, le porte rimangono spesso aperte permettendo che moglie e figli vadano e vengano con facilità e lui rimane in contatto con la sua famiglia primordiale. Io ho una figlia di 16 anni al momento attuale che ha un buon rapporto con i figli,dicevano di essere fratelli.
    Lui non è molto affettuoso con lei e io ammetto di avere avuto reazioni scorbutiche nei confronti di sua figlia che spesso era invadente. Ma lo amo. Accetto la situazione.
    Abbiamo avuto vari tira e molla fino maggio di quest’anno ma è sempre stato lui a cercarmi.A maggio l’ennesima discussione e lui non tornando deciso di farmi sentire io chifendogl (ammetto con supplica) di risentirci e di ridefinire la cosa. Riesco ad incontrarlo ma respinge la mia richiesta. Gli invio ancora qualche messaggio ma il giorno dopo alle 8 del mattino mi invia un messaggio dicendomi che aveva un’altra storia. Gli rispondo di essere felice per lui e che tutto questo era una liberazione per me che almeno mi sarei messa l’anima in pace. Cancello tutti i numeri e gli scrivo una meil per dirgli che comunque. Mia figlia mi aveva confessato che gli fosse stato sempre antipatico. Lui risponde che è reciproco.
    Io sparisco tutta l’estate e non mi faccio sentire. Estate piena di tristezza ma resisto. Leggo sui siti che bisogna resistere. Con dolore ma riesco. A luglio lui mi invia una meil nella quale mi accusa di avere rovinato tutto e che sono dotata stupida ad avergli confessato di mia figlia. Mi dice che è felice senza di me.
    Non rispondo alla sua provocazione (e non sapete quanto mi è costato). Ma io ho una grande famiglia d’origine che mi sostiene e mi faccio forza. Mi consigliano di non rispondere e obbedisco.
    Ad agosto mi parte un messaggio su whatsapp versodi lui. Una banalissima “c” mentre era in linea e mi risponde subito con un punto interrogativo. Vorrei evitare di date seguito al dialogo ma gli chiedo come sta e altrettanto chiede lui di me. Porto immediatamente la discussione sul figlio grande che ha fatto un esperienza all’estero come mia figlia e voglio sapere come eè andata.
    La discussione molto civile si chiude poi con un saluto.
    Il giorno dopo mi invia un messaggio nel quale mi dice che le mie cose rimaste a casa sua gli danno strane sensazioni (immagino in senso buono) ma non rispondo ancora una volta.
    Mi ricontatta così ancora con altre scuse alle quali rispondo in maniera fredda (la mia fiducia potete capire dove è finita!) Ma vedo che lui passa a cose pesanti offendendomi e cercando i nostri ragazzi. A quel punto segue una mia meil nella quale gli dico quello ho provato questa estate ma che doveva smettere di farmi sentire in colpa usando i nostri figli aggiungendo che si godesse la sua muova storia che dato che era all’inizio era nel periodo migliore del rapporto.
    Mi fa chiamare dalla figlioletta a casa per farmi ringraziare di un regalo che le ho lasciato nella cassetta delle poste un giorno che passavo nella sua città. Mi metto a piangere per la forte emozione.
    Non mi faccio più sentire ma lui continua con i suoi messaggi che comunque non hanno più risposta da qualche giorno. Forse gli è andata male la storia e ora vorrebbe tornare indietro. Ma io ho perso la fiducia sebbene ne sia ancora innamorata. Grazi per avermi ascoltato. Cordiali saluti angy!

    Replica
  2. angy

    7 giorni fa si fa risentire. Dice che è nella mia città. Io sono al lavoro e acconsentì che venga a prendere il caffè che mi ha chiesto di invitargli sul mio posto di lavoro. Sono 3 mesi che non lo vedo. Gli chiedo dei ragazzi e….della nuova storia……mi risp. i ragazzi stanno bene ma che non è venuto per parlare della sua fidanzata. Riesco poi a strappargli che non ha nessuna storia e che ha detto una bugia per staccarsi da me.( Forse stanco dei litigi?). Dice che è depresso e ha bisogno di vedermi. Di vedere un’amica (sigh!)….strabuzzo gli occhi e gli dico che ha sbagliato indirizzo. Insomma piange e se ne va piangendo….(mah!)…chiede di vederci il giorno dopo ma io per impegni di lavoro rinvio di altri 2 giorni. Aspettandomi che poi tanto non sarebbe venuto. Detto fatto. La mattina del giorno prima rispetto all’appuntamento invia un messaggio dicendo che forse aveva difficoltà a venire il giorno dopo. Mi arrabbio e invio riposta dopo 3 quarti d’ora è: Non volevo incontrarti infatti. Non sapevo come dirtelo. Non permetto a nessuno di togliere serenità alla mia vita alla luce di quello che ho visto in te in mezz’ora e non avevo visto in 2 anni. Sono felice ora.
    E aggiungo di non usare più il mio numero di telefono. Mi risponde di state tranquilla.
    La sera mi invia altro messaggio da un altro cellulare scrivendo: Volevo riprovare … Buona fortuna … Cancello il tuo numero anche da questo cellulare.
    Non rispondo alla provocazione. Lascio cadere la cosa ma sono sicura che la cosa non finisce qui.
    (Colpito e affondato!). Ieri sera altro SMS: penso continuamente a cosa hai visto in mezz’ora che non hai visto in 2 anni. (Evidentemente affondatoa non morto!) e altro SMS a seguire: vado a riflettere al (nome locale). Si trova quindi di nuovo nella mia città ma non accetto la provocazione. Non vado. Secondo me vuole lasciare a me la decisione di essere andata in quanto non segue invito a raggiungerlo. E segue SMS: sono nel locale dove bevevo la birra con te….sono solo….che strano….
    Si farà altri 100 chilometri senza vedermi.
    Il suo stato su whatsapp è cambiato da: al lavoro a: stand by.
    Io ho invece messo una nuova foto in cui secondo me sono molto carina e ho lasciato intendere che potrei avere una nuova storia. Forse questo lo ha fatto scuotere un po?
    Cosa ne pensate?
    Saluti angy.

    Replica
    1. Fabio

      Ovvio che è scosso. Però sei sicura che lui ti abbia detto realmente una bugia sul fatto di aver avuto una relazione?
      A me sembra disperato, ho paura che voglia tornare con te per non sprofondare nella solitudine dopo un’altra storia andata a male.

      Replica
    2. angy

      Ahahah……questa è una grande soddisfazione per me…..peccato per lui che io abbia acquisito forza per dire NNOO!!!!!!………
      Grazie Fabio….ti faccio sapere gli sviluppi…..un bacio

      Replica
    3. Anonymous

      Ciao Fabio.
      Avantieri mattina (per caso????) lui chiama il mio miglio amico con il quale è pur vero che hanno rapporti di lavoro (quindi una chiamata di lavoro ci sta!) ma alla fine lui gli propone un’uscita prossimamente con i suoi figli e lui con i suoi figli.
      Avviswo il mio amico che non sono d’accordo e che non ci deve minimamente pensare. Credo stia utilizzando le mie amicizie per arrivare a me o per indispettirmi mentre io voglio che venga a parlare direttamente con me. Deve essere eplicito in ciò che vuole.
      Oggi altra sospresa ancora più grande, mia figlia mi dice che questo pomeriggio ha appuntamento con il figlio per accompagnarlo a fare una visita nella mia città.
      Puoi immaginare il mio stupore…..ma ho detto a mia figlia che sono contenta di questo incontro! cosa potevo fare? proibirglielo mi sembra assurdo!
      Credo stia usando i figli e la cosa mi urta parecchio. Continua naturalmente la mia indifferenza……
      Cosa pensi?
      Un caro saluto Angy

      Replica
  3. gionni

    Ciao Fabio,
    leggo il tuo blog da un po. Se me lo permetti vorrei raccontarti brevemente la mia storia ed avere un tuo parere. In pratica, faccio il trasloco in un nuovo edificio ed incontro lei. Parliamo, per conoscerci ed in me scatta qualcosa. Rimango colpito. Questo succede ad ottobre 2012. Non la rivedo più perché lei andrà a fare uno stage in un’altra città. Ci rincontriamo a maggio 2013, una 1° volta per un caso fortuito sulle scale. Lei abita da sola, perché prima c’era il suo ragazzo conosciuto allo stage. Mi invita ad entrare parliamo, dove è stata cosa ha fatto, ed io lo stesso. Qualche giorno dopo viene al mio appartamento e mi chiede di fargli un favore. Accompagnarla a ritirare la sua nuova auto. Da questo nasce tutta la nostra storia. Faccio tutto per lei, le do una mano con la casa l’accompagno al lavoro etc… Ad agosto arrivano i suoi per trovarla e le cose cambiano. Da dire che ci eravamo dichiarati alle rispettive famiglie. Lei in pratica è più scontrosa, fredda, astiosa. Agli inizi di settembre vado via per un corso di aggiornamento. Litighiamo al telefono e ci lasciamo. Tre giorni senza parlare. Poi richiama lei. Quando ritorno, faccio un esame clinico, lei la sera decide di stare con me perché stavo male. Arriva una telefonata di un vecchio amico ( forse ex) ed io alla fine gli faccio una sparata di gelosia. Lei si incazza e va via. Dopo 3 giorni mi dice che ha un ritardo di 2 settimane, e si arrabbia con me perché dice che non me ne sono accorto che lei è cambiata. Per una settimana quasi non ci parliamo. Io che insistevo per parlarle e chiederle se era incinta di persona, quando acconsente di vedermi gliel’ho chiedo. E la sua risposta è: che ho superato il limite. E decide che la nostra storia finisce li. Ovviamente io che sono innamorato vorrei riaverla, ma molti dubbi mi girano per la testa. Ti prego dimmi cosa ne pensi.

    Replica
    1. Fabio

      Tu sei rimasto colpito la prima volta, ma lei?
      Non è che si è messa con te solo per gioco?
      E’ normale la tua domanda se è incinta… è cambiata e ha questo ritardo, potrebbe non essere una coincidenza.
      Poi mi pare molto brava a scaricare le colpe sugli altri… lei si è arrabbiata per il fatto che non ti sei accorto che è cambiata…ma… sei tu quello che se ne doveva accorgere o era lei che doveva confidarsi con te se non era felice?
      Lasciala perdere e guarda oltre.

      Replica
    2. gionni

      Grazie della tua risposta Fabio!
      Anche lei mi disse che era colpita da me. Che quando era allo stage si chiedeva se la pensavo… Più che per gioco io ho il dubbio che si sia messa con me per dimenticare l’ex. E poi come fa, mentre si è in intimità, a dirti ti amo ed invece… Quando mi disse del ritardo, ne parlammo.Io sono senza lavoro e lei si. Quello che mi turba è che non ha voluto dirmi se era incinta o no. Nemmeno 2 giorni dopo che ci siamo rivisti (abitiamo nello stesso palazzo). Perché lei ha voluto che rimanessimo amici. A me non interessa essere amico. Grazie ancora!

      Replica
  4. Anonymous

    Per un anno mi ha fatto il cosiddetto “Love Boombing” ossia tantissimi messaggi tutti i giorni dimostrandosi affettiva e facendomi sentire una persona speciale,illudendomi di poter raggiungere un rapporto vero di quelli che ho sempre desiderato per una vita intera,certi momenti mi sembrano ancora oggi così meravigliosi se li penso con lo spirito che ci mettevo per viverli,ogni secondo della vita per me è unico e speciale che vivo intensamente,sopratutto se lo trascorro con la persona che amo,poi una volta che ha capito il mio arrostimento, mi ha messo nel sacco sapendo che gli stavo dando l’Anima,da qui il radicale cambiamento e guardacaso tutte le cose morali che prima mi infastidivano o che non mi piacevano me le faceva trovare puntuali nel piatto! lei però continuava a ricevere Amore accanito perchè ho combatutto su tutti i fronti per andargli bene e farle capire quanto l’amavo, alla fine un gran litigio con il risultato che ho delapidato ingenti somme di denaro per ritrovarmi con un pugno di mosche in mano dopo quasi due anni…bello vero? devo ancora capire in cosa consista il divertimento…

    Replica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>