La pausa di riflessione in amore

Una pausa di riflessione è un momento di distacco temporaneo della coppia, quasi sempre deciso da uno dei due partner, in modo che chi ha chiesto il distacco possa riflettere in solitudine sulla relazione che sta vivendo per poi prendere una decisione finale.
Le pause di riflessione servono quindi per costruire una situazione “fittizia” di abbandono, anche se realmente ciò non avviene.
Chi ricorre alle pause di riflessionecrede che allontanandosi si possa capire realmente quello che si prova verso una persona, percependo o meno la sua mancanza.

La pausa di riflessione in amore

Una pausa di riflessione viene presa anche per riflettere in solitudine senza influenze esterne (come le continue pressioni dell’altro in caso di problemi di coppia) e quindi per capire se ciò che si sta vivendo insieme al proprio compagno o compagna è realmente ciò che si desidera.
L’allontanamento serve per far chiarezza dentro di sé e per capire se si sta insieme alla persona giusta.

Le pause sono momenti temutissimi perché nella maggior parte delle volte sono l’anticamera dell’abbandono.
Spesso però, chi viene temporaneamente abbandonato fa di tutto per peggiorare le cose.
Vediamo quindi come dovrebbe comportarsi chi subisce un distacco temporaneo.

Come deve comportarsi chi subisce una pausa di riflessione

Chi vive una pausa di riflessione sente il mondo crollargli addosso. Non è più sicuro che i suoi sentimenti possano venire corrisposti e quindi tende a ricercare ossessivamente il partner durante la sua assenza.
Lo scopo di chi chiede una pausa di riflessione è quello di allontanarsi.
Chi si è distaccato ha bisogno di solitudine.
Per questo motivo non ha senso riavvicinarsi. Si peggiorerebbero solo le cose e non si esaudirebbe il bisogno di solitudine di chi ha chiesto il distacco.

Chi vive una pausa di riflessione deve interrompere tutti contatti con chi si è allontanato aspettando che sia lei o lui a farsi sentire.
Nel frattempo deve chiedere a sé stesso chi è il vero responsabile di quello che è successo.
Non occorre farsene un dramma. La storia non è ancora finita e la colpa non è necessariamente di chi è stato distaccato!

Se il/la tuo/a partner ti ha chiesto una pausa, lascia passare qualche settimana e vedi se si fa sentire.
Se non lo fa, dopo questo periodo di tempo, prova tu a risentirlo/a, per sapere se è meglio lasciar perdere definitivamente
.
E poi devi anche tenere conto della durata della pausa.
Se una persona vuole prendersi un distacco di pochi giorni o di qualche settimana è un conto.
Se invece ti chiede un distacco di diverse settimane o di mesi o addirittura a tempo indeterminato è quasi sempre un modo dolce per dirti “tra noi è finita”.
Se stai vivendo quest’ultimo caso, fatti risentire dopo qualche settimana. Se non risponde o non vuole riavvicinarsi a te, la storia è oramai finita al 99% dei casi.

La pausa di riflessione per porre fine ad una storia

In vari forum o blog si leggono spesso le testimonianze di persone preoccupatissime in seguito ad una richiesta di una pausa da parte del loro ragazzo o ragazza.
Il fatto di richiedere al proprio/a compagno o compagna una pausa di riflessione significa che in quel momento (o già da tempo) sussistono dei problemi all’interno della relazione.
Ci sono stati anche dei casi per cui una pausa è stata veramente di aiuto per unire una coppia in crisi, ma  nella maggior parte delle volte, queste pause di riflessione, sono il preludio dell’abbandono.
La pausa di riflessione viene usata per distaccare una persona da sé facendola soffrire di meno.
Chiedendole una pausa la si distacca progressivamente allontanando in un primo tempo il contatto fisico ma senza porre fine alla storia. In questo modo lei manterrà accesa la speranza che la storia non finisce.
Dopo un certo periodo le si dice che i propri sentimenti si sono tramutati in affetto e amicizia e che la storia è finita.
In questo modo chi viene lasciato avverte due colpi meno forti e non un’unica botta.
Questo modo di lasciare una persona viene usato con le persone più emotive e impulsive visto che potrebbero fare pazzie se venissero lasciate.
A mio parere per terminare una relazione è sempre meglio essere sinceri e non usare questi giochetti.

Il gioco della pausa di riflessione

Le pause di riflessioneperò vengono anche utilizzate in modo subdolo. E qui occorrerebbe riflettere molto.

La pausa di riflessione serve per proteggere chi chiede il distacco, se la usa per provarci con un’altra persona, tenendo l’ex come ripiego.
Faccio un esempio di come potrei fare a puro titolo informativo.
Mettiamo che io stia insieme ad una donna innamoratissima di me. Dopo poco tempo conosco una ragazza più avvenente che si dimostra interessata.
Io voglio bene alla mia ragazza ma sento di non esserne più innamoratissimo.
L’altra mi piace ma non sono sicuro se mi troverò bene insieme a lei. Come posso fare?
So quel che lascio, ma non so quel che trovo quindi decido di non lasciare la mia ragazza.
Se comincio una relazione parallela rischio di venire scoperto da entrambe. Una di loro potrebbe mandarmi degli sms o chiamarmi mentre sono con l’altra.
Per non rischiare e allo stesso tempo per non perdere la mia fidanzata le impongo una pausa di riflessione, dicendo di non essere più sicuro dei miei sentimenti verso di lei.
Le impongo qualche settimana di solitudine dicendole che ho bisogno di capire se mi manca e se sento il bisogno di restarle accanto.
Ora ho il via libera con l’altra. Non rischio più che la mia fidanzata mi chiami o che mi mandi i messaggi mentre passeggio mano nella mano con la nuova ragazza o se lei ha casualmente il mio telefono in mano!
Dopo aver frequentato questa nuova ragazza per un po’, prendo la mia decisione finale.
Se lei mi piace mi fidanzo con lei e lascio la mia fidanzata attuale.
Se lei non mi piace ritorno dalla mia vecchia fidanzata. Le dico che durante la sua assenza ho riflettuto sulla nostra storia e sui miei sentimenti. Le confido che questo distacco mi ha fatto capire che lei è veramente importante per me e che non vorrò mai perderla. Lei sarà tutta contenta di avermi di nuovo tra le sue braccia!
Quindi ho usato la pausa di riflessione come pretesto per avere un’altra relazione amorosa o per sostituire la mia fidanzata, anche se è andata male.

La mia fidanzata quindi è stata presa in giro da me con la scusa della pausa di riflessione e avrebbe oltretutto un bel paio di corna!
Tutti sappiamo che ci va tempo per capire se due persone stanno bene insieme.
Il tempo serve per valutarne la compatibilità caratteriale, di idee, di personalità e anche sessuale. La pausa potrebbe quindi essere l’ideale per valutare tutte queste cose insieme ad un’altra persona.
Per questo motivo bisognerebbe diffidare di chi chiede una pausa troppo lunga. Spesso è solo una scusa per frequentare temporaneamente un’altra persona e per vedere se le cose vanno bene con lei, minimizzando il rischio di rimanere soli.

Considerazioni finali sulle pause di riflessione

In fin dei conti, le pause di riflessione non mi piacciono.
Chi chiede una pausa di riflessione è quasi sempre una persona instabile a livello affettivo e anche immatura.
I sentimenti che si provano si capiscono e non si ha la necessità di allontanarsi per capire ciò che dice il proprio cuore!
La lontananza alimenta la nostalgia, il bisogno d’affetto e di contatto umano ma difficilmente fa rinascere l’amore.
L’amore rinasce solo se i partner si parlano tra di loro per risolvere i problemi ed è ciò che contraddistingue una coppia matura da una che non lo è.
Chi chiede una pausa è quasi sempre una persona poco propensa al dialogo di coppia.
In caso di problemi, invece di aprirsi al partner, si allontana e usa un metodo risolutivo non cooperativo.
Chi fa così dimostra a sé stesso e a chi gli sta vicino di essere una persona immatura. Se fosse matura, invece che distaccarsi, direbbe in faccia al partner le cose che non vanno.

In aggiunta, programmare il proprio futuro con una persona che ad un certo punto si allontana improvvisamente quando prima di allora aveva sempre manifestato sicurezza dei suoi sentimenti è troppo rischioso.
Quasi sempre c’è un’altra persona di mezzo soprattutto se il distacco viene giustificato con con scuse che comprendono qualsiasi tipo di insicurezza (o confusione) sentimentale o il fatto di sentirsi in crisi.
Chi ha chiesto il distacco può anche aver cercato per lungo tempo un’altra persona pur restando con il suo partner. Come dire, per ora mi tengo questo e intanto cerco di meglio, dimostrando oltretutto la sua incapacità di restare solo.
Le pause di riflessione possono quindi essere utilizzate per distaccare qualcuno in maniera un po’ meno traumatica e anche per proteggere sé stessi mentre si frequenta un’altra persona.

Ci sono casi per cui una pausa di riflessione ha funzionato, ma le possibilità di venire presi in giro sono troppo alte.
Si rischia o di avere accanto un partner instabile a livello affettivo oppure di essere stati traditi e usati come ruota di scorta, aspetti non proprio desiderabili se si hanno in previsione dei grandi progetti futuri!

Scopri gli altri metodi di inganno sentimentale! Il gioco dei sentimenti.
Leggi anche:
Un addio con la pausa di riflessione

249 pensieri su “La pausa di riflessione in amore

  1. mary

    Ciao,volevo farne a meno di scrivere su un sito,(volevo arrivare ad una conclusione e passarci sopra da sola),ho provato a parlarne con mia madre,e ora non esito a farlo quì,sperando di avere qualche buon consiglio!Ho deciso di prendere una “pausa” di riflessione con il mio ragazzo..Da un pò di tempo si litigava spesso,(involontariamente parlavo di cose passate riguardo fatti suoi,)e si litigava,sempre per colpa mia,era raro che sbagliava lui..Tante volte mi ha detto che non dovevo comportarmi così,lo rispondevo male per nessun motivo,ero nervosa senza un perchè!Allora ho deciso di fermarmi e chiedermi”LUI fa’ per me?O è troppo?Non lo vedo come una persona ,ma bensì come un angelo,e mi sono venuti tanti dubbi..Riguardo me stessa,sarà cambiato qualkosa??I sentimenti sono gli stessi??Uff,non sò più cosa pensare.Ho una confusione..Se può darmi un consiglio,mi farebbe un enorme piacere,anche se la soluzione devo trovarla da me.!!Non voglio che finisca tutto,ma ora non voglio ne vederlo ne sentirlo..perchè?Sarà solo una fase???Grazie..

    Replica
    1. Fabio

      Se ora non vuoi vederlo e sentirlo, i tuoi sentimenti di sicuro sono cambiati e forse non hai bisogno di tenerlo sulle spine con una pausa di riflessione.
      Piuttosto chiaritevi insieme per poi prendere una decisione sul vostro futuro.
      E poi perchè ti viene il dubbio che lui sia troppo per te? Ognuno ha le sue qualità, i suoi pregi e il suo carattere e non è detto che siano compatibili con quelli di un’altra persona. Quindi chiediti pure se lui è realmente la tua persona ideale, ma di sicuro non pensare che sia troppo per te. Ciao

      Replica
    2. Roberto Di Marco

      io nn vorrei intromettermi però sempre x me ci dovresti passare sopra e ricominciare come se fosse la prima volta ed essere + gentile xche altrimenti fai la mia stessa fine di nn trovare + la tua anima gemella lui ti vuole molto bene è questo che importa ok?

      Replica
  2. Camilla

    Buonasera, probabilmente la mia richiesta sembrerà un po’
    insolita, ma cercherò di spiegarmi al meglio per far comprendere la situazione
    per quanto possibile. Partiamo dall’inizio,
    Io e il mio ragazzo stiamo insieme da 3 mesi sembreranno pochi ma in realtà questi sono preceduti da 4 anni di conoscenza, 4 anni travagliati di
    amicizia e non. Insomma la storia è più più lunga di quanto sembri. Questi tre
    mesi, però, ci sono sembrati un nuovo inizio perché finalmente abbiamo avuto il
    coraggio di stare insieme, soprattutto io. Sembrava andare tutto a gonfie vele
    fin quando lui non ha iniziato a manifestare sempre una maggiore gelosia ed
    insicurezza. È spesso arrabbiato, nervoso, si innervosisce per qualsiasi cosa
    io faccia o dica. Deve sapere, però, che tra poco più di un mese lui partirà e
    andrà a vivere in un’altra città o meglio in una caserma in un’altra città e
    quindi la nostra relazione si trasformerà in una “relazione a distanza”. Io
    cerco di promuovere questa sua decisione per quanto mi procuri sofferenza perché essendo ciò che desidera non posso che
    incoraggiarlo e rassicurarlo. Ammetto che quando ha ricevuto la lettera di
    conferma della partenza sono stata un po’ scostante ma ho superato il momento
    in pochi giorni per il suo bene e la sua tranquillità. Nonostante questo io
    fino a pochi giorno fa ero convinta che il motivo di questi suoi sbalzi di umore,
    insicurezze, paure, gelosie ed indecisioni fossero dovute allo stress che anche lui sta
    vivendo a causa della sua partenza, ma ultimamente non sono della stesso parere
    dato che il suo umore è terribilmente peggiorato e spesso, troppo spesso
    afferma che sarebbe meglio mettere un punto a questa relazione dicendo che “
    siamo troppo diversi non solo per quanto riguarda il carattere ma anche per i
    valori e gli ideali che condividiamo “ . Arriviamo alla fine della storia e
    alla mia richiesta, ieri dopo l’ennesima litigata gli ho fatto notare che è
    molto cambiato che ci divertivamo di più prima , addirittura quando non stavamo
    insieme, gli ho detto che è sempre arrabbiato con me e che forse stare insieme non
    gli fa poi così bene . Detto ciò mi ha accusata di preferire la persona che era
    prima e che lui non sarà mai più ed altre cose assurde che ora non ricordo data
    la quantità. In conclusione gli ho chiesto di prendersi un po’ di tempo perché anche
    se non ho alcun dubbio sui miei sentimenti per lui, non sono più disposta a
    vivere in questo modo. In risposta ha detto che potevo prendermela io questa
    pausa di riflessione se ci tenevo tanto, ma dopo altre mie spiegazioni ha deciso
    di prendersi questa pausa e senza aggiungere altro si è allontanato e così è
    iniziato il silenzio. La mia domanda ora è “ho sbagliato a chiedergli di
    prendersi del tempo? “ . Io non voglio perderlo ma mi sembrava la cosa migliore
    da fare. Attendo una risposta. Grazie.

    Replica
    1. Veronica

      Cara Camilla, scusa la domanda e se vuoi puoi anche non rispondermi e mandarmi a quel paese, ma nei precedenti 4 anni perché non sei voluta stare con lui?! (non te lo chiedo in tono accusatorio ma è solo per sapere, poi ti dirò perché)

      Replica
    2. Fabio

      Ciao Camilla,
      se le cose non funzionano bene, la miglior cosa da fare è
      sempre quella di parlarsi a tu per tu in modo sincero per prendere una
      decisione, senza ricorrere alla pausa di riflessione.

      Il tuo fidanzato ti ha chiaramente detto che vorrebbe mettere il punto
      alla relazione, che siete troppo diversi e avete valori differenti e ti
      ha anche accusata di molte cose assurde come dici tu… cosa potrai aspettarti
      da un distacco?

      Tu stessa poi hai affermato che vi divertivate di più prima e hai
      cominciato a manifestare dei dubbi dicendo a lui che non gli faceva bene
      stare insieme a te.
      La scelta migliore a parere mio era quella di
      decidere tu stessa immediatamente cosa fare, senza chiedergli alcun
      distacco e senza farti condizionare dal suo comportamento insicuro.

      Replica
  3. Laura

    Caro Fabio, ho letto il tuo articolo interessante anche se non lo condivido. Sto considerando di prendere una pausa di riflessione dopo una storia di 12 anni, di cui gli ultimi 2 anni di matrimonio. Non si può mandare all’aria tutto in un minuto prendendo decisioni immediate dopo una storia così lunga e così ricca di esperienze insieme. In questi anni abbiamo davvero condiviso tutto, siamo una coppia che dialoga molto e che fa, gira il mondo, si confronta con esperienze diverse. Io ho dovuto affrontare esperienze gravissime dovute alla mia famiglia di origine e dopo un periodo di profondo cambiamento interiore dovuto a problemi gravi della mia famiglia, mi sono innamorata di un altro. Eccola qua! Niente di grave ancora, non ho avuto nemmeno il coraggio di chiedergli di uscire per prendere un caffè insieme e conoscere qualcosa di lui (l’ho conosciuto, ma in un contesto particolare, lavorativo, quindi non ho potuto conoscerlo come persona), ma vorrei farlo. Ho avuto l’intuizione che potrebbe essere la persona per me o forse è solo un abbaglio. Si manda a monte una relazione di 12 anni forse per un abbaglio? Del resto rimanere nella stessa casa anche solo con i pensieri in testa per questo altro, mi mette profondamente a disagio. Mi sto ammalando anche a livello fisico. Per questo sto pensando alla famosa pausa di riflessione, sentirei l’esigenza di stare in un posto tutto mio da sola. Vivere da sola, “spurgare” tutte le emozioni che mi intossicano e vedere anche se sto meglio fisicamente, senza avere continuamente le pressioni del marito e di nessuno in generale. Certo, durante la pausa di riflessione contatterei l’altro e questo sarebbe simbolo di immaturità? E’ più maturo distruggere tutto subito? Magari per nulla? Non sono una persona idiota né ignorante, anzi sono una persona molto riflessiva, è la prima volta che mi capita una cosa del genere.

    Replica
    1. Fabio

      Ciao Laura,
      benvenuta!
      Ho letto il tuo racconto e c’è qualcosa che non mi torna.
      Hai scritto di aver bisogno di rimanere da sola e poi dici che durante la pausa contatteresti l’altro…. secondo me hai bisogno di allontanarti da tuo marito, non di star sola!
      In quello che hai scritto, io non condivido il comportamento che terresti nei confronti di tuo marito. Gli faresti le corna e lo inganneresti. Lui penserebbe che stai riflettendo sulla vostra storia mentre tu sei con questo nuovo ragazzo.
      Se siete rimasti insieme 12 anni un motivo c’è e non ha senso mandare tutto all’aria per una cotta. Chiediti piuttosto se ami ancora tuo marito, indipendentemente da quello che senti per l’altro. Da li deve partire la tua decisione!
      Se lo ami ancora dimentica l’altro e cerca di vivere insieme a lui, a partire da subito, una storia bella, ricca ed emozionante come vorresti tu!

      Replica
  4. Veronica

    Mh….in linea di massima ciò che è stato detto in questo articolo è vero, ma vorrei ricordare a chi legge che non sempre ci sono leggi prestabilite. Gli eventi sono mutabili come le persone e a volte alcune pieghe strane e magari “immorali” che prendono le relazioni possono servire a far crescere se stesso e l’altro. Facendo due esempi personali: 1) Avete presente il gioco del “mi distacco da te così vedo come va con un’altra?!”. Ecco, io ne sono stata vittima e, ancor peggio, lui non mi ha nemmeno scaricata. E’ sparito con la nuova tipa e lo sono venuta a sapere d amici. FANTASTICO, ma….2) a mia volta ho preso una pausa di riflessione lunga 6 MESI con un ragazzo con cui stavo da un anno e mezzo semplicemente perché avevo paura di non essere innamorata come mi ero prefissata in mente di dover essere, e come lo ero stata del mio primo ragazzo (che non era quello che mi ha scaricata da principe, ma uno che s’è comportato pure peggio). Nel mentre lo vedevo ogni tanto e intanto ho conosciuto un ragazzo che mi faceva palpitare come avrei voluto. Ora tutti penserebbero che io sono andata con quest’ultimo….ERRATO. Con questo non ci sono nemmeno uscita una volta da sola, anche se l’ho ricontattato e comunque mi fa l’effetto del “palpitio”. La verità è che la pausa di riflessione così lunga che mi sono presa mi ha fatto capire che per quanto sono stata ferita in passato mi rifugiavo dietro specchietti di infatuazioni facili con persone con cui non avrei mai avuto una storia seria, per questo non riuscivo a provare quel qualcosa, perché non mi lasciavo andare. La verità è che ora sto da quasi 3 anni con questo ragazzo e non c’è giorno che non ho smesso di pensare a lui e mano a mano stiamo sempre meglio. La verità è che ognuno di noi è un mondo così a se stante che prevedere e giudicare cambiamenti, crescite e percorsi che fanno le persone è troppo superficiale, perché è tutto in continuo cambiamento e la vita ci può portare a situazioni in cui non capiamo perché ma facciamo azioni brutte o subiamo azioni brutte (anche se ciò non nega le responsabilità che ognuno ha). La verità è che l’amore non è qualcosa di estraneo a noi, ma è comandato da ciò che siamo noi e se non cambiamo noi stessi stiamo freschi a dire che l’altro non è adatto, che però litighiamo, che però mica mi doveva lasciare così, ecc. La verità è che in linea di massima le persone usano scuse becere per lasciare gli altri per paura di farli soffrire, ma che anche dietro a queste storie si nascondono interazioni che hanno un senso, bisogna solo trovarlo, e in più la verità è che non va sempre a finire male ;)

    Replica
    1. Fabio

      Ciao Veronica,
      Grazie per la tua opinione!
      Tu sei stata corretta e sincera nei confronti del tuo ragazzo. Molte ragazze (e anche ragazzi, il discorso è reciproco) avrebbero frequentato altri per poi prendere una decisione finale sulla vecchia relazione. Il tuo è stato un comportamento ammirevole :-)

      La tua opinone però mi ha fatto riflettere su una cosa. Ma secondo te è veramente possibile non innamorarsi perché non ci si lascia andare?

      Io penso che l’innamoramento si origini a partire da aspetti profondi di noi stessi e in parte al di fuori del nostro controllo. Se fosse sufficiente lasciarsi andare per innamorarsi ci sarebbero molte più coppie felici, meno tradimenti e anche meno pause di riflessione!

      PS bellissima la tua frase “La verità è che l’amore non è qualcosa di estraneo a noi, ma è comandato da ciò che siamo noi”.

      Replica
  5. Marco Pedra Pomaro

    Ragazzi aiuto!!! La mia ragazza mi ha chiesto una pausa di riflessione appena oggi… Io gia sento la sua mancanza e pensavo di andare a casa sua e farle un bel regAlo per poi parlare… Giusto o sbagliato?

    Replica
  6. Sam

    Salve.chiedo disperatamente il suo consiglio. cerco d essere breve. sono una ragazza di 28 anni fidanzata cn u ragazzo anche lui di 28. io non sono stata lasciata,almeno non a parole o con soigazioni.lui si è incupito da un giorno all’altro,ho
    chiesto i motivi e sono uscite fuori le solite frasi da copione: non so
    se sono felice ,non ho le risposte,non starmi addosso.non ha dato alcuna
    spiegazione.nella prima settimana mi cercava cm sempre anche se un pò
    freddino e io mi sono resa piuttosto disponibile ad ascoltarlo,nella
    seconda settimana lo cercavo solo io e quindi poco dopo ho smesso. in 2
    settimane ho solo inviato 2 sms a cui non ho avuto risposta.poi
    magicamente un suo messaggio un po emblematico a cui non ho risposto. il
    giorno dopo un nuovo messaggio in cui sosteneva che un profilo anonimo
    di facebook l avesse contattato per informarlo che la sua donna si
    interessa ad altri.una volta risposto e capito che era una falsità e che cmq io so soffrendo a causa della situazione, lui ha incominciato a scrivermi una sera si e una no semore su facebook e cmq mai nulla di esaltante. ora mi chiedo se il finto profilo sia una storia vera (magari qualche
    rivale)o solo una sua invenzione al
    suo amico ha ammesso di essersi preso una pausa (parola che con me non
    aveva usato) ma senza litigi eo motivi. nel mio caso la storia non
    aveva problematiche, nè io nè lui avremmo motivi seri per mollarci. non
    credo che ci si disinnamori da un giorno all’altro senza appunto
    un motivo serio. io l’ho sempre lasciato liberissimo di uscire con tutti gli amici del
    mondo,di divertirsi,di bere,di seguire gli hobby, anzi io lo
    incoraggiavo a farlo ed ero realmente felice x lui se lui era felice di
    fare una cosa.mi ha sempre portata con i suoi amici piu intimi perchè
    sono di compagnia,non mi ha mai voluta lasciare in casa, anzi ero a
    volte a dirgli di prendersi del tempo x stare solo cn gli amici. i
    medesimi amici non facevano altro che elogiarmi,e gli dicevano che è
    fortunato. come può adesso non sentire la mia mancanza e chiudere tutto
    così?mi sempbra allucinante…lui stsso fino a poco tempo prima di
    incupirsi da un giorno all’altro diceva di avere trovato la sua
    dimensione cn me. e ora????sono distrutta e non so neppure se e come ricontattarlo. mi aiuti la prego.sono insonne e vegeto da un mese e mezzo e sono al limite.

    Replica
    1. Fabio

      Ciao Sam, può essere benissimo una sua invenzione! Ho visto tardi il tuo commento, per sbaglio era stato filtrato dal sistema :-O
      Cmq non ci si disinnamora da un giorno all’altro. Il vero amore continua nonostante le difficoltà.
      Mi chiedo piuttosto come possa una persona staccarsi dall’oggi al domani così con freddezza, come se nulla fosse… io certi comportamenti proprio non li capisco!

      Replica
  7. Klin

    Ciao, ho iniziato a uscire con questa ragazza da circa tre mesi e per riuscire a conoscerla e iniziare a vederci mi ci è voluto un sacco di tempo perchè lei all’ inizio pensava fossi il solito che ci provava così tanto per.. Poi ha capito che ero innamorato veramente di lei e che non ero come i soliti ragazzi che ci provavano di solito. Abbiamo iniziato a frequentarci e anche se non era ufficiale comunque ci comportavamo da fidanzati. Il punto è che lei continuava a pensare continuamente se ero quello giusto per lei e diceva di avere una gran confusione in testa perchè non sapeva se mi amava o no. Qualche giorno fa proprio per questo motivo mi sono un po’ arrabbiato e le ho detto che io voglio di più, devo saperla convinta altrimenti non ce la faccio più. Lei allora ha detto che è vero, merito di più e lei sta provando in tutti i modi a convincersi perchè le piaccio tanto e forse non ne troverà uno come me ma adesso non può darmelo perchè ha tanta confusione in testa ed è sfinita e ha bisogno di una pausa.
    All’ inizio l’ avevo proposta proprio io una pausa ma adesso sto male, penso che potrei perderla perchè lei pensa sempre in negativo però voglio anche che stia bene e ritrovi un po’ di serenità. Quindi cosa fare? Cercarla, non cercarla?

    Replica
    1. Fabio

      Ciao Klin,
      i suoi sentimenti sono completamente diversi dai tuoi e lo sono sempre stati.
      Autoconvincersi ad amarti è inutile. I sentimenti sono spontanei e nascono dal cuore.
      Io ti consiglio di non cercarla più.

      Replica
  8. Mauro

    Salve ho 50 anni sono single ho conosciuto una ragazza di S.DOMINGO abbiamo una relazione da circa 3 anni ci vedevamo spesso senza convivere , poi è partita per la spagna da sua sorella , è un anno che fuori italia dice di volermi bene mi fa contrallare da le amiche su facebook e non riesco a toglierle i contatti con me , io le voglio bene ma come faccio con tradimento che poi ho saputo . Grazie …

    Replica
  9. Anna

    Ciao, bell’articolo. Credo che mi farebbe bene sentire la tua opinione. Qualche mese fa sono dovuta stare3 mesi in africa x volontariato/studio: il mio ragazzo di allora, rimasto a casa, mi telefonava 3volte al giorno, ma nel frattempo è diventato molto amico di un gruppo di colleghi, in cui c’è una sola ragazza (tral’altro (infelicemente) sposata, ma già altre volte l’ho vista aggredire ragazze che in qualche modo si accostavano al gruppo). Al mio ritorno, questa lo chiamava 4 volte al giorno anche la domenica, gli scriveva messaggi affettuosi e cose simili- e considera che con questi suoi colleghi lui ci esce almeno 3 volte a settimana. Ho chiesto a lui di mettere dei limiti alla loro amicizia,che mettesse in chiaro che per lui lei è solo un amica, qualcosa del genere… lui ha reagito dicendo che è la sua migliore amica e non ho il diritto di pensare cose cattive sul suo conto. che chi tra amici e fidanzata gli chiede di rinunciare all’altro lo perde. Qualche giorno dopo mi ha detto che siccome io avrei passato pasqua con la mia famiglia, lui pensava di partire con lei. Ha detto: “se non vuoi non vado”- io però l’ho lasciato. era già un po’(dal mio ritorno)che litigavamo spesso, in realtà- ma il fatto che abbia tentato di farmi passare come “normale” la terza incomoda lo vivo come un tradimento. almeno lo avesse ammesso, tralaltro! Quando l’ho lasciato lui non ha tentato in alcun modo di farmi cambiare idea. Ma ha giurato che lei è solo un’amica.
    Ora è passato un mese. Sono convinta di avere fatto la cosa giusta. eppure soffro. lui non mi ha mai più cercato, so che la sua amicizia con lei non ha avuto nessun danno, lo vedo felice. Io sto male per lui: perchè anche se le cose non andavano più gli volevo bene, ma anche perchè fa male rendermi conto che di me non gli importava nulla (malgrado fino a pochi mesi fa recitasse la parte dell’uomo più innamorato del pianeta)- e soprattutto, brucia da matti che abbia scelto lei (che pure giura essere un’amica).

    Non capisco. Possibile che gli importasse così poco di noi? è umanamente possibile lasciarsi ed essere più felici di prima? E possibile che il fatto che la sua amica abbia fatto naufragare la nostra storia abbia ulteriormente accresciuto la loro amicizia? tralaltro cosi lei ora è molto più amata dal gruppo: possibile che nessuno si sia reso conto del sacrilegio commesso nei miei confronti? :)

    Replica
    1. Fabio

      Ciao Anna!
      grazie per aver condiviso la tua esperienza.
      Se non ti ha più cercata è perché non gliene importa più nulla di te…
      Sono cose che succedono ed è brutto viverle.. perchè anche io, come te, non riesco a concepire come dall’oggi al domani si possa dimenticare completamente una persona a cui hai voluto bene e che hai amato! Io non ne sarei mai capace…
      Probabilmente si è preso una cotta per l’amica anche se sinceramente… io non la
      vedo proprio un’amica! Tra amici non ci si chiama 4 volte al giorno scambiandosi messaggi affettuosi…
      Come dici tu può essere felice ma… contento lui accanto ad una donna sposata, infedele e aggressiva ;-)

      Replica
    2. Anonymous

      Ciao sono giada dopo 9 anni e 2 figlie di 7 e 4 anni il mio compagno si è preso una pausa di riflessione a detta di lui di 3 giorni perché mi ha detto che si sente confuso e non sa quello che prova per me penso solo che con 2 figlie piccole non si scherza e che comunque sai benissimo se sei innamorato o no e’ solo immaturità perché i problemi si affrontano insieme ogni giorno.

      Replica
  10. ady

    ciao fabio, è da un pò di tempo che con il mio fidanzato le cose tra noi erano un pò tese.. si litigava spesso.. un pò ero io, un pò lui.. eravamo arrivati molte volte al punto di lasciarci, ma dopo cercavamo sempre di parlarne per non chiudere il rapporto .. venerdì dopo un banale litigio lui senza discutere troppo va via da casa mia.. il giorno dopo io lo richiamo chiedendoli tranquillamente se doveva venire a lavoro a prendermi e mi dice di si.. quando viene lo vedo strano, freddo e dopo che gli chiedo cosa ha, mi dice che per lui la storia finisce lì.. allora io senza ritornare come le altre volte a dirgli dai parliamone ecc ecc.. acconsento.. in un primo momento.. lui mi fà discorsi del tipo.. se vuoi da amici possiamo andare a bere un caffè.. una chiacchierata ecc ecc bla bla.. poi dopo invece quando gli chiedo.. “non mi ami più”? mi risponde ” non lo so devo pensarci, non so se sono io nervoso e stressato o non ti amo più” poi diventa frustato.. comincia a elencare tutti i miei difetti, sembrava arrabbiato dai miei difetti.. nervoso..! dopo un oretta che lui è andato via.. io lo richiamo e gli chiedo come stava.. e lui risponde.. non bene, la testa è sempre lì.. a quel che è successo.. e quando gli chiedo.. sei sicuro di voler chiudere? lui dice: (prima ci pensa un pò) per ora SI.. mi ha elencato le mie fobie, la mia ipocondria, dice che nn la regge più ora xkè è stressato.. poi discorsi del tipo ” per la tua famiglia dobbiamo essere disponibili per la mia no.. ” ecc ecc.. non so cosa pensare.. sarà davvero stress nervoso.. oppure si è stancato..?

    Replica
    1. Fabio

      Ciao Ady,
      Non c’è motivo di lasciare una persona solo perché si è stressati o nervosi per cause esterne al rapporto. Lui viveva la vostra vecchia storia in maniera stressante e ha preferito chiudere. Tutto qui.

      Replica
  11. Claudiux

    Ciao,

    La mia ragazza mi ha detto da poco di non sentirsi piu’ innamorata di me e di vivere nel cosiddetto ‘comfort zone’ , questo dopo piu’ di 6 anni di rapporto molto affettuoso, senza alcun problema apparente, dove si era trovato un ottimo equilibrio tra lavoro, figli (del mio primo matrimonio), hobbies comuni e intimita’.
    E’ vero che da un’annetto circa eravamo piu’ stanchi e la routine dorata in cui viviamo ci andava bene, ma e’ stato tutto molto subitaneo e imprevisto.
    Ora sono distrutto, lei dice che vuole andare in vacanza a giorni con me per provare a iniziare un percorso di recupero e vedere se si puo’ di nuovo sentire innamorata di me. Sta comunque cercando un monolocale dove andare a stare perche’ sotto lo stesso tetto non riescie piu’ a resettare il rapporto e ricade nelle abitudini quotidiane, tanto belle quanto nemiche della sensualita’.
    Insomma, dice che tutto e’ bello, ma lo rivorrebbe vivo e passioale con me, per cui vuole che si rimanga in contatto regolare anche dopo le vacanze e si riprovi a fare i fidanzatini e a vedersi avendo 2 case…ma tutto cio’ ha senso? Sta forse inseguendo il mito dell’infatuazione e non dovremmo forse individuare le cause della monotonia e dare una botta di vita al rapporto in casa assieme?

    Che tristezza, cosa ne pensate? Cosa dovrei fare!?

    Replica
    1. Fabio

      Esatto, è proprio come dici tu. I problemi si risolvono insieme e nella stessa casa.
      La sua proposta di andare a vivere da sola in un monolocale ha senso eccome: cosa c’è di più bello del sentirsi rinati frequentando a tua insaputa altri ragazzi?

      Replica
  12. Anonymous

    Ok adesso batto tutti con questa storia. Ho bisogno di pareri esterni per favore se potete aiutarmi a capire cosa pensare di lui e come comportarmi. Piccola premessa: sono una ragazza di 23 anni e lui ne ha 22. Io lavoro, ho comprato appartamento ma vivo con i miei e lui studia e vive con i suoi. Nessuna fretta però al momento.
    Io ho una relazione con il mio partner da 2 anni e 7 mesi. Mai fatto una piega, mai avuto litigi significati e neanche frequenti. C’era un’intesa eccellente….era perfetto! Una relazione senza problemi.
    Tutto ad un tratto però Mercoledì 19/06/2013 mi chiama per parlare di una cosa spiacevole. Ci troviamo e sorpresa: mi vuole lasciare.
    Gli ho chiesto motivazioni, se c’erano problemi….lui mi ha detto di no, che sono perfetta che mi sono comportata splendidamente, ma che lui è entrato in una confusione in testa che non riusciva da qualche giorno a togliersela. Mi ha parlato di insicurezza su di se stesso. Io l’ho convinto a rifletterci bene.
    Il giorno dopo mi dice che, finché stiamo bene insieme, vuole continuare e così abbiamo passato una serata insieme come se nulla fosse successo. Ne avevamo riparlato ancora quella sera perché diceva che: finché stava con me lui stava bene ma dopo, quando stava da solo a casa sua, gli tornavano queste preoccupazioni. L’ho convinto dicendo che forse era perché, adesso che non ha più esami da fare per quest’anno, non riesce a trovare un lavoro che lo impegni e lo soddisfi. Sapete, a tempo perso i pensieri frullano di più il cervello. L’ho invitato a superare questa sua situazione insieme e lui aveva detto di si.
    Venerdì 21/06/2013 mi chiede una pausa e salta fuori con che non mi amava abbastanza…che siamo giovani…che possiamo rifarci…che possiamo comunque sentirci come prima e magari anche uscire.
    Adesso specifico che non è la prima volta che mi salta il discorso dell’esperienza in passato. Però siccome ci dicevamo tutto io pensavo che erano discorsi comunque che finivano lì. Anche perché li facevamo ogni morte del papa. Invece secondo me, mi ha tenuto nascosto tanti di quei strani pensieri suoi che adesso è scoppiato in confusione e si è autoconvinto di una cosa che non regge. Perché lui era il primo a dire che non era tagliato per le avventure o per provarci con le tipe. Si lamentava sempre degli amici che bevevano e fumavano e non combinavano nulla nella vita. Insomma grossa contraddizione si è rivelato perché adesso vede che tutti fanno così e pensa che anche lui lo deve fare…va beh.
    A mio parere penso che lui crede di non amarmi come prima perché è confuso, ma si rivela convinto di questa decisione che ha preso. Chiusa parentesi.
    Sono stata male due giorni, un suo amico mi ha sollevato l’animo consigliandomi di non sentirlo e di farmi sentire il meno possibile per fargli capire che la mia assenza gli pesa. E così ho fatto.
    Ieri si è fatto sentire con due squilli abbastanza insistenti e qualche sms per chiaccherare mentre giocava a monopoli con gli amici. Io non gli ho dato molta corda, anzi quasi zero. Oggi mi chiama per sapere della mia giornata, ma io niente. L’amico mi ha appena detto che secondo il mio partner faccio bene a non sentirlo perché si è comportato da stronzo e che però ha preso la sua decisione (quella della pausa si intende).
    L’amico adesso mi incita ad essere sfuggente ancora per questa settimana, poi di mollare un po’ la presa e infine di farmi desiderare.
    Voi che ne pensate di tutto ciò? Cosa devo pensare e/o fare? Il suo amico mi consiglia il giusto? è normale tutta questa facenda?
    Ringrazio di cuore in anticipo a chi riesce a leggere fino in fondo e darmi una risposta.
    N.B.: non ci sono ragazze di mezzo al momento. Ho controllato bene ;)

    Replica
    1. Fabio

      Ciao.
      Si, il suo amico ti ha consigliato bene.
      La tecnica del no contact serve per far percepire in lui la tua mancanza e per fargli vivere una ipotetica situazione di completo distacco da te. Se è “confuso”, in questo modo dovrebbe tornare sui suoi passi.
      Però mi viene da pensare… ma è realmente confuso o si è stancato di questa relazione?
      Sai.. le frasi “siamo giovani, possiamo rifarci” indicano chiaramente un desiderio di svago, di libertà e la volontà di rimettersi in gioco.
      Ti ha detto che non è portato per le avventure… potrebbe essere ma tieni conto che difficilmente un uomo dice ad una donna che ama le avventure di una notte, perché verrebbe etichettato male… e tu quasi sicuramente non usciresti più con lui se ti direbbe che passa da un letto all’altro. Se, come ti ha detto, vuole ancora sentirti e vederti, è ragionevole che ti dica che non ama le avventure, anche se in realtà vorrebbe averne!
      E poi non capisco perché ti ha mollata così all’improvviso, dall’oggi al domani, senza averti mai detto nulla dei suoi problemi. Il motivo del lavoro non riesco a vederlo legato ad una ipotetica causa di un allontanamento. Non ha senso!
      Il consiglio che ti posso dare è quello di continuare con il no contact e allontanati da lui. Fatti vedere con altri ragazzi (anche solo amici) per far percepire a lui che potrebbe perderti definitivamente.
      Devi trasmettere in lui uno stato di paura, di ansia e di timore. Lui deve aver paura che potresti fidanzarti con un altro uomo perdendoti definitivamente, almeno come fidanzata.
      Se poi torna da te, allora gli metti le spalle al muro e ti fai dire cos’è che lo annoia della vostra relazione, facendogli capire che i problemi si risolvono insieme e non distaccandosi e “riflettendo” per i fatti propri :-)

      Replica
    2. Anonymous

      Non ha parlato di stanchezza del rapporto, ma di confusione. Che poi si sia schiarito un po’ e compreso che si era stufato del rapporto è un altro discorso…però mi sembra assurdo. Stai benissimo con il tuo compagno ma allo stesso tempo sei stanco del rapporto. Non so se esiste questo. Non l’ho mai esperimentato prima.
      Lui è stra convinto di quello che fa. Sa di fare lo stronzo ma è sicuro che questa pausa è la decisione giusta per lui. Dal mio canto penso che, dopo tutti questi anni che non sono ne pochi ne tanti per un fidanzamento, avrebbe potuto almeno degnarsi di accennarmi, di farmi partecipe del suo problema e non esternarmi. Non stiamo parlando di una coppiettina di 6 mesetti. La pausa ci può anche stare ma prima si parla e si risolve!
      Per quanto riguarda le avventure, sono sicura della mia tesi. Lui non ha mai fatto esperienze significative (solo 2 piccole: ha frequentato con la ex per 1 mese e dopo tre giorni da morosi viene lasciato; lui aveva 16 anni. L’altra è stata una notte in disco, cercato di flirtare ma senza successo; lui aveva 18 anni). E ha avuto fidanzatine da piccolo ma neanche da contare.

      Io ho sempre dato chiarezza su tutto. Sapeva che con me un’avventura non l’avrebbe avuta mai.
      È un tipo che non sa esprimersi molto bene con il sesso opposto. Spesso fa discorsi inopportuni. È un po’ imbranato, ma con me era tutto diverso perché io non mi sono mai stranita di questo suo modo di fare.
      Poi pensa di trovare la ragazza tipo 90-60-90 alta 1.75 con il mio carattere. Va bene che avrò 100 di fianchi e soffro di cellulite alle gambe. Però è stato altamente offensivo sentirsi inferiore alle aspettative estetiche di lui.
      Il discorso del lavoro c’entra perché determina una differenza di maturità tra me e lui. Io ho un lavoro stabile da 4 anni, ho una macchina, un appartamento appena comprato, ho la mia indipendenza. Lui invece studia all’università, non ha un lavoretto, vive dei soldi dei suoi e tutte queste cose non lo aiutano a vedere le cose come le vedo io. Ci siamo sempre detti che dovremmo essere una coppia al rovescio.
      So di aver bisogno di un uomo più grande di me, più maturo e indipendente. Ma io sono innamorata di lui perché dopo tutto stiamo bene insieme e questo per me vale più di qualsiasi altra cosa che lui possa fare o avere. E sono disposta a tutto, anche magari di mollarmi con lui, se questo gli potrà far capire il grande valore che ha il nostro rapporto.

      Replica
    3. Fabio

      E’ vero, ha parlato di confusione, ma chi ti dice che sia proprio la verità? Guarda che è più facile dire di essere confusi che essersi stancati di un rapporto… è un modo più soft per lasciare una persona.
      E poi come fai a dire che sta benissimo insieme a te? Se ti ha chiesto una pausa significa che non sta proprio bene… se amo una donna e sto bene accanto a lei non mi allontano da lei per nessuna ragione al mondo! Se ti ha chiesto una pausa è perché nel rapporto gli manca qualcosa… so che sono parole non tanto belle, ma è la realtà dei fatti.
      Riguardo alle avventure.. io non posso pronunciarmi, non conosco te e il tuo ragazzo. Quello che so per certo è che gli uomini spesso le nascondono, proprio per non passare come donnaioli ed essere malvisti.
      Su lavoro ti posso dire che sei una ragazza fortunata e meritevole e se ti ama, lui dovrebbe essere fiero di questo! E quindi dovrebbe tenerti ancora più stretta visto che ce l’hai stabile e sarà più facile costruirvi un futuro insieme!
      Infine… perché mai dovresti sentirti inferiore esteticamente alle sue aspettative? Puoi essere “meno bella” ma avere tantissime qualità in più di lui che nulla hanno a che fare con l’aspetto fisico!

      Replica
  13. Anonymous

    Farlo capire però!
    Io conosco il mio ragazzo e so che tutto quello che ha detto è vero. Sono cose che le senti dentro, di cui non hai bisogno di prove. Non è un uomo che mente e questo l’ho sempre apprezzato in lui.
    Io allora posso solo pensare,a questo punto, che lui sta bene nella coppia, ma non con sé stesso…e qui posso fare ben poco.
    Continuerò a non sentirlo e a farmi vedere che sto bene senza lui. Ci sto riuscendo bene perché lui lo sta vedendo e di certo non è contento, anzi…è triste.
    Questo non significa che devo trattarlo male…no. Serve solo a fargli capire che anche lui prova tristezza se io decido di mollare tutto.
    Penso che l’affetto e l’amore verso di me sono autentici in lui, ma le paranoie che si è creato in testa sono più forti e offuscano ogni sicurezza in sé stesso e anche in noi.
    Cmq ti ringrazio infinitamente perché ho notato tanti altri aspetti e punti di vista che non avevo colto prima. Ti farò sapere come andrà a finire.
    Grazie ancora.
    Lorena

    Replica
  14. Anonymous

    L’ articolo è veramente interessante e fa riflettere..
    Volevo sottoporle la mia storia per un parere obiettivo.
    Frequento questo ragazzo da 2 anni e mezzo e quasi da 1 conviviamo.
    Lui prima di me non ha mai avuto una storia seria e da circa 2 mesi dice che si sente un pò confuso.
    l’ ho lasciato libero per riflettere ma dopo 3giorni è tornato a casa dicendo che aveva paura delle responsabilità e del futuro, poiché a volte si è parlato di matrimonio..
    Da lì abbiamo ripreso la nostra storia quando la settimana scorsa ho scoperto che si scriveva con una sua nuova collega, lui ha cancellato messaggi e ha negato, quando ha capito che sapevo ha vuotato il sacco e mi ha detto che è lei che gli scrive, che sono solo cavolate e che le ha cancellate x evitare che io mi arrabbiassi. Mi ha fatto anche vedere il profilo facebook della ragazza e mi ha giurato che non c è niente con lei che è anche fidanzata.
    Gli credo perché fondamentalmente siamo quasi sempre insieme e quindi sarebbe stavo impossibile vederla fuori dagli orari di lavoro..
    Da qui però è nata una discussione dove lui mi ha confessato che a volte sente il bisogno di essere single!il giorno dopo mi confessa che la voglia di me è più forte delle sue parole e abbiamo passato dei bei giorni.
    Lunedì sono partita x una settimana di ferie e gli ho detto che x chiarirsi sarebbe stato meglio se lui fosse andato dai suoi così poteva rivedere la sua vita senza responsabilità e magari non sentirci..lui a malincuore ha accettato chiedendomi se mi poteva scrivere in caso di mancanza..ma non si è ancora sentito..mi devo preoccupare@

    Replica
    1. Anonymous

      mi sono sbagliata a scrivere..non parole ma paure! lui mi ha detto che la voglia di me è più forte delle sue paure..chiedo scusa..

      Replica
    2. Fabio

      Ciao,
      che strana situazione.
      Prima ti dice che gli manchi, ma poi non si fa sentire per giorni…
      Si scrive con la nuova collega, ti dice che sono solo cazzate e poi cancella i messaggi… io mi chiedo, ma se sono solo cazzate, perché ha paura che tu ti arrabbi?
      Fai una cosa… non aspettare che sia lui a chiamarti, ma contattalo tu. Poi dimmi come ti è sembrato…. distaccato o voglioso di rivederti?

      Replica
    3. Anonymous

      Li ha cancellati perché una volta avevo visto un messaggio ad una sua amica dove gli diceva ti voglio bene salame! e io mi ero arrabbiata perché pensavo ci fosse qualcosa..quindi questa volta lui dice di averlo fatto per evitare che io pensassi male e mi arrabbiassi!
      Pensi che lo dovrei sentire?non pensi che sarebbe una contraddizione? gli ho detto io che sarebbe stato meglio non sentirci x fare in modo che lui potesse sentirsi libero e riflettere?grazie x i tuoi consigli..sono davvero preziosi!

      Replica
    4. Fabio

      In lui ci sono troppe contraddizioni. E poi ti ha detto che vuole rimanere single… ma ti paiono parole di uno che ama la propria donna?
      Mi sa che ha poco da riflettere… aspetta ancora qualche giorno e poi chiamalo tu. Se si mostra freddo e distaccato, io ti consiglio di aprire nuovi orizzonti. A me una persona perennemente insicura e che non sa cosa vuole dalla vita non piace per niente…

      Replica
  15. Anonymous

    Ciao volevo raccontare la mia storia.. ho 28 e anni sto insieme la mia ragazza da otto anni e lei ne ha 27anni, i primi mesi l’ho tradita e l ho confessato lei si è presa un momento di pausa, ma è riuscita a perdonarmi , 3 anni fa ho avuto un periodo brutto la scomparsa di mio padre e le mi è stata vicino ma l’anno dopo alla scomparsa di mio padre lei e andata a ballare se ha bacio uno, ho perdonata, lei voleva il momento di pausa ma sono stato li a essere ossessivo e siamo andati avanti. qualche mese fa ha baciato un altro sempre la solita situazione era a ballare. La cosa la sono venuta a scoprire adesso da solo. lei vuole questo momento di pausa. io ero pronto anche ad andare a convivere e lei mi ha frenato dicendo non mi sembra il caso. adesso soli li che aspetto sono innamorato, gli ho sempre lasciati i suoi spazzi adora andare a ballare alla sera con le sue amiche. Sto pensando che non mi ama più, sono passati sono passati 5 giorni, ma oggi ho deciso di non farmi vedere e sentire, dico sono disposto a perdonare di nuovo nessuno e stato e non siamo tutti uguali, ma se uno è innamorato dovrebbe essere lei a farsi perdonare e dimostrare che ci tiene alla nostra storia

    Replica
    1. Fabio

      Scusa ma come puoi pensare ad una convivenza con una ragazza che quando va a ballare bacia gli altri?
      Secondo me questa ragazza non è per niente innamorata di te… se ci tenesse alla vostra relazione, ti chiederebbe di andare a ballare insieme, e non sempre e solo con le sue amiche.

      Replica
    2. Anonymous

      Andiamo a ballare insieme. lei non beve tanto ma non lo regge si fa trasportare dalle sue amiche e poi fa cose che il giorno dopo se ne pente. Non so cosa fare, io la amo ma se lei non mi ama più preferisco che lo dice subito.

      Replica
    3. Anonymous

      Abbiamo parlato mi ha spiegato molte cose lei è pentita è stata male in questi giorni mi ama ma vedeva da me un distaccamento dopo tutti questi anni, sono il primo che ha detto se è amore bisogna rischiare a riprovare e vedere come va se non si può andare avanti sono il primo a mollare tutto almeno ci ho provato no? cosa dici?

      Replica
  16. sara

    ciao fabio io e il mio ragazzo stiamo insieme da 10 mesi piu o meno e adesso all’improvviso abbiamo preso una pausa di riflessione da lui voluta. le cose andavano per il meglio però devo dire che piu o meno da un mese mi faceva molte domande strane sul fatto di lasciarci piu per la precisione come l’avrei presa io se ci fossimo lasciati. ogni volta che abbiamo fatto questi discorsi mi sono sempre insospettita e ho chiesto lui se c’era qualcosa che non andava però lui mi ha sempre risposto che andava tutto bene e che si faceva così per parlare. ad un certo punto mi sono accorta che stava un po strano cioè giu di morale però lui mi ha sempre detto che stava cosi perche si sentiva inadatto a tutto e che io nn ero responsabile del suo malessere. a forza di insistere ce la fatta a dirmi la verità cioè che nonostante sono una ragazza perfetta da come dice lui e che non gli faccio mancare nulla, a volte non si sente a suo agio con me. io gli credo perche non è il tipico ragazzo “stronzo” di oggi e non lo dico perche ne sono innamorata, ma perche è vero!!! mi ha assicurato che nn gli piace altre ragazze o che qualcuno si è messo in mezzo a noi. quello che gli prende non lo sa nemmeno lui però si sente confuso. ci ha messo tanto a dirmelo perche aveva paura di farmi soffrire e gli credo perchè cm gia detto non è il tipico ragazzo di oggi e infatti quello ke prova per me me l’ha sempre dimostrato nel meglio che poteva!!questa decisione della pausa di riflessione l’abbiamo presa insieme e anche se la tentazione è molto forte non lo cerco perche so di peggiorare solo la situazione. cosa mi dici secondo te che vuol dire?? ammetto che la speranza è l’ultima a morire però dato che nella maggior parte dei casi queste pause non è buon segno io mi preparo al peggio. cosa ne pensi di questa situazione??

    Replica
  17. Fabio

    Ciao Sara,
    probabilmente lui vuole allontanarsi da te.
    Se già ti ha messo in testa l’idea del distacco, e poi ti ha chiaramente detto che non si sente a suo agio con te… cosa puoi aspettarti?

    Replica
  18. Anonymous

    Ciao fabio… ho conosciuto il mio ragazzo circa 2 anni fa… vivevamo lontano quindi e stata per lo più un storia a distanza. l’estate scorsa lui ha avuto contemporaneamente a me una storia cn un’altra ragazza, ma quando l ho scoperto con questa ragazza è finita. dopo uesta scoperta si è preso una pausa di riflessione… da settembre a novembre piu o meno… poi a dicembre e venuto a casa mia dai miei parenti e li ha detto di volere solo me, che si e reso conto di aver sbagliato e stava veramente male. Ora vive da 4 mesi qui con me… dice che mi ama tutti i giorni, e sempre dolce e ogni tanto parliamo addirittura del futuro. diciamo che e venuto a vivere qui anche perche ha trovato lavoro, mentre dove viveva lui no… io ho problemi a fidarmi… forse perche non sono neanche troppo sicura di me… ma ieri sera in una chiacchierata mi ha detto di aver paura di non essere abbastanza per me…. e di non potermi dare quello di cui ho bisogno… avendo la sua pass di facebook…ho riletto una sua conversazione con il suo migliore amico… e in questa conversazione sice parlando della situazione sentimentale che lui è sistemato e che il resto è solo un di più… e si parlava di ragazze “non proprio sante” in discoteca con cui parlava…. ora che dovrei fare??? sinceramente? ho dato e fatto tutto per lui… ho rinunciato a tutto per lui… e sono veramente innamorata… lui dice sempre che è nel suo modo di essere “libertino” il fatto che sente amiche ecc…ma a me non sta bene perche non mi fido… e talvolta nn credo siano necessariamente amiche… stavo pensando, nonostante viviamo insieme… di chiedergli un po di tempo… magari andando una settimana a casa della mia amica… cosa mi dite?

    Replica
    1. Fabio

      Ciao.
      Guarda.. io preferirei parlargli direttamente piuttosto che ricorrere ad una pausa.
      Ma il suo “il resto è solo un di più” cosa significa??? Da quello che hai scritto mi pare che si riferisca ad avventure in discoteca… se è così, c’è ben poco da pensare…

      Replica
  19. Bjj1991

    Ciao fabio voglio raccontari la mia storia:
    E da un anno che stavo insieme ad una ragazza che reputavo speciale. Tra di noi mai un litigio e le piccole incomprensioni non creavano problemi nel nostro rapporto, sembrava amore folle. Questa estate abbiamo deciso di trascorrere le vacanze a Londra con l’obbiettivo di trovare lavoro. In un primo momento le cose andavano abbastanza bene infatti tutti e due abbiamo trovato lavoro e la convivenza insieme era perfetta. Poi io mi sono licenziato perchè venivo sfruttato come un animale(ovviamente ho reso partecipe la mia ragazza di questa scelta e lei sembrava daccordissimo). Questa esperienza lavorativa mi ha abbastanza segnato e quindi mi sono abbattuto non cercando un altro impiego. Nonostante tutto stessi male con la mia ragazza le cose andavano bene, lei mi sostenva sempre e mi dava forza ed io anche se nn me la passavo bene le stavo accanto come ho sempre fatto( andavo a prenderla a lavoro, messaggi, baci, abbracci amore). Dopo due settimane di queso mio calvario ero deciso a riprendermi, ma poi ho preso l’ennesima batosta. Da un giorno all’altro la mia ragazza mi dice che è confusa, che non mi ama come prima e la ragione e che in quelle due settimane ha visto un ragazzo diverso da quello che aveva conosciuto un anno prima. Io ho cercato di farla ragionare dicendogli che tutte le persone hanno alti e bassi nella vista ed io ero deciso a riprendermi e poi non capivo come faceva a confrontare due settimane con un anno di rapporto. Nei giorni seguenti lei era fredda nnt più mess,baci abbracci ecc l’unica cosa che mi diceva e che doveva riflettere sulla nostra storia. In un primo momento ho creduto che ci fosse un altro pke non trovavo spiegazioni ma sia lei,che la mamma e la sorella hanno negato dicendo che era impossibile pke lei era sempre a lavoro ecc. Alla fine non riuscivo più a sostenere quella situazione e gli ho detto “il mio numero lo conosci quando hai fatto pace con il cervello mi kiami e mi dici cosa vuoi fare. io ora ho bisogno della mia famigllia e quindi me ne ritorno in Italia”. e Lei mi ha risposto che nel bene e nel male mi avrebbe chiamato. Una volta tornato a casa vengo a sapere poi che la mia ragazza ha contattato mia sorella dicendogli se ero tornato?come stavo? che lei era confusa, non sapeva più chi fosse e si sentiva male che mi avrebbe contattato per darmi una risposta sia essa positiva o negativa. Sono passati 4 giorni e questa situazione di attesa mi logora dentro e in testa mi frullaano mille dubbi(tradimento, non mi ama più, si e scocciata, vuole essere single ecc). Essendo giovane(22) dimmi tu in questa situazione come dovrebbe comportarsi un vero uomo. Avrei tanta voglia di kiamarla per dirle cosa ha deciso di fare ma la mia dignità e il mio orgoglio me lo impediscono perchè penso che il primo passo lo deve fare lei(se ovviamente mi ama ancora) Cm devo agire???

    Replica
    1. Fabio

      Ciao.
      Secondo me ultimamente ha visto in te un uomo diverso e questo le ha fatto calare l’attrazione nei tuoi confronti.
      E’ normale che ti passino in mente 1000 dubbi… a me pare più un allontanamento a causa del tuo stato d’animo fortemente negativo.
      Chiamala pure e dille che vuoi rivederla, ma non prima di aver fatto un grande passo dentro di te.. ovvero devi rinascere uomo!
      Quando la rivedrai falla sorridere, divertitevi, uscite insieme e regalatevi belle cose. Se con te starà bene come prima vedrai che non si distaccherà più.
      Tienimi informato, ciao :-)

      Replica
    2. Bjj1991

      Si fabio in quel periodo sono stato troppo negativo e quindi lei non si e sentita sicura. Io ho paura di pressarla pke io gia prima di partire ho cercato di farla ragionare ammettendo le mie colpe dicendole che ora stavo bene e avevo voglia di provare ancora ma era come parlare con un muro. Quindi mi sembrava di stare in una cella pke lei poteva confrontarsi con la sorella e la madre e io invece con il soffitto della stanza quindi ho deciso di allontanarmi per dare spazio a lei x riflettere bn. Lei mi ha promesso che mi avrebbe chiamata appena schiarite le idee(non penso che sia cosi cattiva da non farlo sapendo che io sono in attesa) quindi sono combattuto nel contattarla.

      Replica
    3. Bjj1991

      La cosa che mi infastidisce eh ok 2 settimane(ma non l’ho esclusa sia chiaro) le ho affrontate negativamente e la colpa e mia ma poi lei mi ha finito di uccide dicendomi quelle cose quindi sono in crisi x questo pensavo che i problemi in un rapporto ci sono eccome ma mettere subito in discussione il rapporto mi sembra troppo

      Replica
  20. Bjj1991

    ce ne ha 21… Fabio ho risolto:
    sono scoppiato e lho chiamata ieri, ma in fin dei conti ho fatto bene. Lei in modo glaciale mi fa che in questi giorni non sta propio riflettendo e quindi puo anche finire qua. Io gli dico “quando me lo volevi dire??”. E lei mi fa “in questi giorni”. Ma che ***** di risposte sono non ha nemmeno pensato che stessi soffrendo.Gli ho ricordato tutte le cose che abbiamo fatto insieme, che il giorno prima che era confusa diceva che era innamorata di me e abbiamo fatto l’amore. Ma lei cosa mi risponde”Ma perchè una storia non può finire deve durare in eterno”. Pensate che mentre parlavo lei mi fa “Hai finito di fare il monologo”. Dopo questa gli ho detto “una persona che ti lascia da un giorno all altro per un qualsiasi motivo, non merita di stare accanto a me spero di non incrociare piu in vita mia mostri del genere” e l’ho mandata a fare in ****

    Replica
    1. Bjj1991

      Le spiegazioni che mi sono dato sono o mi nascondeva qualkosa oppure semplicemente non stava bene con la testa in entrambi i casi io credo di essere un bravo ragazzo e credo di meritare molto di più quindi che si fotta sta scema

      Replica
    2. Bjj1991

      Da questa esperienza ho capito che la pausa di riflessione può essere giusta nel momento in cui due persone litigano per 3 – 6 mesi o di più e non riescono a trovare un punto di incontro e quindi c’è bisogno davvero di un momento di tregua per schiarirsi le idee. Invece se una persona ti chiede un momento di riflessione da un giorno all’altro nella maggior parte dei casi(90%) ha gia deciso che è finita ma non ha il coraggio di dirtelo. Sempre nell’ultimo caso la maggior parte delle volte il distacco improvviso è dovuto ad una terza persona ma non sempre è detto. L’unica cosa da fare quindi in questi casi è anticipare la mossa pensando che una persona che ci lascia da un giorno all’altro per un qualsiasi motivo non merita di stare accanto a noi. Nel caso in cui poi la suddetta persona dovrebbe tornare( è può succedere…) dobbiamo pensare che sarebbe molto difficile progettare il nostro futuro quando c’è a fianco a noi una persona che è immatura, instabile e può cambiare parere su di noi da un giorno all’altro. Tutto questo l’ho appreso grazie agli articoli di Fabio sul sito che mi hanno fatto aprire gli occhi.

      Replica
  21. Anonymous

    Salve,volevo chiedervi un consiglio..sono fidanzato da 10 mesi con questa ragazza ho passato di tutto,non ci siamo mai lasciati non abbiamo mai neanche pensato di lasciarci,ora a giugno abbiamo iniziato la stagione estiva e stiamo molto lavorando,di conseguenza ci sentiamo poco e ci vediamo spesso,questo ci ha portato a bisticciare almeno il 50% delle volte che ci vediamo,non riusciamo piu a essere dolci o comunque sia come prima,siamo felici quando ci vediamo pero come ogniuno torna a casa proprio ritorniamo a bisticciare,stiamo passando un periodo un po di stress,ci alziamo lavoriamo 7 ore torniamo e riusciamo,non abbiamo tempo neanche per noi stessi,lei e molto stressata,io per motivi familiari e lavorativi sono sempre molto nervoso,ho pensato di non amarla piu ma appena chiudo gli occhi so che non e cosi,so che e ancora tutto per me,fatto sta che mi ha chiesto una pausa perche non sa cio che prova non sa se gli manco e tutto,non reagisce nel dirle ti amo,pero ha voluto baciarmi e vedermi il giorno dopo che ha voluto la pausa,ora lei mi ha chiesto 7 giorni di pausa,se non si fa viva entro questi 7 giorni e tutto finito,ora io vi chiedo..pensate che tornera?pensate che dovremmo licenziarci e passare piu tempo?o e tutto finito?

    Replica
    1. Fabio

      Licenziarvi??? In questo periodo di crisi????? Non scherzare nemmeno.
      Si, potrebbe tornare, e se lo fa, come prima cosa dovete impegnarvi insieme a non litigare più.

      Replica
  22. Anonymous

    ciao sono fidanzata da più di sei anni con un ragazzo che da un paio di giorni non sento più,inizialme mi ha detto che voleva una pausa di riflessione di un mese poi mi ha mandato un mess dicendomi che non mi ama più come prima ma prova solo tanto bene…vi chiedo come comportarmi ossia se incontrarlo,chiamarlo oppure no?

    Replica
  23. Anonymous

    Ciao..Sono con una donna separata e con due figlie…Lei sta passando un periodo un pò di M perchè ha grossi problemi con l’ex x alimenti che nn paga e mutuo casa che nn paga (la metà del mutuo)e altri problemi sempre legati a lui ogni tanto la perseguitava,praticamente sempre a litigare x le bambine per gelosie sue che io mi stò giustamente rapportando bene con le bimbe,cosa che a lui infastidisce…Più la madre che la martella che deve farsi rispettare con lui in continuazione praticamente e sempre sotto stress x la situazione ex matrimoniale e in più devono andare in processo perchè nn hanno un accordo visto che l’ex fa quello che vuole…Infatti ha avuto un pò di depressione a gennaio e adesso si trova di nuovo in queste condizioni…Io nonostante tutto questo gli stò sempre vicino appoggiandola e aiutandola anche finanziariamente,ma lei da un pò di mesi dice che nn e serena e che anche se e innamorata di mè si sente un peso x mè(cosa che io nn ho anzi più e in difficoltà più sento la voglia e la necessità di aiutarla)e che vuole smollare un pò il rapporto con mè perchè si sente in queste condizioni e fà fatica e paranoie per ritagliare tempo insieme…Si vuole concentrare più sulle bambine che con mè (cosa che faceva giustamente anche prima)e di vederci quando se lo sente e quando e più tranquilla…E vuole vedere se così stà meglio psicologicamente,infatti e qualche giorno che stiamo facendo così e mi ha detto che secondo lei dobbiamo continuare così e che in questi giorni nn sentiva la necessità di vedermi perchè presa con bimbe e altri cristi(mi sembra normale perchè lo faceva un pò anche prima senza che io gli mettevo pressione)…Lei dice che questa forse e la soluzione x essere meno depressa prima di passare a uno stadio finale “uno psicologo che l’aiuti”…Prima ci vedevamo solo 2 -3 volte a settimana delle volte anche solo un ora,quindi la lasciavo piuttosto tranquilla…Spero che questa situazione l’aiuti anche se sinceram io ero contrario perchè sono l’unico che nn la fà innervosire la tiro spesso su e la faccio svagare con passeggiate e giro vetrine che a lei piace tanto..Secondo tè nelle suè problematiche emotive può essere una soluzione?Forse l’aiuta ad avere un peso in meno del nostro rapporto..Però nn si rischia a rovinare il nostro bel rapporto che abbiamo sempre avuto??Siamo da 3 anni insieme avendo un buon rapporto con la famiglia(al contrario dell’ex) e un buonissimo rapporto con le bimbe…Grazie per l’attenzione Ciao…

    Replica
    1. Fabio

      Ciao.
      Come prima cosa falle capire che lei non è un peso per te, tu la ami e quindi sei disposto a tutto per aiutarla e renderla felice.
      Poi ti consiglio di assecondare le sue richieste. Se ha bisogno di stare un po’ più da sola lasciala fare. Tu continua a rimanerle accanto e cerca di sostenerla psicologicamente nei momenti più delicati.
      Per esperienza ti consiglio caldamente di non martellarla troppo e nemmeno di pretendere di vedervi contro la sua volontà. In quel caso rischieresti realmente di rovinare il rapporto perché lei lo sentirebbe come un peso.
      Tu devi contribuire attivamente a migliorare la sua vita, aiutandola a risolvere i problemi con l’ex, lasciandole i suoi spazi e dandole forza tutte le volte che ha bisogno di supporto psicologico.

      Replica
    2. Anonymous

      Ciao Fabio..Si infatti ho fatto così la sto assecondando tanto e sono sempre pronto ad ascoltare ogni volta che ha i suoi scleri con l’ex e anche un pò con la madre…E uscita un paio di volte con una sua amica e gli ho detto che fà bene e di farlo spesso così la fa stare bene uscire con le sue amiche…Però oggi le ho chiesto se riusciva di vederci x fare il regalo alla figlia più piccola ma era impegnata con la madre x spese..E io gli ho detto che al max facciamo anche domani pomeriggio di stare tranquilla con sua madre e lei ha detto ok..Poi più tardi mi ha scritto che voleva fare la festa all asilo alla piccola di nn fargli il regalo…E li mi e sembrato strano perchè ogni anno fa la torta a casa e poi gli diamo i regali alle bimbe…Cmq gli ho risposto che un piccolo pensiero glie lo faccio visto che alla figlia grande il regalo a Maggio lo fatto…Voglio vedere se il regalo me lo fa dare a mè oppure glie lo vuole dare lei,perchè “FORSE” mi vuole allontanare dalle figlie…E quello che pensavo…Quando la vedo che dici faccio bene a parlargliene??E solo x capire…Magari visto il periodo vuole allontanarmi anche dalle bambine..boo.!?Graziee

      Replica
    3. Fabio

      Non ancora. Vista la situazione delicata in cui vive questa ragazza, ti consiglio di lasciar correre per ora.
      Intanto fai il regalo alla piccola, e vedi se ti fa consegnare il regalo direttamente a lei. Poi fammi sapere com’è andata.

      Replica
    4. Anonymous

      Ciaoo Fabio…poi sono andato al compleanno della piccola e mi ha fatto dare tranquillamente il regalo alla bimba…Cmq la cosa e sempre stazionaria,nn la martello x vederci gli chiedo solo semplicem se riusciamo a vedereci e se lei mi dice che nn riesce perchè o deve uscire con amica o deve uscire con la madre nn insisto..Ovviamente ci sentiamo quasi tutti i giorni e ci vediamo solo una volta a settimana…Nei messaggi e per telefono e normale nn più affettuosa come prima mentre quando ci vediamo all’inizio e un pò chiusa poi si scioglie e vedi che si rilassa il suo viso alcune volte tenendoci per mano se facciamo la passeggiata…Però sesso da inizio di agosto che nn lo facciamo e nn mi ha fatto più dormire con lei(anche perchè a sempre le bimbe in stanza)…Mi lascia ancora in stanbay..propio perchè vuole stare un pò x conto suo e con tutti i cristi che ha nn riesce a concentrarsi su noi due…Io diciamo che continuo a fargli vedere che ci sono…Poi visto che nn ho mai la certezza di vederci ogni tanto mi organizzo e esco x conto mio cosa che lei mi dice di fare…Credo di fare quello che pensavo e anche quello che mi dicevi…Anche se lei mi ha detto che và un pochetto meglio ma nn più di tanto x mille pensieri che ha sulla testa…Io direi di continuare così lasciarla tranquilla e che sia lei a dirmi di essere disponibile per vedermi…Giusto??

      Replica
    5. Fabio

      Si, continua così. Tu cerca di essere molto dolce, comprensivo e falla stare bene insieme a te. Visto che ha già tanti casini, insieme a te dovresti farla star meglio che da sola, in questo modo sarà propensa a cercarti.

      Replica
    6. Anonymous

      Ciao Fabio…Alla fine ha deciso che nn si sente di andare avanti con la relazione e ha deciso di stoppare perchè vuole rimanere sola perchè emotivamente continua a sentirsi inadaguata con mè x tutti i casini che ha…Anche se ha detto sinceram che mi ama vuole stoppare un attimo anche se nn sà se e la cosa migliore e nn vuole tenermi li in stanbay…Lei mi ha detto che in amore delle volte si possono fare queste scelte e lasciare andare via la relazione perchè nn si sente serena e io nn merito di vederla in queste condizioni nn presente alternante di stati d’animo sempre bassi e demotivati…Anche se cè il rischio che mi possa perdere del tutto…Io giustamente gli ho detto che un pò la capisco perchè mi sembrava un pò strano perchè se ami una persona fai in modo x tenertela stretta e starti vicino in situazioni negative e positive…Ci sentiamo per sapere come và però x adesso nn ci siamo visti perchè poi ha paura che poi ci convince a stare con mè e poi ritornerebbe questa cosa che la opprime mentalmente di questo impegno di relazione che lei adesso nn si sente…Io mi faccio la mia vita e la lascio stare più tranquilla di prima senza neanche chiedere se ci vediamo…Piu tosto aspetto che me lo dice lei se mi vuole vedere,anche se però mi manca e ci sono dei momenti che glie lo chiderei di vederci…Mia sorella che e una donna di quasi 50 anni quindi piuttosto matura mi ha detto che e da capire e di lasciarla tranquilla x un pò di sentirci ogni tanto x fargli vedere che ci sono…Poi chi vivrà vedrà…Tra l’altro l’altro giorno mi ha detto che ha avuto soliti problemi con l’ex marito e ha detto che quando andranno in giudizio civile gli vuole fare causa per le sue vessazioni e gli chiederà danno esistenziale visto che gli rovina la vita privata e rovinato la sua serenità con mè…Cosa pensi..?

      Replica
    7. Anonymous

      Ciao Fabio…Tutto bene?Ho fatto alla lettera quello che pensavo lasciarla tranquilla e ogni tanto farmi sentire però ultimamente da circa dieci giorni nn mi faccio sentire perchè mi dava l’impressione che gli desse anche fastidio scrivermi e sentirmi (nei messaggi e anche pochi uno o due) poi lò incontrata sabato scorso con una sua amica ci siamo salutati era normale e mi parlava dei suoi problemi pochi minuti poi e andata via salutando…Nn mi ha chiesto neanche come stava mio padre che e stato un pò male e l’avevo portato al pronto soccorso e lo sapeva perchè gli avevo mandato un mess….E da li nn gli scrivo perchè voglio vedere se mi cerca lei..Se nn lo fà soffrirò un pò perchè anche solo sentirla mi fà stare bene,però in maniera regolare e nn da seccata…Così evito e vedo se si fà sentire lei…Mi ha detto in un messaggio che sta più serena e sola stà bene…Più chiaro di così..??!A questo punto che si faccia sentire lei visto che sono sempre io giusto?E anche se mi manca tanto cerco di fare la mia vita e vedremo che succederà in futuro…Io starei solo un pò meglio se ogni tanto si fà sentire lei solo per sapere come stò e chiaccherare STOP nn la martellerei di vederci o di tornare insieme perchè adesso stà bene così e io da una parte sono contento perchè almeno e più serena così di conseguenza lo è con le bimbe…Ciao

      Replica
    8. Fabio

      Ciao. io tutto bene grazie. Non far però trascorrere giorni e giorni senza farti sentire. Mandale anche sono un messaggino ogni tanto… non è sicuramente un gesto che può metterla sotto pressione.

      Replica
    1. dada

      buongiorno…mi scuso x il testo partito cn un sl puntino…
      comunque ho letto questo articolo solo adesso…direi che cade proprio a pennello… spiego brevemente la mia storia…Sono 4 anni che sto con il mio ragazzo, 4 anni stupendi…io ho 22 anni lui 25…xò una mesetto fa ho fatto una cosa k nn avrei dovuto fare: sn entrata nel suo account facebook xk insospettita dal fatto k lui era smp collegato, ma nn dando peso alla connessione internet che va e viene in queste zone (se non disconnetti facebook e perdi la linea quando ka riprendi si collega automaticamente)…entrando nel profilo ho visto un msg cn una donna in cui si parlava di un caffe, mai preso ovviamente…
      io subito sn partita cn le classiche paranoie e stando cn il dubbio k lui mi tradisse…l’errore più grande è stato non dire k ero entrata nel suo profilo, anche se lui ne era certo di questo…
      beh insomma lui in tutto questo lui ha fatto in modo da farmi ritrovare fiducia in lui…ed è andata bn…qnd un giorno io ho voluto fargli provare la stessa cosa k ho provato io, sbagliando, ma mandato un msg ad un mio amico su facebook senza cancellare la conversazione xk ero certo k prima o poi lui entrava e leggeva…
      e così e stato…ieri mattina è entrato e ha letto…
      non si è arrabbiato ma era deluso, gli ho detto il motivo x cui ho fatto un gesto del genere…ma il motivo principale è stata la mancanza di fiducia…xcio mi ha chiesto una causa di riflessione di qualche giorno, ma nn x lui, ma x me… mi ha detto k sa qll k vuole, i suoi sogni (quelli di sposarci ed avere una famiglia) sono sempre gli stessi…ma la pausa l’ha presa x far capire a me se ancora è lui la persona k voglio accanto e se mi fido ancora o no…cs posso dire…ho sbagliato, gli errori si pagano…ma sn determinata a far tornare tutto come era prima o meglio cm dice il mio ragazzo “tornerà tutto meglio di prima perché siamo fatti x stare insieme”…i nostri sentimenti nn sono cambiati i nostri sogni neppure…perciò forse è come dice lui un paio di giorni basteranno????
      lei cosa ne pensa???
      ps. in 4 anni nn è mai capitato nnt di assurdo o stupido…e sn certa k si sistemerà tutto e k lui nn ha nessun altra…lo so xk lo conosco bn mi sn fatta annegare dalle paranoie inutili…e la cosa brutta credo è vedere il proprio ragazzo k va via ed esser consapevole k appena si allontanerà piangerà per il dispiacere…

      Replica
    2. Fabio

      Deluso per così poco? Fagli capire che il suo comportamento non ha senso… è normale scambiarsi dei messaggi con amici del sesso opposto! Mica significa che vuoi tradirlo!

      Replica
  24. Anonymous

    Ciao fabio sono sei giorni che la mia ragazza a chiesto una pausa dopo quasi sette anni dice che ormai sembriamo amici il nostro rapporto sembra una minestra riscaldata .solo che noi due fa ci siamo lasciati per un mesetto io ho fatto le mie conoscenze e lei se vista con un altro solo che poi ci siamo rimessi perché ci amevamo . Ora non so piu cosa pensare che nei primi giorni sentendola un po lei o le sue amiche dice che quando siamo in vacanza lei sta bene perché io li do le giuste attenzione che in città non li do ma io li ho spiegato il motivo che mi da fastidio che lei abbia fb con tanti amici che ne meno li conosce che mi cosigli di fare di aspettare ancora che le sue amiche mi dico che lei sta cercando di cosa vuole fare nella vita anche nel ambito lavorativo cmq io ho 24 anni lei 20

    Replica
    1. Fabio

      Ciao,
      fatti dire esattamente quali sono le cose che non le stanno bene nel vostro rapporto… e chiedile spiegazioni per tutti i contatti sconosciuti su facebook.

      Replica
  25. Anonymous

    ciao..dopo più di 2 anni il mio ragazzo mi ha chiesto una pausa. siamo una coppia molto giovane..innamorati pazzi,siamo sempre stai unitissimi e facevamo tutto insieme,mi faceva sentire la donna più fortunata del mondo e metteva sempre me al primo posto come facevo anche io con lui.I litigi erano rari e quasi sempre per colpa della mia gelosia…insomma non mi faceva mai mancare niente ed ero felicissima.Molti mesi fa ho passato un periodo difficile in cui ero stressata e tendevo a prendermela sempre con lui,anche per motivi futili…così dopo l’ennesima litigata mi chiese una pausa..aveva bisogno di liberare la mente dai pensieri e di stare tranquillo.Anche se il nostro rapporto non era come sempre ci vedavamo spesso e non mi faceva mancare la sua presenza..dopo un mese abbiamo fatto pace e siamo tornati ancora più innamorati e felici di prima.Non ha mai smesso un momento di dimostre di amarmi.Tutto bene fino ad una ventina di giorni fa. Non abbiamo passato una bella estate..problemi con la famiglia,con la scuola,lui era sempre impegnato per lavoro la sera e ci vedavamo solo il pomeriggio..mai un’uscita alla sera,mai una vacanza,mai un weekend fuori. Ha passato momenti difficili e lo vedevo con la testa altrove. Io capisco che non era colpa sua ma sono arrivata ad un punto in cui mi sono sentita trascurata e triste.Di conseguenza sono diventata molto irritabile e nervosa..avevo il sospetto che avesse un’altra e ho incominciato ad arrabbiarmi con lui. Arriva il giorno in cui mi lascia perchè si sentiva oppresso, come in una gabbia..che non era giusto che io me la prendessi sempre con lui,che ero come se fossi un’altra persona. In seguito ho cercato di spiegargli la situazione ed ha deciso che non è finita ma solo una pausa,che i suoi sentimenti non sono cambiati ma ha solo bisogno di tempo e poi si vedrà col tempo se tornare insieme oppure no. In questo periodo si è sempre fatto sentire..anche quando era all’estero appena poteva mi scriveva. Siamo stati lontani per un po’ di tempo per le vacanze.Una volta tornati in città ci siamo subito visti e l’ho trovato affettuoso..quando usciamo ci divertiamo, scherziamo, mi chiede baci e abbracci,mi desidera..non dico come se non fosse successo nulla però lo vedevo felice a stare con me. Così, fino a qualche giorno fa, pensavo che stesse andando per il meglio.Putroppo però è da qualche giorno che ho come l’impressione che mi eviti..ci vediamo poco e quando gli chiedo di fare qualcosa insieme ha sepre qualche altro impegno, preferisce uscire con gli amici che con me,mai che mi abbia chiesto di uscire una sera..mi sento come se non fossi più importante per lui.La paura che abbia un’altra mi opprime sempre di pìù e non capisco questo cambiamento improvviso..è normale o devo preoccuparmi?..è sempre stato sincero con me e continua a dirmi che mi ama. Non so cosa pensare..c’è chi dice che è solo una crisi,che capita,che passerà e tutto si sitemerà al meglio..chi invece sostiene che sia finita e che debba lasciare perdere. Io sinceramente non voglio gettare la spugna perchè lo amo ma mi chiedo se ne valga davvero la pena.

    Replica
    1. Fabio

      Infatti non devi gettare la spugna. Prova a lasciarlo tranquillo un po’, senza cercarlo troppo e cercare di capire come mai non esce più con te come prima.
      Hai delle amicizie in comune con lui che ti potrebbero dare degli indizi?

      Replica
    2. Anonymous

      no non abbiamo amici in comune ma oggi ci ho parlato in maniera molto chiara e tranquilla. Gli ho chiesto cosa fosse successo in sti giorni,come mai era strano e perchè non ci siamo visti o se ci fosse qualcosa che doveva dirmi..gli ho detto chiaramente che mi sono come quasi evitata e mi sono preoccupata perchè non capivo cosa avesse. Non si è arrabbiato..ha risposto che non aveva niente,che non è successo nulla e semplicemente aveva preso impegni con queste persone già da prima e mi è sembrato sincero. Inoltre ha detto che da martedì questi amici e parenti tornano a lavorare quindi,penso io, non dovremmo più avere problemi. Forse sono io che mi faccio troppi problemi,paranoie? dovrei semplicemente stare tranquilla e aspettare di vedere come si conclude la cosa? ma secondo te,lui mi chederà di tornare ufficilmente insieme? Oggi comunque è stata una bella uscita, ci siamo divertiti e mi ha rigraziato per questo pomeriggio passato insieme. Non so..mi sento insicura e forse è proprio questo il mio problema.

      Replica
    3. Fabio

      Guarda… già il fatto che ti abbia cercato durante la pausa significa che a te ci tiene. Di solito quando c’è un’altra persona di mezzo, chi chiede la pausa sparisce completamente.. e poi se non ha concluso niente di importante torna all’improvviso.
      Poi vi siete parlati pacificamente, quindi mi pare un ragazzo molto collaborativo.
      Ti è parso sincero e ti ha ringraziato per il pomeriggio passato insieme.
      Sono tutti buoni indizi. Cerca di lasciarlo tranquillo e sereno e vedrai che sarà una storia a lieto fine :-)

      Replica
  26. Anonymous

    Ciao Fabio, vorrei un tuo parere sulla mia situazione tra me e la mia ragazza. Stiamo assieme da quasi 8 anni dove il nostro rapporto è sempre stato normale, innamorato e di complicità tranne 3 anni fa c’è stata la nostra prima crisi vera. Allora, capii il mio sbaglio compresi il mio sbaglio e cercai di far ritornare la coppia che eravamo riusciendoci. Tutto questo avendo un dialogo tra noi. La cosa non si ripresentò più e continuammo la nostra storia tanto da progettare una convivenza in un futuro non precisato.
    E’ cosa di quest’estate, noi siamo una coppia di compagnia e usciamo prevalentemente con amici nel weekend mentre ci ritagliamo dei nostri momenti durante la settimana. Durante delle feste al mare capitò che facessimo delle discussioni su certi miei comportamenti che a lei non piacevano, tipo che io restavo molto più tempo con i miei amici e lei con le sue amiche piuttostoche assieme. Capitò che nella settimana di ferie, prese apposta nello stesso periodo per stare assieme, io ebbi una gastoenterite e per 3 giorni fui costretto a casa da solo mentre lei, anche su mio consiglio, la spinsi ad andare anche senza di me perchè era giusto che si rilassasse. Un paio di giorni dopo, uscimmo io e lei la sera, tutto bellissimo e nessun problema se non che, poco prima delle 23 mi chiede di portarla a casa perchè stanca. Io dopo averla portata a casa, non essendo stanco decisi, dicendoglielo prima a lei per sapere il suo parere, di andare a bere una cosa con dei miei amici che erano fuori per poi andare anch’io a dormire tanto che sono stato meno di un’ora. Lei alla mia richiesta acconsente, poi una decina di minuti, quando ero arrivato, comincia a chiedermi perchè sono andato, non mi bastava aver passato la serata con lei? Che bisogno c’era. Io risposi che era semplicemente presto e che sarei andato a casa subito se lei me l’avesse manifestato prima questo fastidio.
    Da qui cominciò l’escalation dell’ultimo mese. Lei fredda nei miei confronti, ogni mia azione e frase veniva subito rimproverata o fatta notare. Fino a una domenica di 2 settimane fa dove lei sotto casa sua mia comincia a dirmi che sono superficiale, che non è sicura di me perchè, secondo la sua testa, se mi comporto così ora lo farò anche quando avremo una famiglia e delle responsabilità. Io, accusato di essere superficiale e di scappare alle responsabilità che comunque non è mai avvenuto, le dico che stavo lavorando per andare a convivere nell’arco di pochi mesi. Lei si infuria perchè non era il momento di chiederle una cosa del genere.
    Per farla breve, ora lei mi ha chiesto un periodo per stare da sola perchè confusa. Vuole allontanarsi da tutto e da tutti per capire cos’ha dentro e come risolvere questo astio nei miei confronti(parole sue). Devo precisare che in questa estate sono stato preso da altre cose, ho aperto una attività mia, vivendo ancora con i miei si è innescato un clima non confortevole dato sia dalla voglia di indipendenza che dalle difficoltà economiche in più si è ammalata e aggravata la situazione di una mia carissima parente che considero come una madre. Credevo che almeno la mia donna comprendesse la situazione e mi rasserenasse, per quello che può, invece di scostarsi e accusarmi di non essere presente e avere comportamenti superficiali. Nel giro di 20 giorni mi è crollato il mondo addosso e tutta la mia via sembra dentro una tempesta. Ora cerco di lavorare per tener la mente occupata ma la notte il pensiero è fisso e lostress che si accumula mi preoccupa.
    Questo periodo di, sua, riflessione mi preoccupa perchè, alla fine, è lei che nelle difficoltà si chiude e scappa. Non so più cosa pensare perchè, secondo me, motivi validi per rompere il nostro rapporto non ce ne sono, ma lei ha questa insicurezza verso di me e verso non lo sa neanche lei. E’ consapevole che le situazioni di litigio sono cretinate ma lei nel tempo le accumula e te le presenta in un’unica volta. A sto punto è giusto aspettare questo periodo suo di lei anche se io sono innamoratissimo?

    Replica
    1. Fabio

      Ciao,
      al tuo posto io cercherei come prima cosa di comprendere perché dice di avere tutto questo astio verso di te.
      E’ un termine forte che a parere mio, nel vostro caso, non trova giustificazioni.
      Contattala per chiedere spiegazioni sul suo stato d’animo, facendole presente che i problemi si risolvono insieme e non fuggendo nella solitudine. Poi fammi sapere cosa ti ha detto.

      Replica
    2. Anonymous

      Io gliel’ho già chiesto il motivo di questo astio, lei risponde che certi comportamenti miei la fanno stare male, sentire non innamorata e ha molta confusione in testa e per questo si vuole allontanare da tutto e da tutti. Mi dice che lo fa perchè rispetta i miei sentimenti. C’è un po’ di contraddizione in questo. Sostanzialmente vuole stare da sola per capire proprio perchè è arrivata a questo punto. Quello che mi sconvolge è essere messo in discussione così, senza un motivo degno di essere chiamato tale (se l’avessi tradita o mancata di rispetto avrei di che pentirmi), invece sono nel limbo e non si sa perchè. Sto facendo un’esame di coscienza se nel recente passato ci sono stati episodi di cui lei potrebbe esserci restata male.
      Secondo te potrebbe influire la sua esperienza precedente (di 7 anni) in cui lui l’ha veramente maltrattata, non fisicamente ma sentimentalmente e tradita? Può essere che il suo comportamento sia la reazione a questo tipo di situazioni e che sappia reagire solo in questo modo?
      Anche se mi sta facendo soffrire tantissimo io spero in un suo ritorno, ma che sia giusto anche da parte mia avere vicino una persona che alle difficoltà reagisce così?

      Replica
    3. Fabio

      Siete insieme da 8 anni, giusto? Quindi penso che la storia passata oramai non influisca più su di lei.
      Devi farle capire chiaramente che sta sbagliando. Primo perché il termine astio è molto forte ed è sinonimo di odio e rancore quindi capisci già da subito che non ci sono i motivi che giustifichino un sentimento simile.
      Secondo, il comportamento che lei ha tenuto verso di te quando sei uscito da solo con gli amici è assurdo. Non puoi prendertela per così poco, ma mi viene da pensare che sia stato uno sfogo di un suo stato d’animo represso ed infelice perpetuato da tempo.
      Ora, come hai detto tu, il problema sta proprio nel fatto che è illogico reagire in questo modo alle difficoltà. Pensa quando avrà dei figli o grandi responsabilità di vita. Falle capire che il suo comportamento è assurdo e che se le danno fastidio i tuoi atteggiamenti, te ne parli in modo da venirsi incontri e risolvere insieme le difficoltà. I rapporti di coppia, soprattutto se lunghi, non sono esenti dalle difficoltà. Falle capire che chi si ama per davvero, oltre a passione, dialogo e complicità, riesce anche a superare insieme gli ostacoli e i brutti momenti, che fanno parte della vita di ciascuno di noi.

      Replica
    4. Anonymous

      Grazie dei tuoi consigli, mi confermano quello che penso e le ho detto, che non si scappa dalle difficoltà. Probabilmente hai centrato il motivo, è uno stato d’animo represso nel tempo. Ma allora perchè non parlarne? Mi disse, in una delle prime discussioni di quest’estate, che lei non ha più la pazienza che aveva una volta. “Prima certe cose le facevo passare ma ora non mi sento serena nel farlo”. Mi sono sfogato con un mio amico e un’amica di entrambi, l’opinione unanime è che il problema è il suo e lo deve risolvere lei. Lui mi consiglia di lasciarla tranquilla che appena capirà sarà lei a tornare, lei mi consiglia comunque di farmi sentire presente (un sms di buonanotte magari non tutti i giorni, un pensiero da lasciare a casa quando ritorna dal lavoro…). Io in questo momento, oltre all’angoscia, ho timore di fare un passo falso e allontanarla ancora di più.

      Replica
    5. Anonymous

      Ciao Fabio, ormai è una settimana che non ci vediamo e sentiamo (solo qualche messaggio ma niente di che). Mi sento di rispettare la sua volontà di lasciarla tranquilla. Venerdì ho avuto un lampo di pazzia e le ho lasciato in camera sua un pensierino, incartato con un foglio con all’interno, stamapate, delle nostre foto. Mi ha ringraziato del pensiero ma mi ha detto che vedere quelle foto ha sentito un colpo al petto, perchè quel venerdì dovevamo partire per un week end in montagna (poi cancellato perchè non se la sentiva). Credo di aver mosso qualcosa dentro di lei ma non vorrei essere troppo invadente. Mi dici di farle capire che sta sbagliando, ma come se non vuole vedermi/sentirmi?

      Replica
    6. Fabio

      Le dici chiaramente che dalle difficoltà non si scappa, e questo è solo un comportamento da persona immatura. Poi le dici che tutte le coppie che si amano da decenni hanno superato momenti bui, e che se non era per la loro capacità di affrontare le difficoltà, a quest’ora non sarebbero esistite.
      Le fai capire che l’amore non è solamente rose e fiori, ma denota anche la capacità di rimanere accanto nei momenti più difficili… cosa che lei non ha fatto.
      Dille che 8 anni insieme sono tanti e se siete arrivati fin qui è per merito del vostro amore. Falle capire che non ha senso buttare via così 8 anni di fidanzamento.
      Dopo essere stato duro con lei ti allontani e non ti fai più sentire. Lei dopo un po’ si sentirà in colpa e cominceranno a venirle 1000 dubbi per la testa. Se giocherai bene con le parole, tornerà da te.

      Replica
    7. Anonymous

      Ciao Fabio, non sono ancora riuscito a parlargli per dirle quello che mi hai scritto qui sopra anche se, più o meno, le avevo detto le stesse cose quel giorno in cui mi ha detto che vuole stare da sola.
      Volevo allargarti il quadro della situazione perchè tu capisca ogni mio pensiero a riguardo. In questa estate in cui lei dice che sono successe cose belle e brutte, ha stretto più amicizia con un nostro amico della compagnia. Lei me ne ha parlato e io all’inizio non davo tanto peso a questa cosa, tanto che lei mi diceva che lui non ha nessuno vero amico con cui confidarsi, che sostanzialmente è solo, non riesce a trovare una ragazza perchè ha dei blocchi mentali causati da sue esperienze passate, ad approcciarsi con l’altro sesso tanto da confidarle che è ancora vergine (32anni). Lei me ne parlava come se avesse pena per lui e mi diceva che parlare con lui è come parlare con una sua amica. Però nelle ultime settimane notavo, un po’ per la situazione in divenire, che lei si staccava spesso e volentieri da me e andava da lui, con mia grande gelosia. Tanto che glielo fatto notare, e gliel’ha pure detto una sua amica che lui gli sta sempre vicino. La sua risposta è stata che ha tanto bisogno di sfogarsi perchè è solo ma crede pure lei che lui coltivi qualcosa in più di un’amicizia. Non vorrei che questo brutto periodo della nostra storia abbia influito su di lei per vedere serenità verso di lui in confronto a me.

      Replica
    8. Anonymous

      inoltre quando glielo fatto notare che sono geloso di lui, dopo aver sentito da lei elogi e giudicando una bella persona, lei mi disse una frase che non riesco a togliermi dalla testa “anche se mi piacesse XXX questo non sarebbe il motivo per cui siamo in questa situazione”. Per me significa anche mi piace lui ma con te devo prima troncare la relazione. I miei amici, i pochi che sanno, non immaginano una cosa del genere, conoscendo lei (considerata da tutti la ragazza ideale) e lui (il ragazzo un po’ sfigato). Non vorrei che lei si fosse invaghita del suo modo di parlare, tanto che nella famosa discussione lei mi disse esplicitamente “in questo momento trovo più serenità parlare con lui che con te”. Questo mi ha messo 1000 dubbi.

      Replica
    9. Fabio

      Quella frase (anche se mi piacesse XXX questo non sarebbe il motivo per cui siamo in questa situazione) significa che in realtà la vostra storia è in bilico per altre cause, indipendenti da questo ragazzo di 32 anni.
      Quindi non mi preoccuperei troppo del legame con questo ragazzo (se vuole tradirti lo farà, non sarà di certo la tua gelosia a fermarla) ma mi soffermerei sul vostro rapporto.
      Devi riuscire a capire come mai non è più contenta della vostra relazione. Solo conoscendo le cause del suo malessere potete ricucire il legame. Se lei continuerà a tenere tutto dentro e a comportarsi in maniera immatura, la vostra storia purtroppo è destinata a tramontare. Falle capire questo.

      Replica
    10. Anonymous

      Ciao Fabio, ti aggiorno una altro episodio della mia storia.
      sono già due weeek end che non ci vediamo, mercoledì della settimana scorsa chiedendomi come stava il mio parente stretto, che stava male un mese fa, io riesco a farmi dire di sì per una chiaccherata la sera poichè dovevo parlarle.
      Siamo stati quasi 3 ore a parlare, io fondamentalmente le ho detto, che in questo periodo mi sono reso conto, che badavo più al lavoro (che ho aperto io solo con le mie forze e visti i tempi che corrono…) piuttosto a lei. Ma lo facevo per l’obiettivo che ci eravamo prefissati, cioè quello di andare a convivere. Lei addirittura in primavera era andata in banca per sentire quando potevamo chiedere un mutuo per casa. Cosa poi, in questi ultimi due mesi si era avverata. Proprio all’inizio della crisi. Le ho detto comunque rispetto la sua decisione di stare sola, e aspetterò questa sua confusione. Non aspettandomi nulla in quel momento. Poi ho cercato di farmi dire il perchè siamo arrivati a questo punto, lei, cominciò a elencarmi degli episodi, a detta lei, spiacevoli della scorsa estate e dello scorso settembre, comunque erano due. Mi ha detto che l’inverno passato è stata sempre male (quasi ogni 15 gg era influenzata e ha perso parecchi chili) e in più io ero impegnatissimo alla ristrutturazione dello studio aperto a Marzo. Mi disse che quest’estate ha capito che l’inverno passato non si sentiva bene con me perchè messa in disparte, e stava meglio in compagnia delle sue amiche.
      Mi disse che prima aveva pazienza su miei certi comportamenti mentre, ora non li tollera più (stiamo parlando di battute a parer suo di cattivo gusto, ritardi al momento di uscire a cena). Mi disse che sono un ragazzo d’oro e sarebbero la fila per avermi come fidanzato ma lei ha questo blocco nei miei confronti, in cui, qualsiasi cosa faccia non andrà mai bene.
      Sabato le chiesi se voleva un passaggio per tornare a casa ma mi respinse dicendomi che, secondo lei, non mi avrebbe fatto bene vederla. Ora, io non l’ho più chiamata ne tantomeno vista, so da una sua amica che non se la sente ancora di uscire e forse lo farà questo week end.
      Inoltre domenica siamo stati invitati a pranzo ad un compleanno di una nostra amica, lei le ha già detto che ci sarà. Io sono indeciso, non so che fare, perchè ho paura di rovinarmi la giornata a vederla, magari spensierata mentre io muoio dentro. Che fare? se non vado sembra di fare la figura del bambino, se vado c’è il rischio forte di fare la figura del depresso. un saluto e un ringraziamento alla tua pazienza.

      Replica
    11. Anonymous

      Ciao Fabio, dopo essere andato al compleanno che ti dicevo sul post prima lei non è venuta, mi disse che non se la sentiva. Io ovviamente non ho passato una bella giornata anche se ho fatto finta di essere spensierato come mi consigliavi. Ieri ne abbiamo avuto un altro compleanno, ma questa volta è stata lei a chiedermi, dato che eravamo invitati entrambi se riuscivamo ad essere presenti entrambi. Io all’inizio risposi di no, ero io ora che non me la sentivo, lei invece prima risponde che se non vado io non va neanche lei. Poi mi fa predica che lei è stata tutto sti weekend a casa e che del compleanno non gli interessa molto e che io ci tengo e vada io. Il mio carattere mi ha fatto rispondere “devo decidere io”, a lei dissi che non andavo, poi ripensandoci, non dovevo vivere condizionato da lei e ci andai. Quando le dissi che non andavo, lei cambia versione, dice che ha bisogno di uscire perchè è tempo che non esce e deve capire prima o poi cosa prova. Risultato della domenica: ci siamo salutati molto freddamente, non ci siamo parlati e neanche incroci di sguardi, anche se io un paio di volte l’ho beccata.
      Ora, visto che la situazione non si sblocca, una sua amica mi consiglia di aspettare ancora perchè è stata la prima sua uscita e magari vuole testarsi con un’uscita senza di me intorno, io invece sarei per dargli ancora una 15ina di giorni, fino metà Ott. poi dirgli che per me è finita (con la morte nel cuore). Sono davvero combattuto, il cervello urla di finirla, il cuore ha ancora speranza, dato che lei non ha ancora deciso definitivamente. Un saluto

      Replica
  27. Anonymous

    Ciao, vi racconto il mio problema, sto insieme ad una ragazza da 3 anni e mezzo, siamo una coppia giovane, ci amiamo tantissimo, diciamo che lei ha iniziato a godersi la vita con me, perchè prima quando non stavamo insieme non usciva mai e non si divertiva mai.
    Iniziando da un paio di mesi fà, premetto che a volte le chiedevo di farmi leggere i messaggi con cui si scriveva ecc, ma non ha mai voluto, nemmeno prestarmi il telefono quando io non mi facevo problemi a fargli leggere tutto. Sono iniziate le discussioni che ad esempio il mio lavoro è a turno quindi passo molto tempo durante la giornata a casa mentre lei ha un lavoro normale giornaliero. Io sinceramente sono una persona timida che tendo a bloccarmi nei lunghi discorsi, quindi succedeva che quando ero a casa di riposo magari le scrivevo poco, ma appunto perchè di mio non riuscivo a tirare fuori sempre nuovi discorsi, dato che quando ci si vedeva si parlava sempre di tutto, ma anche lei mi scriveva poco (del tipo che dovevo creare gli argomenti sempre io), poi una volta che è venuta a casa mia ad esempio voleva alzarmi i capelli lei con il fon, però facendoli un pò male a mio avviso, allora le dissi che continuavo a farmeli io perchè me li stava rovinando, ovviamenti in toni educati ma lei se l’è presa (questo è una delle tante discussioni che reputo superficiali). Sommandosi le cose, un pò di quà e un pò di la mi ha dato un ultimatum, io ho cercato ogni giorno di badarla sempre di più, di provare ad andare in posti nuovi ecc..
    Però per il mio carattere tutto questo non poteva durare per sempre. Mesi fà le avevo anche regalato l’anello di fidanzamento ufficiale per dimostrarli dei sentimenti reali che magari faccio fatica a tirare fuori. Ho cercato sempre di renderla la mia principessa in qualunque modo. Fattostà che questa estate abbiamo fatto una vacanzina insieme, per me è sembrato andasse tutto a gonfie vele, ci si coccolava e si faceva tutto quello che faceva una normale coppietta innamorata, lei non mi ha dimostrato nessun sintomo contro di me. Poi ora mi dice che la vacanza non ha colmato il dubbio che aveva in me, se mi amava o no e addirittura mi ha detto che faceva l’amore con me solo per farmi piacere, perchè io lo volevo e lei no, eppure non mi diceva mai che non voleva. Vuole una pausa di riflessione, per capire se mi ama ancora o no..non mi ha specificato il tempo, però ora non saprei che fare..se aspettare o magari iniziare a mettermi il cuore in pace e chiedermi se veramente siamo arrivati al capolinea.

    Replica
    1. Fabio

      Lei ha dei dubbi su te??? Semmai sei tu che dovresti averli su di lei, visto che non ti ha mai fatto vedere il suo telefono!
      Hai detto che ha iniziato a godersi la vita per merito tuo? Bene, allora lasciala sola a bollire nel suo brodo.
      Ti dice che non vuole più fare l’amore con te? Bene, fallo con altre.
      Scusa se sono stato duro, ma non mi pare si stia comportando molto bene nei tuoi confronti.
      Tu divertiti e non starla ad aspettare. Quando capirà di essere tornata al grigiore della sua vita prima prima di conoscerti, allora tornerà da te. Li poi deciderai se tornare con lei o lasciarla perdere.

      Replica
    2. Anonymous

      Dopo circa 3,4 giorni di “pausa di riflessione” ieri notte si è fatta sentire mandandomi un messaggio e chiedendomi di vederci oggi per parlare. Io sono andato per correttezza e l’ho ascoltata, quando mi parlava le scendevano le lacrime, la vedevo dispiaciuta per quello che è successo. Mi ha detto che ora siamo single, ma in segreto agli altri e non pubblicamente, l’anello lo terrà ancora al dito, non sa per quanto tempo in base a ciò che deciderà. Questi giorni da single vorrà capire se veramente quello che vuole è lasciarmi o continuare a stare con me (si può trattare di settimane, mesi). Le ho chiesto se avesse conosciuto qualcun’altro in questi tempi e mi ha specificato di no, non ha pensato a nessun altro oltre che a me. Poi mi ha detto che non escluderà il fatto che potesse ritornare da me perchè comunque gli manco. Mi diceva che non distaccava l’occhio da mio profilo fb, da i miei accessi di whatsApp . Le sue mi sembravano parole sincere. Cosa dovrei fare ora?

      Replica
    3. Fabio

      Può essere. Forse si sta rendendo conti che senza di te è un pesce fuor d’acqua.
      Cosa fare ora? Dipende ciò che vuoi tu e da quello che provi verso di lei.
      Senti di amarla o pensi che da parte tua ci sia solo affetto?

      Replica
    4. Anonymous

      Io la amo, ma non posso aspettarla tutta la vita…penso che le darò qualche mese..nel frattempo io inizio già a guardare avanti..

      Replica
  28. Anonymous

    Salve, sono capitata qui per caso o forse no.La mia relazionae dura da 9 anni di cui molti a distanza a causa del suo lavoro, tutto ora siamo lontani ma ci vediamo il week end.Ci siamo fidanzati molto giovani io 17 e lui 24. Attualmente io ne ho 26 e lui 33. La nostra realzione oggi è perfetta, ci amiamo, stiamo bene insieme ed insieme abbiamo passato di tutto dalle situazioni tragiche e spiacevoli a quelle più belle e allegre e nell’aria ci sono progetti di matrimonio,ma, c’è sempre un ma, io non mi sento appagata sotto il profilo sessuale, lui ha sempre poca voglia da sempre da quando ci siamo fidanzati, io le ho provate in tutti i modi, parlandogli, cercando di capire, spronandolo o dandogli spazio e tempo ma nulla sembra lo faccia solo perchè lo deve proprio fare o perchè è veramente tanto che non lo facciamo e allora mi deve tenere un pò a bada. Non c’è un’altra donna non ho mai trovato tracce e poi praticamente quando siamo insieme sta sempre con me e non ha atteggiamenti che facciano pensare che mi tradisca. Io sono la prima a non credere alle pause di riflessione, ma mi trovo che adesso sono io a pensare di chiederla, anche se so che lui non me la concederebbe, perchè come concordavamo in passato per noi è solo il preludio della fine del rapporto. Lui partirà per sei mesi all’estero sud est asiatico e non ci vedremo per tutto sto tempo, altre volte non mi è pesato, ma ora sono assalita da dubbi, per cui avevo pensato alla famosa pausa, che comunque in questo caso il non vedersi già è dovuto per cause di forza maggiore. Il fatto è che questa sua apatia sessuale oggi mi pesa più di ieri, con lui sono cresciuta, ora sono una donna non sono la ragazzina di 17 anni che ha conosciuto e non mi sento appagata, glielo faccio presente, fa il dispiaciuto, sembra voler impegnarsi ma poi cade tutto nel dimenticatoio e nella routine, fino alla prossima discussione. Io non metto in dubbio l’amore che provo per lui, e so con sicurezza che non voglio nessun altro che non sia lui, ma questa cosa mi logora, ci sto male, mina la mia autostima e sicurezza, però ho paura che magari durante la pausa, sempre che mi sia concessa, possa sentirmi in “diritto” di provare a stare fisicamente con un altro. Scusate per lo sfogo ma volevo condividere questo mio stato con qualcuno.

    Replica
    1. Fabio

      Ciao.
      Condivido che hai tutto il diritto di vivere una sessualità felice ed appagante, ma non sono d’accordo sul fatto di prendere una pausa per provare un altro uomo.
      Lo tradiresti e poi, se nasce un’intesa sessuale migliore cosa farai? Continuerai a tenere due piedi in una scarpa? Lo lascerai per l’altro? Non mi dire che sarà solo una semplice avventura perché è impossibile ciò… è un po’ come quando assaggi qualcosa di buono e sai di avercelo tutti i giorni.. credi che sarà così facile distaccarsi?
      Piuttosto cerca di capire quali sono le ragioni per cui il tuo ragazzo sente poco desiderio sessuale verso di te. I motivi possono essere davvero tanti e possono dipendere da te come da lui.

      Replica
  29. Anonymous

    Ciao grazie per la risposta, infatti non voglio “provare” un altro uomo, ho paura che possa cadere in tentazione, e comunque è solo un pensiero penso che si debba essere tagliati per tradiere e io non lo sono. In merito alle ragioni del suo poco desiderio sono anni che cerco di comprendere, mi do colpe che forse non ho, cerco di essere sempre curata, di rendermi sempre appetibile, cerco di capire se spingere, se mollare, di metterlo sempre a suo agio e nelle migliori condizioni,ma è una cosa proprio sua, lui mi dice che non dipende da me e sembra essere sincero, dice che è qualcosa che ha nella sua testa ma non vuole dirmi cosa, A volte gli ho chiesto se avesse bisogno di un supporto di parlarne con un amico, con un collega, o con uno specialista ma si chiude e diventa aggressivo. Sicuramente ne riparlerò con lui, ho assolutamente bisogno di togliermi dubbi prima di questa lunga partenza.

    Replica
    1. Fabio

      Certo che devi riparlarne. Più che altro te l’ha detto chiaramente: non te lo vuole dire… quindi fagli sputare il rospo!
      La vita è una sola! Un bel sesso con la persona amata è la cosa più bella che ci sia ;-)

      Replica
  30. Anonymous

    Ciao Fabio..Si infatti ho fatto così la sto assecondando tanto e sono sempre pronta ad ascoltare ogni volta che ha i suoi scleri con l’ex e anche un pò con la madre…E uscita un paio di volte con una sua amica e gli ho detto che fà bene e di farlo spesso così la fa stare bene uscire con le sue amiche…Però oggi le ho chiesto se riusciva di vederci x fare il regalo alla figlia più piccola ma era impegnata con la madre x spese..E io gli ho detto che al max facciamo anche domani pomeriggio di stare tranquilla con sua madre e lei ha detto ok..Poi più tardi mi ha scritto che voleva fare la festa all asilo alla piccola di nn fargli il regalo…E li mi e sembrato strano perchè ogni anno fa la torta a casa e poi gli diamo i regali alle bimbe…Cmq gli ho risposto che un piccolo pensiero glie lo faccio visto che alla figlia grande il regalo a Maggio lo fatto…Voglio vedere se il regalo me lo fa dare a mè oppure glie lo vuole dare lei,perchè “FORSE” mi vuole allontanare dalle figlie…E quello che pensavo…Quando la vedo che dici faccio bene a parlargliene??E solo x capire…Magari visto il periodo vuole allontanarmi anche dalle bambine..boo.!?Graziee

    Replica
  31. Anonymous

    Siamo stati insieme un anno e mezzo.. È stata una storia stupenda, e non lo dico per esagerare, lo era veramente.. Non stavamo sempre insieme ma quando ci vedevamo era perfetto.. Era sempre lui quello a chiedermi di uscire.. Insieme abbiamo fatto tutto.. Mi aveva presentata anche ai suoi amici. Stavamo proprio bene.. E poi era bellissimo. Non mi sembrava neanche vero.. Solo che poi in un mese ha cambiato atteggiamento. si stacca un po’.. Non mi chiede più di uscire, gli unici messaggi me li manda alla sera tardi, chiedo di vederlo e inventa scuse.. Così dopo una litigata per farlo uscire con me riesco a vederlo e chieder gli cosa sta succedendo. Mi dice che è un periodo in cui vuole stare di più con i suoi amici e divertirsi, (senza andare con altre) che non mi sta mollando ma a lui l estate fa questo effetto.. Boh vabbe ci posso sopra.. Perchè per amore posso anche fare usato sacrificio.. In piu sapevo che a settembre andava in vacanza a ibiza con i suoi amici e pensavo facesse cosi per mollarmi e andare .. Solo che l cosa peggiora: va in discoteche senza di me, una sera non mi ha proprio scritto e domenica vedo che su Facebook ha tolto impegnato! Senza dirmelo e che dopo ha aggiunto una ragazza .. Un amica della ragazza di un suo amico.. Alla sera ci vediamo e gliene parlo e mi fa vedere che se entra con il suo profilo impegnato risulta (ha messo che può vederlo solo lui per prendermi in giro).. Gliene parlo al telefono lunedì.. Ha capito che l ho scoperto e mi dice che gli stavo rompendo il cazzo.. e butta giù..
    Il 13 sono andata a parlargli.. Ho letto dei messaggi con quella tipa che ha conosciuto ma non era niente di compromettente, però il fatto che cerchi una mi fa pensare. Non lo aveva mai fatto.. e mi ha detto che adesso non ha più voglia di essere legato a qualcuno.. Che è tanto tempo che stiamo insieme ) e che può darsi che poi questo periodo passi e che tra un mese torniamo di nuovo insieme.. Che non è che non mi ama piu o sono io.. vuole stare da solo..single .Non sapeva neanche lui se lasciarmi ma penso di aver intuito che lo farà..mi ha detto: ora proviamo a non sentirci per un po’ così vedo com è stare senza di te..
    L altro giorno l’ho visto al mare.. Non mi ha cagato.. Mi ha salutato da lontano e basta.. Io sto male…
    Perché si comporta così? Mi ha amato tanto e ora ??? Prova ancora qualcosa per me? E sopratutto… TORNERÀ?

    Replica
    1. Fabio

      Ciao,
      nessuno può darti una risposta certa.
      Si comporta così probabilmente perché si è stufato del vostro rapporto e sta cercando svago, divertimento, nuove esperienze.
      Ti ha amato… e ora? Non lo so, solo lui può saperlo.
      Ora lascialo tranquillo ancora qualche giorno e poi ricontattalo tu.

      Replica
    2. Anonymous

      lo ricontatto e cosa gli dico? è giusto che sia io a riscrivergli dopo che mi ha detto che non mi vuole più? e sapessi che serve a qulcosa gli scriverei subito ma non sono sicura ho paura che ormai sia chiusa definitivamente .. è passato più di un mese… che faccio?

      Replica
    3. Fabio

      Ricontattandolo, dal modo con cui ti risponde, capisci se ci tiene ancora a te o meno. In questo modo hai quasi una certezza.
      Però ora devi farti questa domanda: lo vuoi ancora accanto?
      Se si, fatti sentire, altrimenti volta pagina.
      Per contattarlo basta un semplice sms innocuo o una telefonata.. giusto per chiedere come sta.

      Replica
    4. Anonymous

      fatto, gli ho scritto.. mi ha detto che tiene a me ma per il momento vuole stare da solo perchè sta bene così.. gli ho detto che non necessariamente dovevamo tornare insieme e che potevamo frequentarci senza impegni ma mi ha detto che tra scuola e lavoro è troppo preso quindi nada.. mi ha detto ora vado ci sentiamo..e io: ci sentiamo in che senso? e lui non lo so ciao.. boh che vorrà dire? io non gli scriverò mai più.. per me è finita

      Replica
    5. Fabio

      Ora hai avuto la risposta che cercavi.
      Mi spiace che sia andata così, ma tu non ci puoi fare nulla.
      Hai detto che è stata una storia stupenda… beh, magari ne avrai in futuro una ancora più bella.. chi lo sa!

      Replica
  32. Anonymous

    La mia storia: io ragazza di 27 anni lui uomo di 39anni.conoscenza di 5 anni..ma niente di serio perché lui non vuole impegnarsi.. Le cose cambiano lui vuole uscire fare le cose più normali..quasi una coppia..di punto in bianco che mi dice?! “ho bisogno di stare da solo per capire cosa voglio” “sono confuso”.. tutto questo perché ha letto un sms mandato da un amico..non ha scritto nulla di cui preoccuparsi,a mio parere! Tanti dubbi su di me…ma io dico anche lui si sente con le sue amiche!!! Ogni tanto mi scrive,ma ancora non mi ha detto che intenzioni ha! Quanto ancora dovrà tenermi sulle spine? Qualche consiglio? Ringrazio in anticipo :)

    Replica
    1. Anonymous

      Era in corso una cena tra amici ma io non ci volevo andare perciò ho deciso di passare il week end con lui. L’ sms : “complimenti,noi alla cena e tu in giro”..

      Replica
    1. Anonymous

      Ma credo che non dovrebbe averne..gliel’ho dimostrato che tengo a lui. Mi ha proprio detto che non si fida! Dici che sia solo una scusa?

      Replica
  33. Anonymous

    la mia storia è durata 7 mesi dico durata perchè ora stiamo in pausa di riflessione per scelta sua, i motivi di questa pausa sono dovuti a detta sua a delle mie disattenzioni che però devo ammettere ci siano state quelle piccole disattenzioni che una donna vorrebbe avere. il fatto che potevo dimenticarmi il cellulare a casa un giorno intero e lei mi chiamava a vuoto oppure tra amici mi dimenticavo per modo di dire di lei pensando più a parlare con gli altri. quando mi ha detto queste cose però io gli ho detto anche che sarei cambiato mi sono mostrato sincero e c è da dire che prima di questa discussione lei queste cose non me le aveva fatte pesare ha detto tutto all improvviso e anche questo mi ha spiazzato.in poche parole ho fatto passare 3 giorni mandandogli un pò di sms e poi l ultimo giorno andandola a prendere per capire quanto potesse durare questa pausa lei mi ha detto che avendo ricevuti i mess si è sentita cmq pressata e la mancanza nn l ha sentita ed in parte è vero. ora sono passati altrettanti giorni senza che però questa volta gli abbia scritto niente una cosa vorrei capire io mi sento che la storia è finita e forse non ha il coraggio di dirmelo vorrei solo capire se devo aspettare ancora del tempo e per me nn è un problema visto che comunque ci convivo bene a questa cosa o devo poi affrontare la discussione per un ultimo chiarimento senza che fa lei il primo passo ? insomma che tempistica dovrei avere lascio passare almeno un altra settimana

    Replica
    1. Fabio

      Si, lascia passare almeno due o tre settimane. Successivamente se non si fa sentire ricontattala poi tu.
      Deve avere il tempo di percepire sul serio la tua mancanza, quindi non pressarla e non scriverle.

      Replica
    2. Anonymous

      si infatti penso che hai ragione però io sono un pò cinico su queste cose alle pause di riflessioni non ci credo… cmq visto che ho la serenità nel farlo aspetto poi quel che vieni viene grazie per la risposta

      Replica
    3. Fabio

      Pure io non ci credo, ma fallo per avere una certezza. Se dopo 3 settimane provi a ricontattarla e non ti risponde, puoi stare certo che per lei sei un lontano ricordo.

      Replica
  34. Anonymous

    salve sono in pausa di riflessione da 4 giorni in totale solitudine dopo un paio di messaggi che a sua risposta la pressavano nel decidere oggi a distanza di questi 4 giorni di totale assenza mi fa gli auguri per il mio onomastico e io rispondo solo con un grazie stasera terrò una festicciola ma non l ho tenuta presente ho fatto bene a fare finta di niente o lei mi ha mandato gli auguri e si aspettava qualcosina in più da me ci siamo presi questa pausa perchè diceva che non la tenevo molto al centro dell attenzione forse cosi maggioro la sua idea o ho fatto bene altrimenti si poteva sentire pressata cosa mi consiglia di fare

    Replica
    1. Anonymous

      In poche parole si è così ho risposto solo con un grazie senza invitarla solo perché lei non voleva avere pressioni ho sbagliato dovrei cmq dirglielo o fare finta di nulla per non pressarla

      Replica
    2. Fabio

      Secondo me dovevi invitarla. Non vorrei che ci rimanesse male. Mandale subito un sms e dille che ti farebbe piacere se lei venisse.
      Indipendentemente dal fatto che venga o no, dimostri che a lei ci tieni.

      Replica
    3. Anonymous

      L ho fatto ma oggi lavora lei lavora di notte e quindi non può però mi ha domandato cosa stessi facendo in questi giorni se stavo bene e che gli aveva fatto piacere sentirmi ip ho ricambiato ma non mi sono dilungato penso che continuerò nel no sentirla per un altro Po e dopo magari la risento

      Replica
  35. Anonymous

    Ciao, da un paio di mesi esco con una ragazza. Lei era fidanzata prima di conoscere me, poi ha deciso di mollarlo e iniziare una storia con me. È molto insicura e temendo i commenti della gente che conosce il suo ex mi ha chiesto, per un periodo, di non farci vedere troppo spesso insieme nei posti che frequentano questi ragazzi. Tutto filato liscio fino adesso, periodo in cui avevamo pensato di ufficializzare la cosa ed essere finalmente liberi, ma all’improvviso, le è venuta una crisi, che ancora non si era resa conto di aver lasciato l’ex (con cui c’è stata 3 anni), e quindi mi ha chiesto un periodo di pausa per “cancellare” le paranoie sul suo ex per poi affrontare la nostra storia al massimo. Mi ha detto molte volte che è innamorata, anche alle sue amiche. Che sia una crisi passeggera?

    Replica
  36. Anonymous

    Ciao Fabio ho scritto in precedenza(10 settembre)..ci sono delle news negative:( ci siamo rivisti per parlare almeno speravo..ma niente..per lui come se non fosse successo niente!gli chiesi il motivo della sua confusione e come risposta “Lo sai come sono”! Ma che risposta è??? Cmq dopo un paio di giorni ci rivediamo passiamo una serata normale.. Non ci sentiamo da un paio di giorni,così decido di contattarlo.. Gli chiedo espressamente di dirmi chiaramente se non vuole sentirmi di dirmelo..ecco come avevo intuito! Non vuole più sentirmi perché mi vede troppo infantile per lui per certi atteggiamenti che ho verso i suoi confronti,gli piaccio,ma mi preferiva MATURA.. per me sono solo scuse! Secondo me c’è un altra persona di mezzo! Che devo fare lasciare perdere?

    Replica
  37. Anonymous

    Quindi secondo te dovrei cercare di lasciare perdere? E possibile che questo suo comportamento sia dovuto perché ha un altra persona,e si e stufato di me?

    Replica
    1. Fabio

      Spulcia nel profilo di facebook. Usa amicizie in comune. Guarda se è iscritto a siti di incontri come badoo, pedinalo di nascosto… ci sono molti modi per scoprire se ha già un’altra. Altrimenti fai prima a lasciarlo perdere… non può mollarti solo per delle piccolezze!

      Replica
  38. Anonymous

    Bene dopo l’ ennesimo msg che gli ho scritto come sua risp : “voglio che tu stia bene…e stando appresso a me nn lo sarai ” con questo ho deciso di lasciarlo andare! Tanto ciò che pensavo in effetti e questo..lui ha un altra,altrimenti non mi avrebbe risposto così. Pazienza. Almeno ci ho provato. Grazie per i tuoi consigli Fabio.

    Replica
  39. Poncerello

    Ciao Andrea,sono un ragazzo di 37 anni e sono insieme ad una ragazza di 34 anni da 13 anni quasi 14.Ti premetto che abitiamo a 150 Km di distanza per cui ci vediamo una volta la settimana e quando si fa un week-end o ferie.Lei mi ha chiesto una pausa telefonandomi e dicendomi che era bene fare una pausa per entrambi perche’ il rapporto si e’ un po’ inclinato e sia io che lei non eravamo piu’ come prima.Le ho chiesto se aveva un altro e lei mi ha detto che non c’e’ un altro e che me lo avrebbe detto se c’era,e comunque non me lo avrebbe detto per telefono.Ti dico il rapporto e’ da circa 7 mesi che va con sali scendi ma nell’ultimo mese e mezzo stavamo perdendo il dialogo,infatti si parlava sempre meno sia al telefono che quando ci vedevamo.Io le chiedevo a volte cosa avesse e lei mi rispondeva niente cosa devo avere… Lei lavora quando capita nel senso che fa l’infermiera ma gli fanno contratti da 2 o 3 mesi e quindi e’ sempre stressata perche’ vorrebbe un lavoro tutto l’anno.Per questo motivo stiamo aspettando di andare a convivere perche’ oggi giorno con uno stipendio cioe’ il mio dove vado?Non e’ che si stia stancando di questa situazione che non trova lavoro e va in crisi anche con me? Sono sempre io che vado su e giu’ con la macchina per andarla a trovare solitamente ma non mi pesa anche se dopo 13 anni vorrei almeno andare a convivere…Sinceramente piu’ che la pausa avrei preferito parlarne con lei anche perche’ tutt’ora non so il motvo a parte i cambiamenti che accennavo prima,comunque preferisco sempre parlarne e discuterne di qualsiasi problema.Io ho sempre avuto fiducia in lei perche’ se una persona vuole tradirti lo fa anche se ci si vede tutti i giorni e si vive nello stesso paese,comunque resta il fatto che c’e’ questa pausa e quando le ho chiesto per quanto lei mi ha risposto bo’ 15 o 20 giorni… nel frattempo la prima sera e la mattina successiva le ho mandato dei messaggi per esprimerle i miei sentimenti e che vorrei parlarne dei problemi che ci sono,Poi le ho mandato delle rose con cioccolatini e orsacchiotto,questo il primo giorno e mezzo senza di lei perche’ volevo capire,ma ora ho capito che aspettero’ queste 2 settimane circa.Mi daresti un parere perpiacere?Mi son dimenticato di scriverti che lei messaggia parecchio col cell. e a me non infastidisce il discorso ma almeno quando vado a trovarla ultimamente iniziava un po’ a seccarmi perche’ io ero li e lei era spesso con questo cell. allora nell’ultimo periodo circa un mese l’ho un po ignorata quando faceva cosi sperando capisse…sia a parole che fisicamente,probabilmente ho sbagliato lo so. pero’ cpme ti ho scritto il dialogo per me ‘e importante se manca non riesco a chiarirmi,mi vengono mille dubbi e perdo equilibrio…anche perche’ a volte qualche atteggiamento me lo dava a pensare anche se poi succedeva qualcosa che me lo faceva accantonare momentaneamente anche per qualche giorno. Dimmi cosa ne pensi grazie ciao

    Replica
    1. Fabio

      Ciao, io penso che si sia un po’ stancata del rapporto.. forse non riesce a vedere un futuro come vorrebbe, ovvero una convivenza, un matrimonio e poi una famiglia nella situazione in cui siete ora.
      Non so se ha un altro… se la vedi sempre attaccata al cel, giorno e notte, è probabile che abbia un’attrazione… se invece la vedi spenta e triste e con il suo tel ha un rapporto normale è probabile che si sia semplicemente stufata della vostra relazione.
      Cerca di convincerla che dopo 13 anni non può gettare la spugna così. Dille che il dialogo è importante e che isolarsi non serve a nulla.

      Replica
  40. Anonymous

    Ciao fabio, dopo quasi tre mesi di fidanzamento io e il mio ragazzo ci siamo lasciati.. Le cose rra noi due andavano bene fino a quando non è yornato a pesacara… Lui mi aveva promessso di venire ma visto che ha impegni dovuti alla scuola era imcerto sul venire..e quindi ci siamo lasciati a causa di questo.. Sto da schifo e quando prima di lasciarci gli hovhiesto se mi mi amava e ha risp di non saperlo e cje per ora era meglio se ci lasciavamo… Gli ho avritto per chiedergli scusa e non mi ha risppsto.. Lo devo lasciar perdere a questo punto?

    Replica
    1. Anonymous

      la mia amica ci ha parlato e gli ha chiesto il motivo della rottura, le ha risp che ero diventata assillante e che gli serve tempo per pensare sediventare amici.. È finta a questo punto??

      Replica
    2. Fabio

      Ha già in testa l’idea del diventare amici…. perché non le ha detto che gli serve tempo per vedere se tornare insieme con te? Da li capisci che probabilmente è finita sul serio.

      Replica
  41. Anonymous

    Il punto è che non mi ha più cercata quindi non gli interessa più ! Non si è nemmeno preoccupato di chiedermi come stavo

    Replica
  42. Anonymous

    Ciao a tutti
    58 anni, diverse esperienze, ma lo stesso dubbio di sempre, sull’amore, su cosa sia, se quello che sento dentro devo sempre per forza classificarlo. Vivo delle contraddizioni enormi e do la colpa a brutte esperienze nell’età dell’adolescenza; non mi fido e /o non voglio fidarmi del prossimo. Non riesco a sentire l’amicizia e a volte non credo di sapere riconoscere l’amore. Sto vivendo un periodo difficile con la mia compagna, dopo due anni intensissimi, e purtroppo non solo di passione e amore esploso istantaneamente, ma anche di problemi quotidiani, avendo deciso di lavorare insieme. Il lavoro cresce ma troppo lentamente, lei è dominante, ma con me questo dura poco, io sono accomodante ma con posizioni chiare e ribadite. Lei è esplosiva, e per sua stessa ammisiione al massimo dell’egocentrismo. Ma quello che vedo in lei è altro, che mi fa equilibrare quanto non sopportrei altrimenti: generosa come pochi, con tutti, e… forse un po matta!
    Il punto è che forse so in fondo al mio cuore che la devo accettare come è, nei limiti che a volte non ritrovo, e decidere. Siamo stati sul punto di lasciarci e subito dopo di ricercarci. Avolte mi sento trattato come un concorrente, a volte coperto dalla sua protezione. Certo non è stabile, non è facile pensare di costruire qualcosa in questo rapporto, ma la differenza tra me e lei è che io ho vissuto storie di coppia laddove ci si affianca in tutto, lei ha vissuto storie dove la coppia era insieme saltuariamente, per motivi logistici, quindi io sono una novità e a volte temo che le pesi, come le pesi non sentirsi libera, anche se lo è e nessuno la lega. E’ difficile e temo non sia chiaro il mio concetto. Non vorrei che il nsotro equilibrio debba passare attraverso cose che non accetterei, come flirt esterni o pause che continua a dirmi di volere prendere, promettendomi di non mancare ma di avere voglia di ripartire da un’altra vita. Confusione… Ma poi la ritrovo al mattino, e mi chiedo se è giusto continuare. Temo di essere un peso. Lei invece per me non lo è, mi pesa solo l’incertezza continua, con la quale sono a volte sicuro di essere usato, ma dalla persona che dice che mi ama. Io la sento sempre più diversa e lontana. Vorrei il suo bene, anche se questo fosse senza di me. Grazie per la pazienza.

    Replica
    1. Fabio

      Parlale. Fatti dire cos’è che la turba in questo rapporto… fatti dire la ragione di queste pause. Il fatto che ti dica di voler ripartire con un’altra vita significa che sta vivendo un rapporto che non la soddisfa pienamente. Devi farle capire che come prima cosa dovete parlarvi invece di pensare ad una pausa di riflessione.

      Replica
    2. Anonymous

      Ciao.. Ho un problema.. Le spiego.. Sto insieme al mio ragazzo da due anni e qualche mese, dato che la mia famiglia non è d’accordo ci vediamo poco e di nascosto.. Io sono molto gelosa e possessiva e dall inizio fino a qualche mess fa gli vietavo quasi di uscire di casa anche per andare al tabacchino.. Poi ho capito dopo innumerevoli litigo ho capito e non gli ho più vietato nulla a parte frequentare ragazze.. Oggi, mi ha detto che ha notato i miei miglioramenti e la mia volontà ma lui si sente oppresso non per colpa mia ma per una cosa sua e vuole sentirsi libero, ma continuare a sentirmi perché non vuole perdermi.. Vuole un po di tempo ‘senza dover dare spiegazioni di dove va ecc’ a nessuno..dopo la mia domanda ‘ma vuoi conoscere altre? Fare nuove esperienze anche di divertimento?’ Mi ha detto che non vuole perché sa che io farei di tutto per lui.. Come ho fatto sia io che lui fino ad ora.. Io gli ho concesso questa pausa.. Mi ha detto di sentirci comunque.. Ma io ho paura.. Vi prego ditemi come devo comportarmi! È troppo importante per me mi ha salvato la vita nel vero senso della parola.. Aiutatemi per favore.. Lo rivoglio come prima.. :(

      Replica
  43. Poncerello

    Ciao Fabio,ieri ci siamo sentiti e lei mi ha detto che si aspettava un gesto forte,si aspettava che prendessi e andassi li da lei a chiedere spiegazioni voleva che rischiassi. Gli ho risposto che per rispetto non ho voluto farlo perche’ volevo rispettare la sua decisione anche se mi faceva male. Poi gli ho detto che ho capito di essermi adagiato su questa situazione e gli ho chiesto scusa di questo anche se
    avrei voluto che mi parlasse di questo disagio senza sfuggire cosi ai problemi.abbiamo parlato piu’ di un ora al tel. passando da discorsi seri a qualche battuta scherzosa e qualche risatina,poi viceversa.Infine mi ha detto che sta lavorando per una settimana e di vederci quando sono a casa io la prossima settimana e che per ora non mi dice ne si ne no,quindi quindi avvieremo un altro confronto credo costruttivo.Mi ha lascato un po’ sorpreso quando gli ho chiesto anche le sue colpe secondo lei,era schiva come fa di solito poi ha ammesso parzialmente dicendomi che ero in torto di piu’ io,e quando non ricordo bene il discorso gli ho detto io che se la pensava cosi era meglio lasciar perdere lei mi ha detto no dai…Cosi mi ha detto che non si poteva andare avanti e io son concorde ma perche’ non mi ha parlato chiaramente non glielo ho chiesto,non mi e’ venuto al momento.Mi ha detto anche che questa estate abbiamo fatto sempre le stesse cose…io gli ho detto che si poteva fare uno o due week-end,ma lei diceva che era poco perche’ si arrivava e si partiva,nella telefonata gli ho detto anche che si poteva andare al parco acquatico ogni tanto cosi per cambiare ma lei mi ha detto perche’ non glielo avevo detto prima,non mi e’ venuta da rispondergli subito ma successivamente finita la telefonata ho pensato ma perche’ non ha proposto lei di fare una giornata diversa? Cosa ne pensi ciao Fabio

    Replica
  44. Anonymous

    Salve ho letto il suo articolo con molto interesse, ora le racconto la mia esperienza… io e il mio ragazzo stiamo insieme da quattro mesi, nel momento in cui ci siamo messi insieme la mia migliore amica si è ingelosita xk è anche una sua amica.. ma è ovvio che ne fosse innamorata dato che dopo che ha saputo che lui ed io ci eravamo baciati lei è andata su tutte le furie e mi ha decisamente mancata di rispetto…io così ho chiesto al mio ragazzo ne di vederla più ne di sentirla così spesso, per un periodo lo ha fatto poi circa due settimane fa è esploso dicendomi che cmq sia era anche una sua migliore amica e la rivoleva sentire tutti i giorni , io in un primo momento l’ho lasciato e stavamo piangendo entramb iall’ idea poi l’ho ricercato subito non potendo fare a meno di lui dopo un po mi ha chiesto di volere una pausa perché voleva ardere di passione nel vedermi una settimana dopo non ha funzionato xk io erroneamente l’ho ricercato due ore dopo scrivendole catene di messaggi lunghissimi ci siamo rivisti ma era come “vuoto” e mi ha richiesto una pausa..domenica ci dobbiamo rivedere xk lui mi deve esporre la sua decisione…come mi devo comportare??e sopratutto cosa mi ci devo aspettare? io ci tengo troppo a lui ma credo lui non più tanto a me…

    Replica
  45. Anonymous

    Ciao volevo raccontarvi la mia storia:
    io ho 22 anni lei 20.
    Stiamo insieme da 1 anno e mezzo in cui stavamo da dio, parlavamo di tutto ci confidavamo facevamo di tutto insieme.
    L’altro ieri mi chiede una pausa per capire cosa prova realmente, questo avviene dopo alcuni giorni in cui andava bene come al solito, mi ha anche detto aiuto ho fatto un INCUBO in cui ci lasciavamo, poi mi dice un altro giorno vicino a questa decisione stiamo benissimo insieme sempre col sorriso.
    L’altro ieri mi chiede la pausa e lei e poi parlo la madre mi dicono la stessa cosa che non vuole lasciarmi vuole una pausa per capire se continuare o no il rapporto, se voleva lasciarmi l’aveva gia fatto.
    Ieri provo a chiamare la madre lei lo viene a sapere e mi invia un sms con scritto:
    che aveva saputo che volevo chiamare sua madre e poi mi dice testuali parole che devo cercare di stare tranquillo e spera che io le dia il tempo di cui ha bisogno e infine mi rigrazia del fatto che sto cercando di capirla.
    Cosa devo fare? Qualè il motivo che la spinta a questa pausa?

    Replica
  46. Anonymous

    3 anni.. 2 mesi di convivenza! Casa ristrutturata, mobili, spese.. Aveva improntato tutto lui. Si litigava spesso, gelosia a 3000, lui rinfacciava a me mancanza di dialogo,però era lui che si ritirava. Mi ha accusata di averlo ammazzato col mio atteggiamento, con la mia insicurezza.. Fortemente stressato da me e dal lavoro poiché non ha le realizzazioni sperate, braccato forse dalle mie continue richieste di spiegazioni, mi dice che non è il momento di parlare… Io me ne vado il 26 ottobre e lui dal 28 mi manda sms .. Gli brillano gli occhi quando mi vede, ma non dimentica, non vuole ultimatum, non fa finta di nulla. Non ha altre donne per la testa, ma prende tempo e prova a dirmi cosa devo e non devo mettere per gelosia. Non vuole che si dica in giro della pausa, ma alla fine sbotto e tronco la storia. Disattivo Facebook, sparisco! Ad oggi, 10 novembre ( dopo 4 gg di silenzio ) non ho avuto chiarimenti.. So che sta male, che si è fatto un cane per sopperire al vuoto creatosi, che non riesce a dormire nel ns letto e che sta chiuso dentro casa. Ma uno, quanto deve aspettare ancora? C’è differenza tra il chiedere una pausa da parte della donna e da parte dell’ uomo? PS: 34 anni entrambi e lui infantile!

    Replica
    1. Fabio

      Nessuna differenza. La pausa si chiede per i motivi espressi nel mio post, validi indistintamente per uomini e donne.
      4 giorni sono un po’ pochini… prova ad aspettare qualche giorno in più, poi se continua ad essere insicuro e a non darti spiegazioni, prendi tu una decisione finale.

      Replica
    2. Anonymous

      … Si è rifatto sentire.. Prima è colpa mia, poi di entrambi.. Poi mia, poi non si sa.. Mi dice cambia, due gg prima mi dice che se siamo finiti cosi è anche per il suo lavoro.. Ieri mi è passato a salutare di mattina, la sera mi chiama e mi dice che il mio titolare sarà contento che stiamo cosi, almeno ci prova.. Gli ho detto quello che provo e che nn ce la faccio più.. Che cosa deve fare e non fare.. Non ne vuole parlare al momento e non risponde alla domanda.. Però mi contatta.. È destabilizzante ..

      Replica
    3. Anonymous

      Gli ho fatto sapere che vado a prendere i vestiti, mettendomi d’accordo con la madre quando lui non c’è poiché mi sono letteralmente stufata. Non mi ritengo responsabile della sua rabbia presente poiché temo sia stata solo un aggravante a quella che già aveva. Il suo profondo senso di insoddisfazione, lo porta ad allontanare anziché parlare. Adesso mi sono stufata io.. E non gli rispondo più .. Mi manda pure messaggi che sto avendo atteggiamenti che così facendo lo allontanano.. Grave disagio mentale il ragazzo! Ed io mi complimento con me stessa per averlo capito solo adesso!

      Replica
    4. Anonymous

      Ho sempre pensato che l’orgoglio uccide l’ amore ed ho sempre esternato il concetto del risolvere tramite dialogo. Quando si ama si è a specchio.. Molto spesso si accusa l’ altro/a di atteggiamenti che noi stessi abbiamo. Nel mio caso, la consapevolezza manca del tutto! Stessa età ma cerebralmente non c’è confronto. Se vuoi una persona, se ti manca, se hai le idee chiare in proposito, vattela a riprendere anche se devi sorbirti scenate. Se non sai cosa fare, lasciala/o andare perché vivere in attesa non è giusto e molto spesso succede che la ruota un giorno girerà anche per gli altri e tu subirai ciò che hai fatto subire.. PS: tengo duro e domani vado a prendere tutto!

      Replica
  47. laura74

    Ciao fabio vorrei un consiglio sonog stata lasciata dal mio ragazzo dopo 2 anni d storia a distanza..perche a suo dire nn e innamorato e nn ha mai provato cio che provo io anche se insieme stavamo benissimo io sn sempre stata quella piu  innamorata e ho fatto anche una stagione estiva lavorativa nell isola dove abita x avvicinarmi a lui..a settembre ero tornata a casa avevo trovato lavoro ma ora sn d nuovo a spasso percio quando sn andata a trovarlo pochi giorni fa gli avevo detto che avrei cercato lavoro vicino al suo paese ma lui m ha detto meglio d no nn venire ecc ecc cosi io gli avevo detto che se lui nn voleva io avrei chiuso fra di noi ma gliel ho detto non seriamente..lui ha preso la palla al balzo dicendomi io nn sono innamorato quanto te non voglio farti soffrire lasciamoci e meglio hai ragione..io sono rientrata a casa e son praticamente sparita mentre lui mi sta cercando tutti i giorni o cn sms o chiamate ma del tutto innocui e ho sempre risposto..premetto ke io nn l ho mai + cercato e sto cercando d capire..gli ho detto ke se lo fa xche pensa stia male o x i suoi sensi d colpa che smetta pure lui ha detto che lo fa xche gli fa piacere sentirmi..mi.ha chiam sab chiedendomi se la sera sarei andata a ballare io.poi gli ho detto che nn mi deve chiam x amicizia..e lui ha risp che gli manco ma nn mi cerca x anicizia nn sa neppure lui…e cmq da sabato non l ho piu sentito forse dicendogli che non voglio amicizia, lui non mi cerchera piu..lui ha sempre avuto un carattere molto chiuso e nn ha mai mostrato i suoi sentimenti..ma quando c siamo salutati all aeroporto ha pianto e nei gg che c eravamo lasciati e io ero li lui era molto affettuoso e cercava un contatto cn me in.pubblico cosa che nn aveva mai fatto prima!!io lo.lascio stare sn sempre stata.io quella pesante gelosa  fra noi 2 adesso sparendo chissa…cosa pensi lui puo tornare sui suoi passi?grazie mille

    Replica
  48. Anonymous

    caro fabio,
    vorrei un consiglio da una persona di esperienza come te. Sono un ragazzo di 27 anni che sta da 2 anni con una ragazza di 21. Tutto rose e fiori durante questo periodo, a un certo punto pero io sono dovuto andare in canada per lavoro, sapevamo che era dura perche stavamo sempre insieme, il totale dei mesi in canada dovevano essere 5 da luglio a dicembre. A ottobre lei inizia universita, comincia a uscire sempre di piu con le sue amiche andando a feste e serate, non conoscendo altri ragazzi ma a divertirsi, dopo 4 mesi pero mi dice che si sta abituando a questa nuova vita senza di me, che e’ confusa e mi ha chiesto un mese di pausa (fino al mio ritorno dunque) per vedere se senza sentirmi poteva farle capire qualcosa in piu. Io non avendo altre possibilita per la distanza ho accettato, vorrei chiederti due cose, secondo te dovrei scriverle tra qualche settimana un sms almeno per sapere come sta? e poi io dovrei tornare in italia il 15 dicembre ma l 8 dicembre dovremmo fare 2 anni inseme, quindi stavo pensando di tornare quel giorno per farle una sorpresa, secondo te l impatto potrebbe essere sufficiente a farle ricordare quanto ci amavamo ecc? in questo mese di pausa mi ha detto che lei non ha intenzione di conoscere o uscire con nessun altro e mi ha chiesto di fare altrettanto, spero significhi qualcosa, in questi primi giorni non ci siamo sentiti ne per sms ne facebook ecc, grazie per il consiglio se vorrai rispondermi

    Replica
    1. Fabio

      Ciao, ti do tre consigli.
      1) Si, tra qualche settimana scrivile come sta. Da li capirai se le manchi oppure no. Se ti risponde in modo freddo… c’è ben poco da fare, se invece ti risponde in modo caldo allora è tutta un’altra cosa.
      2) Prima di farle la sorpresa scrivetevi in modo che tu possa sondare il terreno.
      3) Le sue intenzioni di non conoscere nessuno lasciano il tempo che trovano. Ti direbbe così anche se in teoria ha preso la pausa per trombarsi la nazionale di rugby. Scusa l’esagerazione, ma in ogni caso ti direbbe che non ha intenzione di conoscere e uscire con altri ragazzi, anche se fosse vero.
      Scrivile prima il messaggio e in base alle sue risposte decidi cosa fare.

      Replica
    2. Anonymous

      ci siamo sentiti per messaggio, ho fatto finta di essere contento e felice e non mostrarmi trieste, lei dice che anche lei e’ contenta e che possiamo sentirci quando voglio, dice che non e’ piu innamorata di me ma mi vuole bene come persona e vuole continuare a sentirmi, ho parlato con la sua amica e mi ha confermato che non ce’ nessun altro al momento vuole solo divertirsi e non avere pensieri… pensi che la sorpresa di vedermi possa far qualcosa?? in negativo o positivo??

      Replica
    3. Anonymous

      pensi sia meglio scriverle facendo finta di essere amico fino a quando non vado a trovarla, o e’ meglio sparire dalla circolazione fino al quel momento?

      Replica
    4. Anonymous

      secondo me fai finta di esserle amico, comunque non ci perdi nulla anzi, magari una speranza c’è ancora. e poi quando vi vedete, non penso che a lei sarai completamente indifferente, ora avrà detto quella cosa che nn è piu innamorata perchè forse si è un pò abituata alla sua assenza, sarà distratta dall’università, da nuove amicizie..e allora ha pensato che forse non era poi cosi innamorata se nn sei presente nei suoi pensieri. Secondo me devi vederla x un pò di tempo, anche come amici, nn metterle fretta, ma frequentala se ti interessa ancora. Poi trai le tue conclusioni. Buona fortuna

      Replica
    5. Anonymous

      giovedi ci vediamo, non so cosa dire e come comportarmi, e’ meglio far finta di essere felici e parlare tranquillamente, oppure fare l arrabbiato o cosa? sono 4 mesi che non ci vediamo ed e’ una grossa possibilita’ questa di vederla e parlare, vi ringrazio a tutti per gli aiuti che mi state dando..

      Replica
    6. Anonymous

      abbiamo parlato ma lei si vedeva proprio che non è piu innamorata, ha detto che cmq mi vuole bene e che sono stato l amore piu importante della sua vita ma ormai è finita e vuole solo pensare a divertirsi e non vede problemi se esce con altri o io esco con altri, io l ho bloccata su facebook e non mi faccio sentire, pensi sia giusto cosi? come mi dovrei comportare adesso secondo te?

      Replica
  49. Anonymous

    si puo essere lasciati perchè si è dimostrato troppo amore? so che al domanda potrebbe essere stupida ma è cio che mi è successo. sono stato insieme ad una ragazza piu giovane di me di 9 anni per quasi un anno, quest’estate lei mi aveva chiesto di sposarmi e di fare dei figli insieme…. ero contento entusiato e vivevo ogni giorno pieno di amore … avremmo dovuto iniziare una convivenza a breve prima del grande passo…..ma all’imporvviso pochi giorni fa il primo litigio e la sua decisione di allontanarsi … 4 giorni prima mi aveva professato ancora amore eterno e la mattina stessa mi aveva svegliato essendomi venuta a trovare dove lavoro con tanta voglia di amarmi e rivedermi visto che ci vediamo di solito solo nei week dal momento che lavoro in una citta diversa dalla sua ma ad appena 1 ora di treno .. il motivo del litigio è stato : ti ho voluto cercato desiderato vedo in te l’uomo perfetto che mi rende felice ma…. la distanza mi spaventa pensando al futuro mi sento sola… e quindi ti mollo!!! E’ giustificabile una situazione del genere ?? Credo assolutamente di no … credo che il tutto sia una grande scusa per evitare di dirmi di essersi innamorata di un altro… e non potrei darmi altre spiegazioni dal momento che non credo che nessuna donna abbandoni il partner per troppo amore di quest’ultimo … dire di non sentirsi all’altezza di non sapere di essere in grado di ricambiare allo stesso modo perche io do 100 e lei 50 …ma che scuse sono …

    Replica
  50. Anonymous

    ciao Fabio, spero che potrai consigliare anche me, io non scrivo mai su internet, però avrei tanto bisogno di 1 consiglio… sto con un uomo di 41 anni(mai sposatosi, single) e io 21. 2 mesi di storia, andava tutto a gonfie vele, fino a quando ieri, improvvisamente senza nessun campanello d’allarme prima, mi chiama per telefono dicendomi che vuole una pausa di riflessione. Il motivo, è che fra 6 mesi andrà all’estero, ne avevamo gia parlato e gli avevo detto che l’avrei raggiunto, mi ridisseche che ci doveva pensare, ieri però mi ha detto di dargli 2 mesi di tempo per pensarci(rimane qui 1 mese, ma per tutto dicembre parte con la famiglia, in tot. 2 mesi), e a gennaio mi avrebbe fatto sapere se continuare e rendere pubblica la nostra relazione alla luce del sole, oppure terminarla ma rimanere amici. Ci sono rimasta malissimo, e visto che non mi piace convincere le persone a pensarla come me, e poi sarebbe stato inutile perchè lo sentivo fermo e deciso in questa sua decisione, gli dissi che rispettavo la sua decisione, ma che avrebbe dovuto farmi sapere a gennaio come si svilupperà o meno la nostra storia, è che io nel mentre nn l’avrei più contattato. Sono due giorni che sto male, non mangio, ho crisi di pianto, peraltro so che non vuole nè sentirmi nè vedermi di persona, e mi sforzo di non farmi viva a lui in nessun modo, per rispettare la sua decisione… però è difficile.. mi si è crollato il mondo.. finora è stata una storia bellissima..
    fino al giorno prima, era normalissimo, come se nulla fosse, faceva progetti insieme..e poi nel giro di una notte, questa decisione drastica. l’unico problema tra noi è questo suo viaggio all’estero per lavoro.. per il resto va benissimo.. neanche la differenza d’età è risultato un problema.. però non lo so, a volte nn so più che pensare.. ti prego, dammi un consiglio, che devo fare? lo devo cercare? continuo così? mi faccio viva fra una decina di giorni..? aspetto lui? … grazie mille

    Replica
    1. Anonymous

      2 anni.. sabato l’ho chiamato e mi ha chiuso il telefono, senza rispondere.. subito dopo gli mandai un messaggio con scritto che per favore, di richiamarmi quando poteva.. e invece domenica nulla. e allora lunedì con la scusa di ritirare il documento di fine tirocinio (ci siamo conosciuti così, io ero la tirocinante e lui il capo ufficio) vado in ufficio per vederlo. premetto che in ufficio nessuno sa nulla di noi, sarebbe un casino per la sua immagine, e la mia. mentre ci stavo andando mi arriva una chiamata, era lui. io, fredda, dico che sto più o meno bene, lui invece era sereno, felice di sentirmi, si scusò che non aveva risposto e che mi aspettava in ufficio per salutarmi. arrivata lì, presi il documento e andai a salutarlo, lui era felice, io un pò sulle mie, mi abbracciò a lungo, ci siamo baciati e non ci siamo detti nulla riguardo quella chiamata di venerdì che mi ha fatto stare male.. quando stavo per andare via gli dissi se potevo chiamarlo, mi disse quando vuoi e che questa volta avrebbe risposto, poi ci ripensai e gli dissi, meglio chiamami tu..
      io mi sento ancora confusa. non so se fare l’amica, quella di prima o vedere lui come si comporta con me e reagire di conseguenza.. e mi chiedo perchè venerdi mi avesse chiesto quella pausa di 2 mesi senza chiamate, messaggi, ecc e poi lunedì mi tratta come se nulla fosse successo..se sapesse quanto ho sofferto questi due giorni… neanche se l’immagina!! ovviamente per ora sono tranquilla, ma neanche tanto perchè ho paura che ricambi nuovamente idea, e mi richieda questa benedetta pausa di riflessione..

      Replica
    2. Fabio

      Secondo me sta cercando un modo per chiudere il vostro rapporto.
      Conta che:
      - starà all’estero per 2 anni, per lavoro, giusto?
      - probabilmente sa di poter reggere difficilmente un rapporto a distanza per due anni;
      - se tu lo segui…. pensi che la vostra storia non andrà alla luce del sole? Mi hai appena detto che se tutti sapessero di questo legame è un casino per la sua immagine…
      Secondo me ha capito che la vostra storia presenta grandissime difficoltà e sta cercando di chiudere. Forse è meglio che ci pensi anche tu…

      Replica
    3. Anonymous

      grazie Fabio..si infatti anche io ci sto pensando.. non ha mai ufficializzato la nostra storia e mi ha sempre tenuto all’ombra perchè avevo finito da poco il tirocinio e lui voleva far passare un pò di tempo prima di dirlo a tutti.. mi aveva dato la scadenza a gennaio.. per ora è 1 settimana che non ci sentiamo, oggi pensavo di chiamarlo come amica (anche se aspettavo che lui mi chiamasse) e chiedergli come sta ma non accennargli nulla su noi..ho paura di non essere ancora pronta ad un eventuale rottura..

      Replica
    4. Anonymous

      Ciao a tutti!.. sono sempre io.. volevo aggiornarvi su come è andata a finire. Aspettai 2 mesi, a gennaio visto che nn si faceva piu sentire andai a casa sua. mentre stavo davanti alla porta sento lui che parla e una voce femminile che ride. Mi sentivo morire dentro. Suonai il campanello, lui mi aprì la porta e lo fissai… e gli chiesi con tutta la calma del mondo.. Marco.. ma stai con un’altra?.. mi fece sì con la testa e mi chiuse la porta. mi attaccai al campanello per farmi riaprire, ma nulla, uscì un vicino, allora per non fare troppo casino lo chiamo al cellulare e mi sentivo talmente incazzata e presa in giro che avrei voluto sfondare la porta e ammazzarlo. mi disse “si, ti ho tradita, volevo lasciarti ma non sapevo come dirtelo” “voglio solo divertirmi” ” e comunque tra noi sarebbe finita lo stesso” puoi già immaginare come posso essermi sentita.. in lui avevo riposto la mia totale fiducia, lui stesso mi disse che voleva una storia seria, tanti progetti, tante promesse.. tutte balle. gli dissi di parlare faccia a faccia da persone mature, ci siamo dati appuntamento per due giorni dopo, ma lui non mi ha mai confermato per l’ora e così sparì un altra volta senza nessuna risposta. Smisi di cercarlo. Andai in forte depressione per una settimana, vedevo tutto nero e la vita mi faceva schifo. piangevo sempre, non riuscivo a distrarmi, ho passato giorni e settimane a rivivere nella mia testa come un film, lui che stava con un’altra, le cose che mi aveva detto, quello che pensavo.. un’agonia quasi masochista a cui nn riuscivo a scappare nè a vivere. La rabbia e il rancore mi corrodevano dentro, mi mangiavano da dentro come un cancro, avrei voluto infliggergli a lui quello che pativo io. Smisi di sperare in un suo riavvicinamento, non mi aspettavo più nulla. A febbraio mi accorsi di aver ricevuto una chiamata persa da lui, ma non l’ho richiamato, volevo farlo soffrire nella mia indifferenza nei suoi confronti. Stamattina l’ho chiamato con l’anonimo, erano giorni che volevo risentirlo ma non avevo il coraggio, volevo parlarci come buoni amici anche se solo al pensiero mi sentivo svenire, mal di stomaco e tremori. capì che la mia era paura, e allora dovevo affrontarla. oggi mi sono decisa e l’ho chiamato con l’anonimo. All’inizio non mi sentiva, diceva pronto, pronto.. poi gli dissi “Ciao Marco sono Sara, come stai?” e mi ha chiuso. l’ho richiamato ma non mi dava la linea. Non lo so se mi abbia attaccato di proposito o fosse la linea, nel dubbio non lo rifarò più.. Un consiglio che voglio dare a chi si rivede nella mia situazione: fate quello che vorreste fosse fatto a voi. Andate da lui/lei e pretendete risposte. la vita è troppo corta per poter stare ad aspettare. Lui ha già deciso.

      Replica
  51. Anonymous

    Ciao Fabio…Mi sono ritrovata a leggere il tuo articolo perchè mi trovo attualmente in una situazione difficile e avrei bisogno di un consiglio: il mio ragazzo, con cui sto da quasi 2 anni, mi ha chiesto una pausa di riflessione. Siamo giovani: io ho 20 anni e lui 24.
    Non mi ha dato spiegazioni concrete, ma semplicemente una sera mi ha chiesto di uscire e parlare, dicendomi che ha dovuto prendere una decisione: da un po’ di tempo non è più sicuro di quello che sente e, attualmente, non sente di amarmi e non si sente più come una volta. Non sa il perchè e vorrebbe avere del tempo per riflettere e capire se è solo un momento di confusione e di debolezza; quindi, come hai scritto nell’articolo, deve capire se sente la mia mancanza. La cosa che mi ha sorpresa e preoccupata allo stesso tempo è il fatto che mi ha parlato piangendo, come se fosse una sofferenza dirmi quelle cose. Perchè?! La sua unica giustificazione è quella di essere confuso al momento, ma di essere dispiaciuto e non voler buttare via tutto, perchè sono una bella persona e tiene a me.
    Ammetto che litighiamo spesso perchè abbiamo entrambi un carattere irrascibile, quindi ci scontriamo facilmente. Però tutto sommato abbiamo passato tanti bei momenti insieme e si vede che abbiamo sempre tenuto l’uno all’altro. E’ anche vero che nelle ultime due settimane sembrava più staccato ed aveva momenti di allegria alternati a momenti in cui era molto pensieroso.
    Non posso credere che lui da un momento all’altro possa non sentire più niente per me, dopo tutto il tempo passato insieme. Tu cosa ne pensi di questa situazione? Io non voglio riporre troppe speranze sull’esito della pausa, perchè so che nella maggior parte dei casi non c’è esito positivo. Però rendermi conto di cosa sta succedendo potrebbe aiutarmi a superare questo momento.
    Grazie!

    Replica
    1. Fabio

      Ciao, mi pare che le lacrime siano dovute ad un senso di colpa verso di te.
      Pure io non darei troppe speranze, ma una possibilità che torni c’è sempre. Comportati come ho scritto nel post e poi tienimi informato.

      Replica
  52. Andrea

    Ciao Fabio,
    Ho iniziato una relazione a luglio con una ragazza, lei era fidanzata, ma causa il rapporto ormai finito hanno chiuso. Lei invece che prendersi una pausa post relazione per se stessa, si è buttata subito con me, estate bellissima fino a quando a settembre mi ha chiesto una pausa perché non essendosi chiarita le idee subito dopo la sua vecchia relazione non si sentiva a posto. Io avevo paura che tornasse dal suo ex e non so perché me la sono ritrovata sotto casa una sera che mi voleva dire di non preoccuparsi dell’ex perché non ci sarebbe tornata. Passata una settimana in cui mi cercava a volte, ho preso la decisione di dirle che non l’avrei aspettata più. La sera stessa lei, mi si è lanciata al collo, mi ha baciato e mi ha detto che voleva stare con me. Da lì siamo ripartiti e per circa 2 mesi tutto ok. Poi da circa 2 settimane è cambiato tutto, complice la laurea di lei in arrivo, si è messa a studiare giorno e notte, e il pomeriggio lavorare. Ci siamo visti sempre meno continuando però a sentirsi 1-2 volte al giorno e anche con whatsapp, una mattina è venuta a colazione da me visibilmente fredda, al che mi sono incazzato, visto che ci vediamo così poco non puoi permetterti di farti vedere tutta presa per i cavoli tuoi. Dal litigio ho capito che sotto c’era qualcosa, di fatti ci siamo visti per parlare e ho capito che il problema presentatosi 2 mesi prima non era atato risolto. Mi aveva detto di voler stare con me perché pensava che stando insieme le sarebbe passato, invecd complice la laurea, lo stare insieme si è ridotto di molto e questa cosa è riaffiorata. Dice che chiudere quella relazione, insieme ai vari imprevisti (grossi) che ha avuto in famiglia d’estate l’hanno destabilizzata tanto, per lei che è una che si pianifica tutto. Diciamo che dall’idea che mi sono fatto io, quest’estate per lei è finito il periodo della spensieratezza, tipo relazione ok, famiglia tutto ok mentre adesso si è trovata un po’ disarmata, forse le serve del tempo per ritrovarsi. Io le ho scritto una lettera, spiegandole i motivi per cui ho scelto lei ma che avrei dovuto imporle una scelta o il passato o me. Lei non ha scelto, perché col passato ha chiuso ma ancora non si sente pronta per stare con me, perché ci tiene molto ma non riesce a dare quanto vorrebbe, cosa che ti riesce solo se sei pienamente a posto conte stesso. Perciò adesso ci siamo “lasciati”. Le sue amiche dicono che nei momenti difficili della vita lei tende a voler affrontare le cose da sola, perde sicurezza nelle relazioni che ha e appunto tende a troncare, magari per poco tempo e poi ritornare sui suoi passi. Io credo che questa sia l’ultima volta che rimango ad aspettarla, ovviamente non mi farò sentire, voglio che capisca che in momenti come questi devi tenerti le persone che ti vogliono bene e nel caso in cui dovesse tornare le direi “adesso hai la possibilitá di scegliere me, se deciderai di lasciarmi ancora, sarà l’ultima volta”. Cosa ne dici?

    Replica
    1. Fabio

      Si, può essere una scelta saggia. Tieni conto che potrebbe non aver ancora metabolizzato la fine della sua precedente storia. Falle capire che non può tenerti in una relazione tira e molla, ma prima o poi deve chiarire le idee sul rapporto che ha verso di te.

      Replica
  53. Anonymous

    Ciao a tutti,
    sto cn una ragazza da un mese e mezzo (dv nn ci sn stati problemi nell’arco di qyesto peruodo).qualke giorno fa(dato ke nn la vedevoo da un mese ho deciso di farle una sorpresa ,accompagnarla a casa ma era gia arrivata)quindi qyando lei ha detto ke era gia arrivata a casa io mi sn arrabbiatp un pochino quando lei ad un tratto mdecide du prendere una pausa.io sn molto innamirato di lei ma nn so se lei ricambi….e x quesro sto soffrendi cm un cane!cisa dovrei fare….(nn risponde neanke ai miei messaggi su what apps x kiarire i problemi)cosa dovrei fare ???

    Replica
    1. Anonymous

      lascia passare due giorni e richiamala. se vedi che proprio nn risponde mandale un messaggio dicendo che nn meriti di rimanere così senza che ti dica nulla.. vedi che dice.. però scusa lei ti ha dato la pausa perchè ti sei arrabbiato con lei?

      Replica
    2. Anonymous

      In.verita nn ne ho idea…io mi sn sempre comportato normalmrnte…(in pratica nn la vedo da 1 mese quibdi il nn rivederla quel giorno ha fatto traboccare il vaso…il mio sentimento di rivederla si era tramutato in rabbia)

      Replica
    3. Anonymous

      forse sei stato troppo impulsivo.. e lei potrebbe già averlo notato in altre occasioni forse.. allora sta rivalutando le cose. ti consiglio di scusarti con lei tanto nn perdi nulla.. a volte mettere l’orgoglio un pò da parte, fa bene.. dovresti esprimerti meglio il fatto che a te infastidiva che nn poteva vederti, senza però arrabbiarti, è difficile quasi x tutti nn sbroccare però è anche questo che fa la differenza tra una persona e un’altra

      Replica
  54. Anonymous

    ciao a tutti, sto con un ragazzo che mi ha chiesto pregandomi una pausa di riflessione di un mese.. sono 2 settimane che ogni tanto gli mando un messaggio con scritto come stai, come va con l’uni, e lui risponde in maniera distaccata..anche io quando gli scrivo non lo chiamo più tesoro o amore, ma solo per nome.. perchè nn me la sento di chiamarlo tesoro in qst momento.. lui non risponde mai alle chiamate, solo ai messaggi, e a volte neanche. io sono sicurissima che non abbia nessuna, sta sempre a studiare, non ha tempo per nulla.. il motivo della sua pausa è che deve pensare a mente fredda sulla nostra relazione prima di renderla pubblica ai suoi amici e parenti.. non litighiamo mai.. tra noi nn è mai sorto un problema grave,. ieri gli ho scritto un messaggio molto lungo spiegandogli cosa penso di tutta questa situazione, che rispetto la sua decisione anche se per me è difficile stare lontano da lui, ho concluso dicendogli che gli voglio tantissimo bene e nn voglio perderlo, ma lui solo mi ha detto “grazie Laura, buona notte”.. non so che pensare.. un uomo innamorato non si comporta così.. ogni giorno che passa senza sentirlo mi pesa, evidentemente a lui no.. ho deciso di chiamarlo quando finisce la sua pausa di riflessione..

    Replica
  55. Anonymous

    Ciao Fabio mi chiamo ibra vorrei qualche consigli allora mia moglie stiamo insieme da 7anni mi chiede da un po di tempo una pausa di riflessione tipo da un anno un po xché ho un lavoro nn stabile un po x altri problemi di coppia che abbiamo sempre affrontato insieme e superat ed ultimamente siamo riusciti Diventare sempre piu affiatati in tutti sensi. Ma ieri dopo che ho scoperto che da 1mese e mezzo scambia msg con 2 suoi ex fidanzati ha deciso che dobbiamo prendersi una pausa di riflessione xché e confuso ed io gli ho dato dell ‘immatura che mi sta prendendo in piu dice che vuole riprendersi la sua vita ad uscire con le amiche a ballare senza di me anche se giura su sua madre che mi ama da morire ..io dico che mi prende x il C…… lei che dice Fabio???

    Replica
  56. Anonymous

    Ciao fabio ti racconto la mia storia…
    Io sto insieme alla mia ragazza da ormai 5 anni, ci siamo sempre amati molto e siamo andati sempre molto d’amore e d’accordo soprattutto lei, ha sempre straveduto per me, ogni volta che si litigava mi cercava sempre insomma nn sapeva vivere senza di me… Dopo due anni io ho iniziato un po a “rilassarmi” e le davo meno attenzioni rispetto a prima e lei ovviamente ha sopportato x.quasi un anno questo mio comportamento per poi chiedermi una pausa… In questa pausa lei è stata cn un altro con cui gia si sentiva poco prima della pausa… Tutto questo è rimasto nascosto anke dopo la pausa e alla nostra riapacificazione se non chè una sua.amica stretta dopo un po me lo confida e ovviamente dopo una forte litigata decido di lasciarla… Lei era disperata e per giorni mi ha chiesto di perdonarla, alla fine la perdono xke comunque anke dopo la delusione il mio amore per lei era troppo forte. Dopo tutto cio ritorniamo ad essere una coppia affiatata e senza piu problemi fino ad un anno fa… Io per motivi di lavoro purtroppo ho cominciato di nuovo un po a trascurarla rispetto a quando ero disoccupato e lei ha avvertito tutto cio… Quindi in mia assenza usciva cn amici ke comunque io conoscevo e diciamo ke ha imparato a stare anke senza di me… Ora sono purtroppo tornato ad essere disoccupato e ho piu tempo a sua disposizione ma nn è piu la stessa cosa… Si litiga spesso anke per le sciokkezze, lei continua a dire ke comunque non dimostro piu come prima ma anke lei nn è piu quella ke era… Ha imparato a stare senza di me e a nn avere piu bisogno di me cm prima in ogni attimo della sua giornata e nn mi cerca piu cm faceva prima… Ora mi ha kiesto un periodo di pausa xke vuole capire se effettivamente vuole stare cn me e se vuole un futuro cn me… Dice ke nn andiamo piu d’accordo e quindi nn sa se si puo stare cn una persona cn cui nn va piu d’accordo. Io sono disposto ad essere quello ke lei vuole ma voglio anke io ke lei torni quella di prima, le dimostrazione devono venire da entrambe le parti. Una precisazione: io avevo 19 anni e lei 15 quando ci siamo messi.insieme e io sn stato il suo primo ragazzo mentre io avevo avuto qualke altra storiella. Ti prego dimmi cosa devo fare xke io sn ancora innamorato e nn voglio perderla

    Replica
    1. Fabio

      Ciao. Ma sei davvero sicuro di voler riconquistare una ragazza che nei momenti di difficoltà ti lascia? Ma come puoi essere felice con una così… come puoi pensare a costruire un futuro insieme?
      Se innamorato ora… ma il tuo sentimento passerà se riuscirai a pensare già da ora come ad una storia completamente chiusa.
      Ti ha già nascosto un altro in passato… ora chissà cosa starà facendo… io sinceramente la lascerei perdere.

      Replica
  57. Anonymous

    Ciao a tutti, ho 28 anni e vi scrivo perchè pochi giorni fa la mia ragazza dopo essersi presa qualche giorno per riflettere ha deciso di lasciarmi.
    non è la prima volta che succede…ed il motivo è sempre lo stesso.
    non sa cosa prova per me…dice di volermi bene ma di non riuscire ad andare oltre.
    da premettere che è piùpiccola di me.. ha 21 anni e sono stato il suo primo ragazzo.ci siamo conosciuti poco più di un anno fa e la relazione è durata 7 mesi…
    eravamo distanti.. ma sono sempre stato presente.. ero li almeno due fine settimana al mese e ci restavo un pò…e anche da lontano cercavo di non farmi sentire distante.le ho anche proposto di spostarmi li e viverci a pieno..ma la sua risposta è sempre stata che la vedeva una cosa prematura e che non sapendo cosa provasse.. si sarebbe sentita in colpa.
    Nel lasciarmi mi dice che non dipende da me..stava male e piangeva al telefono e anch’io non stavo per niente bene.
    mi diceva che è stato bello essere la mia principessa..che sono la persona più bella che conosce, mi chiedeva di non cambiare mai..di prendermi cura di me..di coprirmi quando esco e fa freddo…mi ringraziava per tutti i gesti.. le attenzioni..le carezze che le ho dato..e sembrava..o meglio la sentivo sincera mentre mi diceva tutto questo.. ma afferma che è ciò che prova non è amore..e che non può stare con me solo per non farmi star male… afferma che deve fare la scelta migliore per lei…che se avesse provato qualcosa per me sarebbe riuscita anche a concedersi ..ma era bloccata (secondo me dal fatto che incasa c’era sempre gente e dalla paura della prima esperienza) ma lei dice che non si sentiva presa abbastanza che sentiva di volerlo fare ma che razionalmente a un certo punto si bloccava.

    Io non riuscendo a fargliene una colpa… non ho potuto fare altro che augurarle ogni bene..e come lei l’ho ringraziata dei momenti trascorsi insieme…e cose del genere..
    io ora per quanto sto male,ripensando a tutto non so cosa fare.. vorrei sentirla… vederla… dirle che sta sbabliando, andaere li e stringerla forte a me… ma so che sbaglierei…finirei solo per allontanarla ancora di più e quindi resto in silenzio col mio dolore e cerco di andare avanti…
    non riesco a acapire come sia possibile volersi bene in questo modo e lasciarsi andare…perdersi…senza un reale ostacolo potete aiutarmi a capire…e a consigliarmi cosa è giusto fare?

    Replica
    1. Anonymous

      Grazie di cuore Fabio…
      Inconsciamente avevo già usate le tre tecniche la volta precedente… e nell’attesa della risposta.. mi sa che ho fatto di nuovo una cavolata…mi ero un pò isolato non rispondendo.. e lei mi aveva detto che aveva capito che ormai da me poteva solo ricevere indifferenza e rabbia..e che se preferivo non mi avrebbe più scritto.. non le ho risposto …e son passati tre giorni.. mai ieri .. non ho resistito..e son andato da lei..senza avvisare nessuno…sono arrivato di notte e pioveva..ci siamo visti..e abbiamo parlato…le ho detto ciò che sento… ma lei non ha cambiato idea.. dice che non ricambia.. abbiamo dormito insieme..ci siamo tenuti abbracciati..e ci siamo baciati..ma nulla…io stamattina son rientrato da me..e non so che pensare..so solo di non star bene…e non so se applicare le tecniche… per una seconda volta possa portarmi qualche risultato..se hai consigli.. son più che ben accetti…
      Grazie Ancora Fabio.

      Replica
  58. Anonymous

    Ciao Fabio..un consiglio.. Vedo un ragazzo da 3 anni,non siamo fidanzati anche se io lo vorrei tanto! ma non capisco certi suoi atteggiamenti,cioè: a periodi e geloso,mi fa capire che ci tiene a me..altre e un altra persona dice che lui non cerca niente e non vuole niente. io mi domando come si può stare soli??? Non potremo mai stare senza una persona accanto! O sono io troppo ingenua o non ho capito ancora niente dalla vita :( cosa posso fare x cambiare le cose? Gli voglio troppo bene e penso di amarlo e il solo pensiero che lui può stare con un altra persona mi uccide :( che devo fare?? Heeelp by lucy

    Replica
  59. Anonymous

    Salve Fabio! Mi farebbe piacere sentire dei pareri su quello che sto vivendo. Fidanzati da 12 anni, 3 di convivenza. Anni felici, siamo molto diversi ma abbiamo sempre trovato il nostro equilibrio . Fino a quando lui qualche mese fa mi dice che si sente in crisi, che non mi ama più come prima e che le nostre diversità ora gli pesano di più! Io ovviamente ho pensato subito che avesse in testa un altra..lui giura e spergiura di no..ma col passare dei giorni la mia testa mi dice che i problemi sono altri, ossia dopo anni é normale un momento di crisi? O l amore che scema non può più rifiorire?? L orgoglio mi dice di lasciarlo, nelle sue indecisioni , nei suoi dubbi, ma il cuore dice di aspettare!! Lui non considera la pausa. Dice che non ci crede, per il momento dice di non sapere nulla, sa che mi ama meno ma non vuole lasciarmi, pensa che le cose potrebbero sistemarsi…ma non so più cosa penso io!! É giusto concedergli del tempo? E quanto ? E come comportarmi? Come “organizzare” i miei sentimenti ?? Rischio di reinvestire il mio cuore e poi scoprire che la storia é al capolinea!! Un vaso rotto può tornare bello come prima?? I dubbi mi assalgono e sto male perché io credo di amarlo ancora ma non so se la nostra storia può tornare quella che era. Si può riuscire a riamare in maniera totale dopo che il sentimento si é affievolito? Lui pensa di si ma io credo che abbia anche tante paure: restare solo dopo 12 anni, le famiglie convivenzacoinvolte, una mamma malata che tiene molto a noi due, la paura di ricominciare…insomma ora come ora fatico ad essere positiva ma non riesco a decidere io per lui! Non riusciamo a lasciarci pur sapendo che siamo cambiati. É evoluzione della coppia? Momento di crisi? O la fine?? É davvero difficile capirlo, l intimità va a gonfie vele e insieme riusciamo a ridere..ma é come se qualcosa mancasse ormai..sarà l amore?? …

    Replica
    1. Fabio

      Ciao… potrebbe essere solo un momento di crisi, non pensare alla fine!
      Io penso che l’amore può rifiorire… basta che entrambi lo vogliate per davvero e che vi parliate senza timore.

      Replica
    2. Anonymous

      Ciao fabio! grazie per avermi risposto e posso confermare ora il tuo pensiero! è stato un difficile e pesante momento di crisi! iniziato da lui e che ha poi coinvolto me! abbiamo messo tutto in discussione, sembrava che in 12 anni fossero sopravvissute solo le differenze, i fastidi e le cose negative. Litigate, musi, urla, porte sbattute e giornate intere di silenzi che poi esplodevano in offese, cose rinfacciate…un momentaccio insomma…ma nessuno dei due ha avuto il coraggio di andarsene, di decidere di separarci, e questa forse è stata la nostra forza! lasciarsi in un momento di rabbia e confusione rischia di far separare due persone in un momento in cui dovevano solo fare dei passi avanti come coppia! adesso siamo qui, sereni e in sintonia come prima, forse maturati perché ci siamo ritrovati e riscoperti! ragazzi lottate se credete nel vostro sentimento! non arrendetevi e parlate parlate e parlate!!! in bocca al lupo a tutti e grazie a te Fabio per questo angolo di sfogo!!!

      Replica
  60. Anonymous

    Ciao vorrei essere giudicato in maniera responsabile.A causa del lavoro e problemi di vita quotidiana io e mia mogle ci siamo allontanati ,poco dialodo e poco sesso l’unica preoccupazione nostro figlio.io purtroppo ho intrapreso una relazione con un’amica di famiglia che in questo momento mi ha ascoltato e fatto sentire meglio.Mia moglie mi ha scoperto e potete immaginare io ho capito che apparte questi ultimi 2 mesi lei è la mia vita insieme al mio piccolo ma mi sta succedendo una cosa stranissima quando cerco di avvicinarmi a lei non ci riesco e provo un senso di imbarazzo e vergogna per di più sono depresso anche perchè ho problemi in ambito lavorativo .sento il bisogno di distaccarmi per vivere nei miei pensieri e fare chiarezza in me sono depresso e non ho più voglia di alzarmi anche al mattino vi chiedo un consiglio non voglio far soffrire nessuno e vorrei tornare a sorridere AIUTO!!!

    Replica
  61. Anonymous

    Salve, so che il post è un po’ vecchio, ma vorrei comunque esporre il mio caso. Sono una studentessa 23eenne e sto con il mio ragazzo da sei mesi; i primi tre mesi sono stati perfetti per entrambi, sentivamo di essere allo stesso punto con i sentimenti e tutto. A gennaio sono iniziati i problemi, a causa di una perdita di sicurezza in se stesso da parte sua (non riusciva a trovare lavoro e può contare solo su se stesso) ha iniziato a mettere in dubbio qualsiasi cosa, incluso il nostro rapporto. Mi ha detto che non era innamorato di me ma che non voleva chiudere perché sapeva che dipendeva tutto dalla situazione. Ora ha trovato lavoro e dice di sentirsi meglio ma io ho perso ogni certezza e mi sembra impossibile a sei mesi non andare avanti senza essere innamorati. Non so se chiedergli una pausa di riflessione in mofdo che si chiarisca le idee su di me o no…

    Replica
    1. Fabio

      Si, prenditi questo distacco. Ti ha detto che non è più innamorato… quindi è inutile che continui a vivere questo rapporto. Tieni presente che potrebbe anche non essere cosciente pienamente di ciò che prova a causa dei suoi problemi personali, per questo motivo è preferibile un distacco temporale piuttosto che una chiusura totale del rapporto.

      Replica
  62. Anonymous

    Ciao Fabio, e ciao a tutti. Sto da quasi 3 anni con un ragazzo. Ci amiamo, e tanto. L’abbiamo dimostrato in vari momenti, difficili o meno. Ma c’è un problema…lui desidera costantemente altre ragazze, io lo percepisco…È attratto da qualsiasi bella ragazza, dà confidenza un pò a tutte, e se nn mi ha ancora tradito è, secondo me, perché non gli si è ancora presentata la giusta occasione. Gliene ho parlato, ha detto (ovviamente) che mi sbaglio, e che il suo atteggiamento può cambiare. A distanza di mesi, non è cambiato nulla, fa solo le cose in modo nascosto, e io le scopro perché indago (so già di non essere giustificabile al riguardo). Ora la mia autostima è sotto i piedi, la mia fiducia in lui è scesa sotto lo O (avendo già subito in famiglia una situazione di abbandono, fidarmi era già complicato, pensate ora). Una pausa può aiutarmi a capire se lui è quello giusto? A cambiare io per accettare lui?

    Replica
  63. Anonymous

    Ciao….. Ho 22 anni e sto con un ragazzo di 26… Pochi giorni fa mi ha chiesto una pausa perché a detta sua l’ho deluso decidendo di uscire con una mia amica a lui poco simpatica e un pò facilotta….. Si è fatto sentire di sua spontanea volontà, siamo usciti a cena e ci sentiamo di tanto in tanto…. Lui continua a dire che mi ama e che ha solo bisogno di tempo per recuperare fiducia in me ma non so se fidarmi….. Cerco kmq di cercarlo poco e di farmi cercare ma ho paura che trovi qualcuno più interessante…

    Replica
  64. Anonymous

    ho un piccolo problema ho una relazione che dura da quasi un anno e mezzo all’inizio era tutto meraviglioso lui era dolcissimo premuroso mi riempiva di coccole mi mandava sempre sms carini si interessava sempre di me ogni attimo della giornata mi faceva sentire importante. Premetto che l’anno scorso è successo un episodio con la sua ex che mi ha spinto a lasciarlo lui è venuto come un pazzo sotto casa mia chiedendo di vedermi e chiarirsi ed io inizialmente ho detto di no poi ho deciso di ricominciare fin qui tutt’ok. Adesso a distanza di un anno lui è cambiato totalmente non mi dimostra più quel suo lato dolce e premuroso che aveva prima alla minima cosa che dico si discute sempre e non si riesce ad andare d’accordo poi mi ha fatto cancellare tutte le persone che avevo sul mio vecchio contatto e in più il forum che gestivo io poi tempo fa gli dissi che volevo lavorare e lui ha detto che non devo lavorare che devo stare a casa me l’ha detto con un tono d’imposizione volevo andare da una signora ad imparare a lavorare l’uncinetto e mi ha detto ma che tieni da imparare da questa signora. Secondo voi la situazione è diventata irreparabile? Datemi un consiglio cosa devo fare??? Grazie non so più cosa fare sono in confusione

    Replica
  65. Giovanni

    Mi chiamo Giovanni, ho 25 anni compiuti una settimana fa,e sono fidanzato da 5 anni, appunto per il mio compleanno io e la mia lei avevamo deciso di farci un week-and che principalmente dovevamo trascorrerlo con degli amici che poi non hanno più potuto assecondarci nel viaggi verso Napoli(a due ore da casa), fin qui tutto ok.. Io e la mia ragazza avevamo sempre sognato un week-and lontano da tutti, per vedere una città nuova e per stare soli io e lei senza nessun’altro e per poter fare cosa ci andava veramente di fare, essere liberi stando completamente soli..Lei ha deciso l’itinerario che avremmo dovuto fare tra musei e pizza napoletana la sera, e come suo regalo di compleanno mi ha pagato la stanza del b&b. Partiamo mattina presto del sabato per trovarci di giorno a Napoli e poter già uscire per visitarla, tutti e due eravamo euforici del viaggio e infatti la notte prima di partite sia io che lei non siamo riusciti a dormire bene, per via dell’ansia in se per se e del viaggio,almeno per me era solo per quello, perché io non vedevo l’ora di stare con lei soli e essendo passionale anche in intimità, tra l’altro lei è diversa in questo versante nel senso che non è per lei una priorità cio non vuol dire che non lo fa con me ecc non è maliziosa, e anche nel nostro paese molte volte mi dice che io sono molto passionale e che se fosse per me lo farei sempre.Una volta arrivati li visitiamo musei che ci eravamo prefissati di visitare,nel percorso della giornata ci rendiamo conto che Napoli in realtà non ci piace per vari motivi ne elenco alcuni( dovevamo stare attenti a non essere scippati o altro,la città era sporca e tipo lei diceva che non stava bene, quel posto non faceva venir voglia di andare a mangiare soli in un ristorante o pizzeria o anche prendere un trancio al volo,e aveva sempre l’ansia di tutto,ricordo che saliti nell’autobus rimanemmo vicino la porta e la mia ragazza aveva la borsa esposta e gli fu detto dall’autista che doveva stare attenta a qualche malvivente che poteva scipparla o altro).Finiamo di visitare Napoli ecc e decidiamo di ritirarci per prepararci per la sera, arriviamo al b&b e la sento più fredda quando ci dobbiamo fare la doccia insieme o dobbiamo stare nel letto,e lo facciamo nel letto,così poi ci prepariamo e usciamo.Una volta usciti perdiamo due ore a trovare parcheggio, altra cosa negativa per noi che volevamo farci questa benedetta pizza napoletana che alla fine non facciamo più perché io mi innervosisco nel traffico, per come guidano le persone, sbaglio strade e decido di ritirarmi.Andando verso casa guardiamo due pizzerie non trovando parcheggio lasciamo la macchina quasi vicino al b&b e dopo aver camminato un po le pizzerie non ci piacciono perché non rientrava nelle nostre aspettative e ci prendiamo un panzerotto e ci ritiriamo,arriviamo a casa e dormiamo.Alla mattina della domenica lei si sfoga piangendo e dicendomi che non sta bene li con me(quando io avevo già notato il suo distacco non tanto fuori perché siamo stati bene ma soli in stanza si) e mi dice che dal sabato cioè prima di partire lei aveva l’ansia e la paura che noi avremmo dovuto fare le stesse cose che facevano gli altri e io non capisco questa cosa, e che non era riuscita a dormire e andava spesso in bagno(aveva anche il ciclo) ovviamente io rimasi un po così anche perché non è stata la prima volta ma bensì la seconda e solo quando partiamo e stiamo io e lei soli le vengono le crisi, su due volte che abbiamo deciso di partire io e lei da soli gli è venuta questa crisi che 3 anni fa dopo due giorni passò.Lei dice che non sa cosa può essere e ora mette in dubbio tante cose ma dice che mi ama e che piange ogni volta(l’ho vista io) e sta malissimo perché noi nel nostro paese da soli stiamo molto bene anzi siamo la tipica coppia che si rispetta, si ama,fiduciosi,e si desidera ogni giorno,e che se io non gli interessavo non sarebbe stata male così, che la sua volontà e quella di stare sempre insieme a me, che mi ama e non avrebbe mai voluto che accadesse questo,ma lei dice che sentendo questo non può ovviamente far finta di nulla che non sa che cosa può essere e che quelle volte che pensa in bene subito c’è questo malore che prevale sul bene e che questa cosa se dovrebbe stabilirla in percentuale è molto alta.Ricordo anche che molto tempo fa i suoi genitori partirono per un viaggio e lei aveva la casa libera e ovviamente approfittammo della situazione, siamo stati insieme e a lei è capitata quasi la stessa cosa ma non da farla stare male come lo è ora.Lei è una persona poco affettuosa nel senso che io sono molto cucciolotto e la coccolo molto e sono molto passionale e ultimamente per via del suo lavoro ,studio,doposcuola e palestra lei mi rifiutava intimamente proprio perché era stanca e ora le sorgono dei dubbi, lei è una tipa molto sveglia e attiva che piace stare con la gente, socializza molto e a differenza mia,io sono più selettivo e timido poi divento più socievole e ultimamente per via del fato e per come sono io selettivo ci ritroviamo quasi senza amici e io ormai non trovo occupazione da molti anni (ho fatto alcuni lavoretti )e forse ora mette in dubbio anche queste cose…. Lei non capendo il perché di questa crisi che è avvenuta per la seconda volta lei mette in dubbio qualunque cosa le passa per la testa, le è stato detto da un’amica che forse lei inconsciamente si sta rendendo conto che magari non gli piaccio, e lei ovviamente penso metta tutto quello che gli viene detto come possibile soluzione, è passata una settimana dalla crisi e in questa settimana lei ha voluto Vedermi due volte per parlare con me è dirmi cosa sentiva che poi alla fine sempre le stesse cose,ci siamo mandati dei messaggi dove io dicevo che mi mancava, sto male, che lei è la mia vita, e lei oltre a dire sempre la stessa cosa che non sa ecc e che mi ama, mi ha anche detto che io dicendogli così la faccio stare peggio e le do ancora più fretta nel decidere e che pensa che se mi lascia io sto da solo senza amici e che io ho solo lei,mi dice che vuole stare un po sola per capire,dice che deve riflettere e che mi ama, io continuo a pensare che forse lei non riesce a stare da sola con me perché forse è una cosa più grande di lei è un passo troppo grande che col tempo potrà affrontare anche se stiamo bene soli nel nostro paese , anche perché io non mi spiego come un giorno prima di partire era tutto perfetto, stavamo bene apparte le amicizie che non esistono e il mio lavoro come ormai da anni siamo abituati a questo, io non riesco a capire se lei mi ama e io pure perché lei si fa i problemi ancor prima di partire?e pensare che dobbiamo fare le cose che fanno tutti e che non c’è la libertà di farle non capisco?le ho anche detto che sarei disposto a migliorare come ho sempre cercato di fare sia nel lavoro e sia nelle amicizie,che una parte di me vorrebbe stargli accanto per riconquistarla e l’altra parte di me vorrebbe allontanarsi per far si che lei sentisse la mia mancanza,per farle decidere in serenità,lei mi ha risposto che il problema degli amici e lavoro non sembra essere il motivo di questa cosa che sente perché io ho fatto molto per lei e sono migliorato molto e che lei sarebbe disposto a vedersi anche ma poi lei stessa dice: possiamo anche vederci, ma staremmo a piangere e parlare della situazione..Ora io mi chiedo come può essere che lei venerdì stava bene e da un momento all’altro gli possa cambiare inconsciamente il sentimento? Come può essere che lei ora metta tutti in dubbio dopo 5 anni di viversi quotidianamente benissimo?e può essere che lei magari non sia ancora pronta dato che a lei piace stare con la gente ? Oppure veramente inconsciamente lei pensa a non so che, ma prevale il negativo?e come può essere che lei non se ne sia accorta di questo nel nostro paese, nella nostra quotidianità?Io conosco la sua famiglia molo bene e tutti i suoi parenti infatti prima di partire ero andato al matrimonio di un suo zio, sto quasi sempre a casa sua con i suoi e lei conosce mio padre e mio fratello perché i miei sono divorziati, tutto questo mi fa venire paura infatti l’ho anche detto a lei e forse avrò sbagliato perché gli ho dato ansia nel dire che penso che lei mi lascerà, per ora lei mi ha detto che non se la sente ma che non sa.Io mi chiedo se può essere una crisi dovuta per ansia di viaggio cioè lei si sente sola in quel contesto dove lei non ha nessuno,sa che non può pensare di andare in centro con gli amici o alla casa e che deve fare determinate cose con me? Oppure lei si da prendere dall’ansia in quel contesto dove realizza veramente che lei è fidanzata, è sola, e deve fare determinate cose, e magari si fa problemi come è il ragazzo giusto ecc? Anche se lei me lo avrebbe detto perché è molto sincera.

    Replica
  66. Anonimus

    Ciao ho letto tutto e oggi sono stato ittima di una specie di pausa di riflessione che la mia ragazza mi ha detto che vuole una pausa e che da poco mi vede come un amico che il suo ragazzo che devo maturare che è sempre lei a ricordarmi le cose che devo fare che me le scordo continuamente e dice che non la ascolto mi ha chiamto oggi piangevamo tutti e due e lei poi mi dice per ben 2 volte che il vaso è caduto ma non si è rotto e rimetteremo i pezzi in sieme ma ci vorrà tampo e che domani dobbiamo vederci per parlare e che questa cosa la affronteremo insieme saremo mano nella mano ma in stade diverse, che dite si incroceranno subito queste 2 strade o non si intrecceranno più?

    Replica
  67. Paolo

    Ciao, ho letto tutto il post e vorrei condividere la mia storia. Ho 33 anni e da 4 giorni non convivo più con la mia lei (28 anni), dopo 6 anni di fidanzamento e quasi 2 di convivenza in casa mia. Andammo a convivere in un periodo difficile in quanto i miei stavano rompendo e volenti o nolenti lei viveva la cosa male, come la vivevo io. In più lei avrebbe comunque voluto andare a stare per conto suo, sia per assaporare un pò di indipendenza, pur amandomi moltissimo ed essendo felice di noi, ma soprattutto per fuggire da genitori ultra-oppressivi e pedanti. Invece venne da me, anche per starmi vicino e fin da subito patì l’effetto “ospite”, essendo arrivata in casa mia dove era già praticamente tutto arredato e ci furono liti sulla divisione degli spazi. In più io mi accorsi della sua pigrizia in casa mentre io purtroppo davo sfogo alla mia pignoleria organizzativa. Nonostante ciò andammo avanti. Esattamente un anno fa ci fu una prima crisi grave, in cui lei mi disse di non farcela più, che i nostri caratteri erano incompatibili e che pur amandomi moltissimo non sapeva se andare oltre, in più già allora la nostra intimità si era assopita abbastanza. Le proposi di prendersi del tempo, ma dopo 2-3 gg tornò lei, dicendo di non sapere che pesci prendere, di far passare le vacanza, che trascorremmo insieme, apparentemente in serenità. Io non ebbi il coraggio di prendere una decisione più drastica e mi accontentai di andare avanti. Prendemmo un gatto e tornammo a vivere in apparente serenità, con qualche litigio di quando in quando sempre dovuti alle mie richieste verso lei affinchè si smuovesse dalla passività generale nella quale era piompata, inchiodata al divano ed alla Tv, incapace di esprimere desideri e preferenze sulle nostre attività. Detto così sembra che tutto andasse male, ma invece avevamo ancora momenti dolci, eravamo sempre scherzosi ma leggevo qualche cosa di “ombroso” in lei e io ne morivo dentro, ad esempio schivava sempre i discorsi sul prendere un’altra casa dove poter stare più comodi. Poi 4 gg fa mi svegliai e l’ho sentita piangere nel letto: ho insistito pertanto per avere una spiegazione. Per risposta sentii dirmi che non ce la faceva più, non sopportava più nemmeno il contatto con me, che non siamo fatti per stare insieme, che non avevamo più obiettivi e la sua vita con me la vedeva in prospettiva solo come una vita fatta di controllo, di dominazione e che i miei tentativi di parlare di case la paralizzavano.
    Pertanto mi ha detto di volere una pausa, senza scadenza, alla quale non posso e non voglio credere, poichè quando uno dice “ti amo ma non basta”, per me è una bugia.
    Ora giorno per giorno, quando sono al lavoro, si sta portando via tutto. Io sono distrutto e sto riflettendo su tutto quello che posso aver fatto per ridurla in questo stato: ho molti difetti, ma quest’anno i miei hanno poi divorziato, mia madre è depressa e la mia vita ho cercato di “controllarla” per non perdere anche quella! Secondo te c’è modo di riavvicinarla? Magari dopo le vacanze (lei va 1 mese a Londra da sola)? Oppure mi do per vinto e cerco solo di dimenticarla quanto prima pur pensando di volerle un bene dell’anima e di aver sbagliato tutto? La sua voglia di indipendenza può esser una forma di rifiuto alla crescita della nostra coppia verso qualcosa di più importante (casa da comperare assieme, matrimonio, figli ecc) ?

    Replica
    1. Fabio (autore) Autore articolo

      Ciao, la prima cosa che mi viene da chiederti è “perché dici di aver sbagliato tutto?”. Quando una storia finisce le colpe sono sempre un po’ di uno e un po’ dell’altro… quindi non addossarti tutte le responsabilità! Sicuramente la sua pigrizia, l’effetto ospite e le liti sugli spazi non sono dei buoni indicatori dei suoi sentimenti verso di te… inoltre mi hai detto che è una incapace di esprimere desideri e preferenze sulle vostre attività e schivava i discorsi che indicavano qualche prospettiva futura tra di voi… mi chiedo quindi se questa ragazza sia andata a convivere solo per scappare dai suoi genitori e non per stare con te… Chiediti se ti ama veramente…. una volta che avrai trovato la risposta, non è troppo difficile decidere se riconquistarla oppure no…

      Replica
      1. Paolo

        Ciao Fabio, grazie per la celere risposta: si le colpe sono un pò dell’uno e dell’altro, però io tendo a responsabilizzarmi e accollarmi tutto. Lei è stata incapace di esprimere volontà di fare assieme (fatto salvo qualche eccezione, tipo vacanze) negli anni di convivenza. La tua tesi sul motivo dell’esser venuta a stare da me ora mi appare papabile, anche se all’epoca la cosa sembrò dipendere dai miei problemi familiari e dalla sua volontà di starmi vicino. Se mi ama veramente: difficile dirlo di chi sostiene di esser “solo” al primo grande amore, di esserci conosciuti che aveva solo 22 anni e che ha sempre voluto provare l’esperienza dell’indipendenza. Qui mi verrebbero riflessioni più universali: c’è un’età per diventare maturi? La società di oggi ci spinge a dover fare i Peter Pan il più possibile, altrimenti si finisce “chiusi”, spacciati in una vita di coppia o “peggio ancora” in una famiglia. Per fortuna non la pensano tutti così, infatti ho tanti amici che smentiscono questa ipotesi. Ma forse questo invece calza sulla mia ex, dove confuse spinte da 28enne l’hanno fatta vacillare e alla fine perdere l’amore per me, un tempo così irruento e forte. Io non so come riconquistare le ragazze, quando ci ho provato in passato ho sempre fallito, facendomi ancora più male. Penso che starò sulle mie, senza cercarla. Come si fa ad esser amici dopo storie così lunghe o dolorose?

        Replica
        1. Fabio (autore) Autore articolo

          L’età per diventare maturi e soggettiva… c’è chi matura prima, chi dopo e chi mai…
          Amici? Si.. si può diventare, ma con una ragazza matura…

          Replica
          1. Paolo

            Grazie Fabio, in effetti io la parte dell’amico non riesco a farla, almeno non ora e mi sta bene che siano 7 gg che non ci sentiamo.
            Sto infatti diventando sempre più “lucido” e razionale circa la mia situazione, nonostante diversi momenti giù e sensazioni brutte che in momenti della giornata mi prendono e mi fanno sentire male. Sto però trovando la forza di reagire, lo voglio e lo devo fare, per me stesso. Voglio ricominciare a voler bene a me stesso, a non sacrificare tutto per qualcosa di non ricambiato.

            Replica
  68. Rosy

    Ciao a tutte/i! Mi trovo in una situazione molto difficile…io e il mio ragazzo stiamo insieme da due anni. Quasi nessun alto e basso, nessuna grossa discussione tutto filava alla perfezione. Da qualche settimana lo sento un poco distaccato ma ci frequentiamo come sempre, ho dato la colpa alla grossa mole di lavoro ecc. Oggi mi dice che mi deve vedere che è apatico che non sta bene, io chiedo finché arriva al punto, ha dei dubbi sulla nostra storia. Da circa un mese nn abbiamo nessun tipo di rapporto fisico dovuto a circostanze e al fatto che io da qualche mese soffro di una candida che mi provoca dolori durante i rapporti. Ho iniziato da una settimana una cura smettendo pillola e seguendo un alimentazione. Mi ha detto che di questa assenza di rapporto nn ha sentito la mancanza che pensava e che questa cosa allora gli ha fatto nascere dei dubbi. Ha ripetuto più volte che nn ci sono altri problemi tra noi solo questa mancanza di slancio minore rispetto ad una volta lo ha turbato….io ovviamente sono a pezzi. Lui piange e dice che nn vuole lasciarmi ma chiarirsi questa situazione. Io intendo lasciargli i suoi tempi però nn so cosa pensare. Qualcuno mi dica qualcosa per favore, anche solo la vostra esperienza o pensiero. Grazie, sto soffrendo molto..

    Replica
    1. Fabio (autore) Autore articolo

      Ciao, una mia ex aveva avuto problemi di candida ma una breve cura datale dal suo medico l’aveva curata…
      Però la frase in cui ha detto che non gli è mancato il sesso tra di voi è strana… mi sorgono dei dubbi sul suo appagamento sessuale in questi anni… ma prima di questo tuo problema facevate tanto sesso? Ti desiderava o eri sempre tu a spronarlo? Non vorrei che abbia avuto una vita sessuale apatica e per questo motivo ora non gli manca più di tanto…

      Replica
      1. Rosy

        Io l’ho curata varie volte, ma puntualmente torna…adesso ho fatto una visita più accurata perché peggiorata molto, soprattutto la questione dolore durante i rapporti. Dirti tanto tanto no…nel senso abbiamo 24 lui e 25 io…abitiamo a 40 km di distanza e comunque ci ritrovavamo a doverlo fare in auto o momenti in cui a casa nn ce nessuno oppure in negozio (che è suo e del fratello) in orari notturni comunque il modo andava cercato nn era tutto lì bello pronto. E solo nell’ultimo periodo mi ha cercata meno x poi quasi smettere…da quando un giorno l’ho fatto smettere dai dolori, da quella volta la cosa è andata scemando…poi adesso mi aveva tolto anche la pillola il dottore quindi avremmo anche dovuto usare precauzioni. Questo non lo scusa ovvio è solo per spiegare da cosa è nato il discorso poco sesso. Anche a me pesava questa cosa…però nn da farmi mettere in dubbio un sentimento! Lo amavo e lo amo anche con poco sesso…so che nn sono un uomo e che è diverso. La cosa che mi spaventa è che nn vuole parlarne adesso, chiede solo tempo x chiarirsi da solo, per vedere se è realmente amore e nn solo xke si sta insieme da un po’ allora si prosegue.. Il giorno dopo la discussione gli ho scritto, ci siamo messi d’accordo di vederci due giorni dopo x parlare, arrivato il giorno cioè ieri mi dice che vorrebbe stare ancora un po’ tranquillo che nn si sente sicuro al 100% e che x lui nn è finita! Ma chiede solo ancora un po’…e che questo periodo gli sta servendo anche se forse è egoista. Gli ho detto prenditi del tempo nel frattempo ci penso anche io. Adesso son 4 giorni dalla batosta che mi ha dato….a me che aspetto sembra una vita intera..giusto dargli ancora tempo?

        Replica
        1. Fabio (autore) Autore articolo

          Si, dagli tempo. Poi fagli capire che insieme cercherete di fare più sesso, di essere più attivi e mentre ti curerai la candida potrete giocare sessualmente in altri modi, basta che vi stuzzichiate a vicenda per accendere una grande voglia di far sesso insieme. Per noi uomini il sesso è molto importante e spesso un calo dell’attrazione e del desiderio sessuale porta a mettere in dubbio anche i sentimenti verso l’altra persona.

          Replica
  69. Rosy

    Quello che nn tollero non sono i dubbi ma il totale distacco senza volerne ancora parlare domani sarà il sesto giorno….quanto può servire x capire se ami o no una persona? L’ultima volta ha chiesto ancora tempo….gli ho detto di prenderselo, adesso trascorsi tre giorni ancora voglio andare a parlarci per dargli una scrollata in positivo o negativo..è giusto che io aspetti un non lo so senza spiegazioni ulteriori?

    Replica
    1. Fabio (autore) Autore articolo

      Spesso servono anche delle settimane…. guarda, il tempo medio di ritorno di un ex o di un distacco, secondo ma mia esperienza è da qualche settimana ad un paio di mesi.., Tu cerca di restare tranquilla e pensa in modo positivo che magari tutto tornerà nella norma :-) Dagli il tempo che gli serve e non pressarlo…

      Replica
  70. Rosy

    Qualche settimana?? E nel frattempo xke io nn dovrei contare nulla? Credo che il mio stare male abbia bisogno dello stesso riguardo….non voglio pressare ma solo il diritti di sapere e di avere possibilità di parlarne a voce…secondo voi dopo più di una settimana nn me lo merito?

    Replica
    1. Fabio (autore) Autore articolo

      Allora digli chiaramente che non puoi aspettare troppo tempo perché ti fa troppo male e dagli un ultimatum. Digli “o ti decidi, o chiudo io definitivamente”.

      Replica
  71. Dan

    Salve ragazzi, adesso vi spiego la mia situazione.. Sono stato fidanzato con questa ragazza per 2 anni e 7 mesi (quasi 8) io ho 19 anni e lei ne ha 17, abbiamo passato bei momenti insieme, poche litigate e non tanto lunghe anche se alle volte si litigava di brutto.. Comunque era nostra abitudine chiamarci la sera per darci la buonanotte, e mi chiama per le 2 e stiamo al telefono una 20 di minuti, poi mi dice che va a letto ecc.. Il mattino dopo mi risveglio con un suo messaggio e c’era scritto che quella stessa sera aveva parlato con un ragazzo e ha capito che forse le interessa e quindi per non prendermi in giro mi ha lasciato.. Le ho scritto ho provato a farle cambiare idea, ma nulla non ha voluto.. Quindi l’ho lasciata sola a riflettere.. E non si fatta sentire per nulla, dopo 8 giorni le riscrivo per vedere come stava ecc.. Ma anche qui mi dice che le serve ancora del tempo, allora la lascio in pace e non le ho più scritto, e non l’ha fatto nemmeno lei, 3 giorni dopo che sarebbe stato il nostro anniversario di 2 anni e 8 mesi vado da lei per farle una sorpresa poetandole un regalo, una rosa e una lettera.. Abbiamo passato quasi tutto il giorno insieme, e alla fine quando l’ho salutata mi ha detto che vuole ancora del tempo.. E io le ho risposto che l’avrei lasciata libera, se è ciò che voleva.. Mi ha risposto che forse mi avrebbe cercato il giorno dopo.. E così fu, mi mandó un messaggio con scritto “buonanotte <3<3" le ho risposto e basta da allora non ci siamo più sentiti.. Ora non so cosa pensare.. A cosa le serve la pausa? Cosa ha intenzione di fare.. Mi ha detto che non il suo non è un addio.. Ma allora cosa aspetta a tornare?! Non so cosa pensare, come reagire.. Io ci tengo a lei, e anche se sono "piccolo" posso dire che la amo, dopo due anni e 8 mesi di fidanzamento ho imparato ad amarla e apprezzarla.. Ma ora come ora non capisco cosa vuole fare lei.. Perché si sia preso questa pausa, a quale scopo? Premetto che non ha nessun ragazzo, parla con uno ma non ha intenzione di mettersi insieme a lui (parole sue)

    Replica
    1. Fabio (autore) Autore articolo

      Ciao, secondo me prova interesse per un altro. Il fatto che non vuole mettersi insieme è irrilevante, secondo me vuole frequentarlo per un po’.

      Replica

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>